Pagelle Parma – Fiorentina 1-0: Gerson la combina grossa e il Parma si salva! – Voti Fantacalcio

Pagelle Parma – Fiorentina 1-0: Gerson la combina grossa e il Parma si salva! – Voti Fantacalcio

Al Parma basta un autogol di Gerson per mettere in tasca la salvezza.

di Voti Fantamagazine

Al Tardini va in scena la sfida salvezza tra Parma e Fiorentina, due squadre in crisi di risultati e con lo spettro di una clamorosa retrocessione che incombe. Dopo una partita equilibrata dove entrambe le squadre hanno avuto le occasioni di vincerla , è il Parma a trovare la salvezza dopo un roccambolesco autogol di Gerson sugli sviluppi di una insidiosa punizione di Scozzarella all’80’.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Parma

Sepe 6 – Nonostante i numerosi pericoli verso la sua porta, non deve compiere interventi particolari.

Gazzola 6 – Fa il compitino sulla destra, ordinato in difesa e si concede un paio di discese fatte bene.

Iacoponi 6 – Nel primo tempo fa un paio di errori ma si fa perdonare con un gran intervento su Simeone salvando di fatto un gol.

Bastoni 6 – Dimostra di avere le spalle larghe giocando da veterano reagendo al brutto errore del primo tempo con una prova di spessore.

Gagliolo 6,5 – Guida la difesa e gioca un’ottima partita con grinta e personalità. Nel primo tempo una sua incornata di testa si stampa sulla traversa.

Kucka 6,5 – Non è brillante ma con agonismo e fisicità riesce a vincere tanti contrasti in mezzo al campo. Benassi gli nega la gioia del gol salvando sulla linea un suo colpo di testa.

Stulac 5,5 – Schierato a sorpresa da D’aversa , non giocava titolare da Febbraio. Mette ordine al palleggio ma nel secondo tempo cala vistosamente e viene sostituito da Scozzarella.

Barilla’ 6 – Mastino ,corre e lotta per tutta la partita dando una grossa mano ai compagni

Gervinho 5,5 – Dopo 10 minuti colpisce il palo dopo essersi liberato bene in area. Poi non riesce mai ad entrare nel vivo della partita e viene cambiato al 57′ per un problema muscolare.

Ceravolo 5 – Non vince mai un contrasto, non riesce a far salire la squadra ne ad essere pericoloso..fantasma.

Sprocati 5 – Non riesce mai ad incidere e a farsi servire . Anche in fase di copertura commette qualche errore di posizionamento.

Grassi 6 – Si rivede lo sfortunato centrocampista di proprietà del Napoli, da sostanza al centrocampo.

Scozzarella 6,5 – Entra e incide, da una sua punizione arriva il gol che vale la matematica salvezza.

Dimarco SV

A cura di Andrea Guasti

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Lafont 6 – Il primo sussulto della partita arriva quando la conclusione di Gervinho si stampa sul palo, poi sonnecchia finché non è la traversa a salvarlo su Gagliolo. Fortunato ed inoperoso, finché il karma non lo punisce col “fuoco amico”, su cui nulla può. Vittima delle circostanze.

Milenkovic 6 – Parte male, soffrendo tantissimo le scorribande di Gervinho che lo salta in diversi frangenti. Salvato dal palo, col passare dei minuti si ricompone e prende le misure all’ivoriano.

Ceccherini 6 – Ben piazzato sul caparbio Ceravolo, ha il merito di provare a dare imprevedibilità alla manovra con qualche verticalizzazione estemporanea che Simeone non riesce a sfruttare. Il VAR lo grazia su Sprocati.

V. Hugo 6 – Gara tranquilla: dalle sue parti ha poco di cui occuparsi in prima persona e spesso va a raddoppiare, mettendo a disposizione di Ceccherini la sua indubbia prestanza atletica.

Mirallas 5,5 – È un calciatore molto di vocazione offensiva e, nello scampolo di partita che gioca prima di infortunarsi, fa vedere tante idee e poca concretezza. Lascia anzitempo il posto a Dabo.

Benassi 6 – In avvio è tra i più intraprendenti, poi si adegua al resto della squadra, calandosi in un contesto di gioco poco propositivo. Fa girare bene la palla, ma sempre in orizzontale. Scolastico.

Veretout 6 – La Fiorentina gioca a ritmi bassi, dettati da lui quasi ad addormentare la partita. Le rare fiammate dei gigliati non lo vedono partecipe, oggi in versione prettamente amministrativa. Gestore.

Gerson 5,5 – Quando la Fiorentina crea occasioni, la palla spesso transita dalle sue parti. Ha voglia di regalarsi qualcosa in più nella normalità generale, probabilmente la deviazione decisiva sulla punizione di Scozzarella non è esattamente ciò che intendeva. Maldestro.

Biraghi 5,5 – Che siano dettami tattici o meno, il suo atteggiamento è rinunciatario. Non soffre in fase difensiva, vero, ma avrebbe potuto sfruttare meglio gli spazi concessi dagli emiliani.

Chiesa 5,5 – Personificazione delle speranze gigliate, è a lui che i compagni affidano la palla quando non trovano sbocchi alternativi. Crea sempre qualcosa, ma gli sviluppi non sono quelli che si auspicava.

Simeone 5 – Gara all’insegna dell’essere in ritardo: sulle verticalizzazione dal basso arriva sempre dopo Bastoni, quando, raramente, i compagni arrivano sul fondo, si fa anticipare da Gagliolo. Nell’unica occasione in cui arriva prima dei difensori emiliani, calcia alto dal centro dell’area. Innocuo.

Dabo 6 – Col suo ingresso, la Fiorentina cambia assetto tattico e va a rimpolpare ulteriormente la mediana, rendendola folta di uomini e difficilmente superabile. Molto utile fisicamente, visto il canovaccio dettato dalla squadra.

Muriel 5,5 – Montella lo inserisce al posto di Simeone per provare a dare una scossa in fase offensiva ai suoi. Il colombiano non ha sui piedi le occasioni di Simeone, ma non riesce comunque ad incidere.

Vlahovic SV

Pagelle a cura di Francesco Quaranta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy