Pagelle Udinese – Fiorentina 1-1: Larsen offende, Fernandes la pareggia! – Voti Fantacalcio

Pagelle Udinese – Fiorentina 1-1: Larsen offende, Fernandes la pareggia! – Voti Fantacalcio

L’esterno bianconero trova il vantaggio nel secondo tempo, ma il centrale gigliato 10 minuti dopo trova il gol del giusto pareggio.

di Voti Fantamagazine

Finisce 1 a 1 al “Friuli” tra Udinese e Fiorentina. Primo tempo con poche emozioni ma nel secondo tempo la partita si apre e sul contropiede con assist di Pussetto va in rete Stryger Larsen. Pareggia poco dopo Edmilson con una rasoiata in diagonale da fuori area. Partita aperta fino all’ultimo ma il risultato non cambia più.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Musso 6 – compie una gran parata sul colpo di testa di Pezzella nel primo tempo ma non riesce ad allungarsi in tempo sul diagonale del pareggio.

De Maio 6 – esordisce a Udine cominciando con un paio di errori poi si riprende e tiene bene il resto della partita.

Troost-Ekong 6 – nel complesso dirige discretamente la difesa.

Nuytinck 6 – sempre puntuale nei contrasti.

Stryger Larsen 6,5 – gestisce la fascia destra senza spingere molto ma è molto bravo a seguire il contropiede di Pussetto per appoggiare in rete.

Fofana 5,5 – si vede poco e gioca meno palloni del solito ma è anche più disciplinato.

Behrami 6 – solito mastino in mezzo al campo, lotta fino alla fine seppur con minore lucidità.

Mandragora 5,5 – prova a proporsi in appoggio a D’Alessandro e qualche incursione anche gli riesce, troppo mollo sul gol del pareggio Viola.

D’Alessandro 6,5 – compie entrambe le fasi con buon profitto. Instancabile a sinistra.

De Paul 5,5 – si crea l’occasione nel primo tempo ma il pallone sfila vicino al palo. Da lui ci si attende sempre quel qualcosa in più e nel secondo tempo esce tra i fischi.

Pussetto 7 – con De Paul che svaria sulla trequarti deve reggere da solo il peso dell’attacco, lo fa sfruttando la velocità, da un suo assist nasce il gol del vantaggio.

Okaka 6,5 – entra per De Paul e da maggiore concretezza in avanti

Lasagna 5,5 – entra per Pussetto si impegna ma non riesce a entrare in partita.

Pagelle a cura di Marco Toffoletti

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Lafont 5,5 – Può solo pregare quando, nella prima frazione, De Paul gli si materializza davanti. Graziato, per il resto della gara non ha patemi d’animo ma potrebbe far meglio sul gol di Larsen.

Laurini 6 – Poco appariscente in fase offensiva, decisamente concentro quando si tratta di opporsi alle avanzate di D’Alessandro. Potrebbe osare di più, certo, ma non demerita.

Milenkovic 5,5 – Sta imparando a giocare decentrato e, quando come oggi torna al centro, appare disorientato. De Paul e Pussetto lo fanno ammattire e troppo spesso lo costringono al fallo. Ammonito, salterà la prossima gara.

Pezzella 6,5 – I brevilinei attaccanti friulani non danno punti di riferimento, lui li sovrasta agevolmente sul piano fisico e in elevazione. Pericoloso in proiezione, solo uno strepitoso Musso gli nega la gioia del gol.

Biraghi 6 – Pennella benissimo dalla bandierina per la testa di Pezzella ma, escluso qualche buon fendente, fa vedere meno di quanto potrebbe.

Veretout 5 – Pecca di superficialità e si limita a giocate scolastiche poco utili nel contesto odierno oltre a macchiarsi dell’errore che porta al vantaggio friulano. A tratti irriconoscibile, non riesce mai a verticalizzare con efficacia.

Fernandes 7 – Boccheggiante in mezzo al campo, ha il merito di illuminare la sua prestazione cacciando dal cilindro la giocata del pareggio. Da quel momento fluttua sulle ali dell’entusiasmo e gioca egregiamente da “box to box”

Gerson 5,5 – Gestisce bene in fase di possesso ma sembra mancargli quella capacità di dare uno strappo alla manovra. Pioli gli chiede qualcosa di diverso e lo sostituisce con Pjaca per tentare l’assalto finale.

Mirallas 5 – Pioli punta sulla sua imprevedibilità ma, in quarantacinque minuti, fa vedere decisamente meno di quanto potrebbe fare. Lascia il posto a Simeone anche per liberare Muriel da troppe pressioni.

Muriel 5,5 – Impatta spesso con Troost-Ekong e i suoi ex tifosi non perdono occasione di beccarlo, mostrando il loro risentimento. Non il clima ideale per esprimersi al meglio, ma quest’oggi sembra comunque poco ispirato.

Chiesa 6,5 – È in fiducia, i compagni lo cercano sempre e lui sa come farsi trovare. Le cose migliori le fa vedere quando, raramente, l’Udinese si lascia affrontare a viso aperto. Nell’ultimo quarto d’ora sale in cattedra con ottimi spunti che, però, non sortiscono i risultati sperati.

Simeone 6 – Pioli fa “mea culpa” e lo getta nella mischia al posto di Mirallas per provare a mettere pressione ai centrali friulani. Pur facendo poco con la palla tra i piedi, è funzionale perché Muriel e Chiesa trovano maggiore libertà.

Pjaca 5,5 – Entra per formare l’assetto a trazione offensiva disegnato da Pioli ma, come di consuetudine, non riesce a mettere le sue qualità al servizio della squadra. Che si tratti di idee confuse o di scarsa forma, il croato è sempre più un giocatore da ritrovare.

Ceccherini S.V.

Pagelle a cura di Francesco Quaranta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy