Pagelle Pescara – Torino 0 – 0: brutta partita con pochi spunti

Pagelle Pescara – Torino 0 – 0: brutta partita con pochi spunti

Finisce 0 – 0 la partita tra Pescara e Torino, granata in 9 per le espulsioni di Acquah e Vives

di Voti Fantamagazine

Nonostante un forcing continuo per tutta la partita e in doppia superiorità numerica il Pescara non riesce a centrare la prima vittoria stagionale sul campo. All’Adriatico è 0-0 col Torino, con i granata che sprecano anche l’occasione di portare a casa i tre punti nel finale. Sarebbe stata una punizione pesante per la squadra di Oddo, che però continua a palesare limiti nel finalizzare l’enorme mole di gioco prodotto.

VOTI FANTAMAGAZINE PESCARA

Bizzarri 6 – Sicuro e presente in ogni circostanza.

Crescenzi 6 – Nel primo tempo commette un paio di leggerezze che potevano costare care. Spinge però con continuità.

Campagnaro 6.5 – Ottima prestazione di Hugo. Sicuro e preciso anche negli anticipi. Sta salendo di condizione.

Fornasier 5.5 – Giallo evitabile, e prestazione non al pari del suo compagno di reparto.

Biraghi 6 – Prima a sinistra, poi dirottato al centro fa una partita attenta. Si divora nel finale il gol vittoria.

Cristante 6.5 – Uomo ovunque del centrocampo pescarese. Utilissimo, si rende anche pericoloso in zona gol.

Aquilani 6 – Anche lui migliora di comdizione. Tocca tanti palloni ma è impreciso nelle conclusioni.

Memushaj 5.5 – Non incide sul match, anche se non molla mai.

Verre 5.5 – Da un elemento della sua classe ci aspettavamo di più. Metronomo con scarsa personalità.

Benali 6 – Anche lui lavora tanto per i compagni ma non riesce a concretizzare la mole di gioco creata.

Caprari 6.5 – Le azioni più pericolose nascono spesso dai suoi piedi. Si spegne un po nella ripresa.

Zampano 6.5 – Ala aggiunta, crea pericolosità nella meta campo avversaria.

Manaj 5.5 – Come spesso gli capita, il suo ingresso è impalpabile.

Mitrita 7 – Al contrario di Manaj entra molto bene in partita e mette alle corde sulla sinistra i granata.

VOTI FANTAMAGAZINE TORINO

Hart 6: ogni volta che cerca di addomesticare il pallone con i piedi un brivido percorre la schiena dei tifosi e non. In avvio rischia il pasticcio rimandando di troppo un rinvio sul quale si stava avventando l’attaccante del Pescara per poi sfiorare l’autogol con una presa insicura su cross di Cristante. Compensa con qualche parata fondamentale per il risultato ma da lui ci si aspetta molto di più.

Zappacosta 6: ha finalmente la sua occasione per giocare e dimostrare quanto vale. Offre una prestazione di sacrificio volta più a contenere che non ad offendere.

Bovo 7 mancando Valdifiori a centrocampo è dai suoi piedi che parte tutto. Sempre puntuale nelle chiusure difensive e lucido nel far ripartire le azioni dalle retrovie.

Moretti 6,5 l’ex stakanovista granata torna al suo posto ed offre una prova solida e senza sbavature.

Barreca 6: dopo la buonissima prova da subentrante contro l’Empoli, nella quale aveva sfornato cross come non ci fosse un domani, questa sera c’è stato un passo indietro. Diligente in difesa ma latitante in attacco, le sortite offensive da parte sua e di Zappacosta mancano come l’aria al Torino e si ripercuotono sulla prestazione complessiva della squadra.

Acquah 5: ci mette la solita fisicità e foga, troppa foga. Espulso per doppia ammonizione allo scadere del primo tempo per un’entrataccia più che evitabile.

Vives 5 dovrebbe schermare la difesa dagli attacchi del Pescara ma ci riesce solo in parte. Soffre come tutta la squadra la velocità delle trame pescaresi fino a beccarsi il rosso diretto per aver fermato volontariamente Mitrita involato verso la porta.

Baselli 5 nessun guizzo, nessuna iniziativa, niente di niente tanto da arrivare a chiedersi se ci sia o no in campo. Esce al 30′ del secondo tempo senza lasciare traccia.

Aramu 5,5: Mihajlovic lo ha schierato dal 1′ al posto di Iago tra lo stupore di tutti ma il ragazzo non è sembrato pronto per l’esordio tra i grandi. Impreciso ed a volte precipitoso, probabilmente paga l’emozione della prima volta. Esce per Benassi a seguito dell’espulsione di Acquah.

Boyè 6,5: fa molto movimento senza palla e fa a sportellate con i difensori avversari ma i palloni che gli arrivano si contano sulle dita di una mano. Poco cercato dai compagni, la situazione migliora quando si scambia di posizione con Martinez al quale offre un assist fantastico dopo una bella azione personale ma il venezuelano non ne approfitta. Al 20′ del secondo tempo viene rilevato da Belotti.

Martinez 5,5: molto fumo e poca sostanza, corre come sempre tantissimo ma perde una marea di palloni e non riesce mai a creare superiorità numerica venendo puntualmente fermato dagli avversari. La prima vera occasione per il Torino è tra i suoi piedi allo scadere del primo tempo, migliora la prestazione quando torna a fare l’esterno ma quella palla data corta a Belotti grida vendetta.

Benassi 6: subentra ad Aramu per ridare equilibrio alla squadra rimasta in 10. Offre una prova discreta anche se sembra lontano dalla forma migliore.

Belotti 6,5 torna in campo dopo l’infortunio patito in Nazionale e subito si nota una certa differenza nell’atteggiamento della squadra. Cerca di spaventare il Pescara con i suoi tipici movimenti ad attaccare la profondità centrando un palo.

Obi 6 entra per dare il suo apporto soprattutto a livello difensivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy