Focus on – Alejandro Berenguer, Torino: la scheda fantacalcio

Focus on – Alejandro Berenguer, Torino: la scheda fantacalcio

Colpo di scena: il giocatore spagnolo non va più al Napoli, ma al Torino. Jolly di fascia che ha chiuso la stagione all’Osasuna con 31 presenze, 2 gol e ben 7 assist

Commenta per primo!

Il Toro all’improvviso spiazza il mercato, ingaggiando lo spagnolo Alex Berenguer promesso sposo del Napoli. Battuta così la concorrenza dei partenopei, infatti questa mattina l’Osasuna ha annunciato la cessione del suo gioiello al Torino per 5,5 milioni di euro più uno di bonus.

Esterno disciplinato a livello tattico, cresciuto nel vivaio dell’Osasuna, e che si è messo in evidenza nella Liga. Berenguer è un giovane in grande ascesa. Innesto giusto per il 4-2-3-1 di Sinisa Mihajlovic. Classe ’95 il giocatore ha grande duttilità: può giocare sia a destra che a sinistra.


Titolarità: Buona
Salute: Buono
Bonus: Discreto
No Malus: Buono
Lega a 8: 5°/6° slot
Lega a 10: 4°/ 5° slot


ALEJANDRO BERENGUER: CARATTERISTICHE TECNICHE

Ragazzo di Pamplona, 22 anni a luglio prossimo, che arriva in al Torino dopo la retrocessione dell’Osasuna. Numeri che, con il sistema di gioco granata, potrebbero rivelarsi molto importanti al fine di rinforzare la rosa.  «El Pollito» ha messo insieme ventinove presenze, un gol (al Deportivo Alaves) e sette assist in campionato, mentre due gare e una rete (al Granada) in Coppa del Re. Berenguer garantisce affidabilità in fase di non possesso e applicazione in fase di copertura, specialmente per facilità di corsa e predisposizione ai ripiegamenti difensivi.
Il giovane spagnolo era in squadra con Salvatore Sirigu, neo portiere granata che proprio all’Osasuna aveva giocato negli ultimi sei mesi dopo il prestito al Psg.

ALEJANDRO BERENGUER: CHE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Veloce esterno offensivo,  che in caso di necessità può ricoprire anche il ruolo di terzino destro grazie al suo spirito di sacrificio. Un’opzione in più che  ben si sposa con il gioco di Mihajlovic: il basco è candidato ad entrare in competizione con l’argentino Boyé per un posto nell’undici granata. Considerato un giocatore molto generoso, Berenguer ha le qualità tecniche e tattiche per diventare uno dei titolari e formare, con il connazionale Iago Falque, un tandem di esterni offensivi di buona caratura.
Servirà come minimo un periodo di apprendistato prima di entrare negli schemi ma fantacalcisticamente lo spagnolo conserva una buona dose appetibilità all’asta estiva, pur non avendo uno score invidiabile sotto porta. Meglio sicuramente nelle vesti di assistman.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy