Infortunio Lapadula, come cambia il Genoa senza di lui?

Infortunio Lapadula, come cambia il Genoa senza di lui?

Dall’euforia per l’esordio dal primo minuto in campionato, all’infortunio. Analizziamo insieme le soluzioni a disposizione di mister Juric.

La strada di Gianluca Lapadula al Genoa, può considerarsi senza ombra di dubbio in salita. Dopo aver saltato gran parte della preparazione atletica, sembrava arrivato il momento giusto per lanciare Lapagol, ma dopo soli 35 minuti, il ragazzo italo-peruviano, ha abbandonato il terreno di gioco per un infortunio al ginocchio.

L’attaccante dovrà stare fermo per 40/50 giorni, ecco cosa dice il comunicato ufficiale del Genoa in merito alle sue condizioni

Gli esiti degli accertamenti diagnostici hanno evidenziato un trauma distorsivo del ginocchio sinistro con lesione del legamento collaterale interno. La prognosi è subordinata all’evoluzione del quadro clinico e valutata nell’ordine di circa quarantacinque giorni. 

Scopriamo dunque insieme, come Juric rimedierà a questa assenza.

IL GENOA SENZA LAPADULA

Nelle prime due giornate di campionato, il mister Juric, si è affidato sin dall’inizio ad Andrej Galabinov, soprattutto per via della condizione fisica migliore, rispetto a quella di Lapadula. L’infortunio subito ieri da Gianluca, dovrebbe quindi spalancare nuovamente le porte della titolarità proprio all’ex Novara. Il modulo non dovrebbe subire variazioni, infatti difficilmente Juric modificherà il suo 3-4-3. Se l’attaccante bulgaro con ogni probabilità partirà dall’inizio, il giocatore che viceversa proverà a giocarsi il posto con lui, sarà Pellegri. L’attaccante classe 2001, dopo l’exploit dell’anno scorso, avrà modo di mettersi in mostra a gara in corso, visto che il Genoa, dopo aver conquistato un solo punto in tre gare, difficilmente si affiderà ad un sedicenne nel ruolo di titolare fisso. Un altro giocatore che potrebbe beneficiare di questo infortunio, è Goran Pandev. Titolare nelle prime tre gare della stagione, il macedone è stato impiegato sempre alle spalle della prima punta, ma come detto in precedenza, vista la situazione di classifica dei rossoblù, non è da escludere che il mister Juric possa affidarsi a lui nel ruolo di prima punta atipica, garantendo più esperienza rispetto al giovane Pietro Pellegri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy