Pagelle Roma – Parma 2-1: “De Rossi saluta in grande stile, Perotti torna al gol” – Voti Fantacalcio

Pagelle Roma – Parma 2-1: “De Rossi saluta in grande stile, Perotti torna al gol” – Voti Fantacalcio

I giallorossi si impongono sul Parma nel match dell’Olimpico

di Voti Fantamagazine

Il “De Rossi-day” termina con la vittoria della Roma sul Parma, già salvo. La sfida condita dal commosso saluto al capitano giallorosso si conclude con le reti di Pellegrini pareggiato momentaneamente dall’ex di turno Gervinho. Chiude i giochi Perotti nei minuti finali.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Roma

Mirante 6,5 – Conferma il suo strepitoso periodo di forma con la gran parata su Gervinho al ventitreesimo. Un grande riflesso per l’ex Bologna che non può nulla sullo stesso calciatore ducale che brucia in accelerazione Fazio.

Florenzi 6 – Gioca in maniera contratta anche per via di una gara per lui speciale: con l’addio di De Rossi raccoglierà il testimone dell’esperto centrocampista. Nel primo tempo spreca un ghiotto contropiede con una scelta affrettata.

Fazio 5,5 – Si mette in proprio nella prima frazione con un colpo di testa nel cuore dell’area avversaria amministrato agevolmente da Frattali. Si fa bruciare da Gervinho in occasione del momentaneo pareggio ospite.

Juan Jesus 6,5 – Rispetto al compagno di squadra è molto più dinamico: controlla senza difficoltà Ceravolo e chiude un pericoloso contropiede di Gervinho con un grande tackle.

Kolarov 6 – Rispetto a quanto visto in stagione gioca sicuramente con meno fame. Ha comunque il merito di entrare nell’azione che ha portato in vantaggio la Roma, con il suo colpo di testa spazzato sulla linea da Gobbi.

De Rossi 6,5 – L’ultima di tante battaglie in maglia giallorossa. Riceve l’emozionante tributo del pubblico di fede romanista al minuto 82 quando chiude la sua carriera con la maglia che ha più amato.

Pellegrini 7 – All’Olimpico non segnava dal derby del 29 settembre: un’eternità. La sua rete è molto fortunosa, ma da pellicola per gli ultimi romantici: un romano romanista a segno nella serata d’addio di capitan De Rossi.

El Shaarawy 6 – La sua migliore stagione, per continuità di rendimento, si chiude con una serata anonima in cui, al pari di molti suoi compagni, gioca in maniera contratta.

Pastore 6,5 – Si accende con una magia al ventesimo, si libera con una magia su Kucka, ma Frattali si oppone in corner. Decisivo in occasione dell’1-0: mantiene viva la sfera dopo aver iniziato l’azione che permette dopo una serie di rimpalli di portare in vantaggio i suoi.

Perotti 7 – Chiamatelo l’uomo delle ultime giornate. Ancora una volta a segno, un goal stavolta inutile ai fini della classifica, ma dolce per regalare una serata di gioia al suo capitano.

Dzeko 5 – La degna chiusura di una stagione di certo non esaltante. Non incide sul risultato, Frattali inghiotte senza difficoltà una sua conclusione masticata. Anche lui è ai saluti: il cambio di testimone con Schick, però, non dà ad ora i frutti sperati.

Cristante 6,5 – Prova ad entrare diverse volte nel tabellino dei marcatori, ma senza riuscirci. Chiude la sua prima stagione in giallorosso con luci ed ombre.

Schick 5,5 – Non lascia il segno nell’abbondante fetta di partita che gli concede sir Claudio Ranieri.

Under 6,5 – Dà il cambio all’uomo della serata, ricambia con il pregevole assist per l’accorrente Perotti che fissa il risultato sul definitivo 2-1.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Parma

Frattali 6,5 – A 33 anni debutta in Serie A in una giornata speciale per il calcio italiano. Non trema di fronte al palcoscenico, anzi si mostra sempre sicuro: il suo fortino crolla nel primo tempo a causa di Pellegrini con il compagno Gagliolo che devia la sfera in maniera evidente. Non può nulla sulla rete di Perotti che, nel finale, fissa il punteggio sul 2-1.

Iacoponi 6 – Gara ordinata, senza infamia e senza lode. Non si propone spesso, ma è una delle sue caratteristiche. Rischia di lasciare il campo nel primo tempo, lo farà nel finale con Gazzola che prende il suo posto.

Bruno Alves 6,5 – Dzeko sicuramente non è al top, ma l’esperto centrale portoghese si conferma come uno dei difensori più continui del nostro campionato, mettendo la museruola al bosniaco.

Gagliolo 6 – Sfortunato in occasione del primo vantaggio giallorosso quando devia imparabilmente la conclusione di Pellegrini. Prestazione generosa e sufficiente come la gran parte delle volte ha fatto in questa stagione.

Gobbi 5,5 – Al pari di Gagliolo è protagonista del vantaggio giallorosso: tuttavia, il suo goffo rinvio consente la conclusione di Pellegrini da cui scaturisce il goal. Con un El Shaarawy stranamente poco ispirato, l’esperto terzino mancino non ne approfitta, sganciandosi poco nella trequarti avversaria.

Kucka 5,5 – Non ne ha più dopo aver dato il suo prezioso contributo in questi primi sei mesi al Parma. Gara sottotono, certificata da un giallo evitabile. Pastore lo ridicolizza più volte nella prima frazione.

Stulac 6 – Non conferma l’ottima stagione precedente al Venezia, ma di sicuro non ha sofferto in negativo il salto in Serie A. Regia pulita e ordinata, il playmaker sloveno si è rivelato una preziosa riserva.

Dezi 6 – Debutta in Serie A a 27 anni dopo aver fatto tante ottime stagioni in Serie B e un’annata fortemente condizionata da tanti problemi muscolari. Si fa notare con una conclusione velleitaria che costringe Mirante al corner nel primo tempo.

Sprocati 6,5 – Delizioso l’assist di esterno mancino per Gervinho al ventitreesimo. L’ivoriano, però, non fa breccia alla Roma facendosi ipnotizzare da Mirante. Almeno in quell’occasione. Si rifarà nella ripresa. Chiusura in crescendo per l’ex Salernitana che ha dimostrato di avere degli ottimi colpi: dovrà migliorare nella continuità di prestazione.

Ceravolo 5,5 – Lotta come una “belva”, ma i tiri nello specchio sono pochi, se non nulli. Grande generosità, ma deve essere più pericoloso sotto porta.

Gervinho 6,5 – L’ex più atteso dopo annate importanti in giallorosso. Sprocati gli serve un cioccolatino, lui lo scarta con eccessiva voracità esaltando i riflessi di Mirante. Si rifà nella ripresa con il goal del momentaneo pareggio bruciando Fazio. Chiude bene la stagione del riscatto per chi credeva che fosse venuto in Emilia a svernare.

Machin 6,5 – Ex di turno pur non avendo mai debuttato in prima squadra, è arrivato a gennaio dal Pescara. Subentrato nella ripresa il talentuoso centrocampista ha il merito di mandare in goal Gervinho con uno splendido assist.

Gazzola s.v. – Passerella finale per uno della vecchia guardia che ha sposato l’ambizioso progetto ducale da più stagioni.

Diakhate s.v. – Chiude la serata degli addii e degli esordi in A il giovanissimo calciatore classe 1998. A cedergli il testimone il pimpante Sprocati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy