Pagelle Parma – Chievo 1-1: Alves risponde a Stepinski! – Voti Fantacalcio

Pagelle Parma – Chievo 1-1: Alves risponde a Stepinski! – Voti Fantacalcio

Il gol su punizione del difensore portoghese del Parma pareggia i conti con il gol dell’attaccante clivense per un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre.

di Voti Fantamagazine

Pari e patta al “Tardini” tra Parma e Chievo. Un match molto equilibrato che si sblocca nella ripresa con le reti di Stepinski, abile a trafiggere i ducali ad inizio secondo tempo, e Bruno Alves, autore di un gioiello direttamente da calcio di punizione. Gli emiliani sciupano una ghiotta occasione per avvicinarsi alle zone nobili della classifica, un punto prezioso per i clivensi che rimangono all’ultimo posto.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Parma

Sepe 6 – Incolpevole sul goal di Stepinski. Da brividi un suo disimpegno nei minuti finali, è proprio l’attaccante polacco ad intercettare un suo appoggio superficiale. Per sua fortuna riesce a recuperare la sfera, evitando di finire in un servizio della Gialappa’s.

Iacoponi 6 – Partita ordinata per il difensore ducale che forse ha l’unico demerito di non chiudere bene Pellissier in occasione del vantaggio clivense. Scala al centro nell’ultimo quarto d’ora in seguito all’infortunio occorso a Bruno Alves.

Bruno Alves 7 – Un goal alla CR7. Punizione splendida per precisione e potenza. Anche in difesa si conferma una colonna del Parma. Non ha colpe sulla rete subita. Esce per infortunio nell’ultima fase del match.

Bastoni 5,5 – Il duello con Stepinski è molto fisico nonché interessante: i due fanno a sportellate per gran parte del match. Effettua una gara sufficiente, ma ha colpe sul goal del vantaggio ospite, dimenticandosi proprio il polacco che, quatto quatto, infila Sepe per il sorprendente 1-0.

Gagliolo 6 – Contrasta con successo le avanzate del Chievo, organizzate da De Paoli nel primo tempo. Anche lui non dà una mano a Bastoni in occasione dello svantaggio. Ha sul sinistro l’ultima occasione della partita: schiaccia la conclusione che carezza l’esterno della rete.

Rigoni 6 – Solita gara tutta grinta e cuore. Sfiora il goal dell’ex, ma Sorrentino vola sulla sua conclusione. Falloso, si becca l’ennesima ammonizione della sua stagione.

Scozzarella 6,5 – Personalità, pulizia nei passaggi. La sua conduzione in regia è di un certo livello. I suoi corner sono sempre fonte di pericolo per le squadre avversarie.

Barilla’ 6 – Moto perpetuo, spina nel fianco soprattutto nel primo tempo. Impegna severamente Sorrentino a metà prima frazione. Cala nella ripresa.

Biabiany 5,5 – È suo il primo squillo del Parma: Sorrentino si supera sulla sua conclusione mancina. Nel finale di primo tempo sciupa un’ottima transizione. Nella ripresa viene imbrigliato dalla difesa clivense e non riesce ad essere incisivo.

Inglese 5,5 – E’ l’ex più atteso della gara odierna. Si sbatte come suo solito, meriterebbe forse anche un calcio di rigore per una cravatta del neo-entrato Cesar, ma Rigoni prosegue l’azione e vanifica ogni tipo di interpretazione dell’arbitro. Nel finale coglie un palo clamoroso dopo essere stato pachidermico nella preparazione della conclusione. In generale, non riesce ad incidere.

Di Gaudio 6 – Sicuramente è molto attivo, porta spesso la sfera, cercando il dribbling decisivo. Tuttavia, negli ultimi metri, è decisamente pasticcione e viene controllato ottimamente dalla difesa avversaria.

Siligardi 6 – Entra e il Parma si accende e inizia a carburare. Manca, però, la rifinitura negli ultimi metri, con alcune scelte sbagliate nel momento topico.

Sprocati 6,5 – Seconda presenza in A per il talentuoso calciatore ex Salernitana. Ha il merito di far espellere per la seconda volta Depaoli. Il suo ingresso galvanizza il Parma. L’unica pecca: i minuti finali, in cui, praticamente sbaglia alcuni tocchi molto semplici.

Gazzola 6 – Entra per sostituire il totem Bruno Alves. Chiaramente si piazza sull’out destro, nel suo ruolo naturale, ma seppur sia l’elemento più fresco, i suoi cross di certo non sono un pericolo per l’attenta difesa ospite.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE CHIEVO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Chievo

Sorrentino 6,5 – Presente e sempre sicuro e attento come al suo solito. Ci prova anche sulla punizione magistrale di Bruno Alves, ma obiettivamente, nulla poteva fare.

De Paoli 5 – Ammonito a freddo, si gestisce bene difensivamente fino al 73’, quando, forse dimenticandosi della spada di Damocle che pendeva sulla sua testa, allunga malamente la gamba rimediando il secondo giallo sacrosanto. Peccati di gioventù.

Bani 7 – Comanda sapientemente la giovane difesa Clivense. Non sembra sentire la mancanza del compagno di reparto abituale, anzi, responsabilizzato, sfodera la migliore prestazione stagionale.

Barba 6,5 – Ricollocato al centro per l’occasione, non sfigura. Tiene a bada le punte Ducali ed eccetto il palo sul finale di Inglese, dove per altro non ha colpe, non soffre per nulla.

Cacciatore 6 – Il più anziano dei suoi della linea difensiva, compie una onesta partita di sacrificio. Non soffre particolarmente la velocità degli esterni avversari e da una mano al centro quando il match si fa duro.

Hetemaj 5,5 – 70 minuti di corsa avanti e indietro come al solito per la mezz’ala. Copre bene, ma rimane sempre poco lucido davanti. Qualche tiro da fuori che però non impensierisce. Poco cattivo e troppo scolastico.

Radovanovic 6 – Ordinato come al solito al centro del centrocampo il capitano gestisce le operazioni. Solito lavoro sporco con l’inferiorità numerica, ma c’è sempre.

Obi 7 – Ottima partita di sacrificio dell’ex di turno, svolge con disinvoltura entrambe le fasi e se la squadra non soffre più di tanto in inferiorità numerica è anche merito suo che corre per due e guadagna punizioni importanti a centrocampo che fanno rifiatare.

Birsa 6 – Svaria su tutto il fronte d’attacco, un pò fumoso a dire la verità, ma non demerita. Prova qualche spunto degno di nota, ma rimane sempre troppo lezioso. Esce anzitempo per via dell’inferiorità numerica dei suoi.

Pellissier 6,5 – Prima e seconda punta, a seconda delle fasi di gioco, e con estrema sagacia tattica fa entrambe bene. Trasforma un tiro sbagliato in un cioccolatino natalizio da spingere dentro. Stepinski, bravo anch’egli a trovarsi lì, ringrazia.

Stepinski 6,5 – Ci prova e ci riprova su tutte le palle sporche che gli arrivano. Alla prima ‘pulita’ è come al solito sul filo del fuorigioco e la butta dentro.

Meggiorini 6 – Entra al ’67 e guadagna qualche fallo che fa salire i suoi.

Giaccherini 6 – 20 minuti non nelle migliori condizioni per via dell’uomo in meno, ma effettua qualche scatto che fa respirare la squadra.

Cesar 6,5 – Esce dalla naftalina al 74’ e si posiziona al centro della difesa. Esperienza e grinta a servizio della squadra che non balla più di tanto in inferiorità.

Pagelle a cura di Giorgio Giordano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy