Pagelle Empoli – Genoa 1-3: Devastante Lazovic, primo gol per Sanabria – Voti Fantacalcio

Il grifone esce dal Castellani con tre punti in tasca

di Voti Fantamagazine
lazovic

Tris del Genoa al Castellani nel posticipo della 21esima giornata di Serie A. Primo tempo gagliardo da parte dell’Empoli ma sono i rossoblù a chiuderlo avanti con un diagonale di Kouamè su erroraccio di Veseli. Nella ripresa i toscani impattano con Di Lorenzo ma poi spariscono dal campo e, con uno-due firmato Lazovic e Sanabria, il Genoa porta a casa l’intera posta.

PAGELLE EMPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Empoli

Provedel 5,5 – Rivedibile la sua posizione sulla rete di Sanabria, per il resto può ben poco.

Veseli 4,5 – Secondo errore clamoroso in due partite, sul lancio di Criscito il suo posizionamento è imbarazzante e Kouamè lo irride per lo 0-1. Autentica sciagura.

Silvestre 5,5 – Il meno colpevole di una difesa che fa acqua da tutte le parti, prova a mettere qualche pezza ma non può bastare.

Rasmussen 5 – L’episodio in cui viene sverniciato da Lazovic in occasione del gol di Sanabria è solo la punta dell’iceberg di una partita quantomeno insicura.

Di Lorenzo 6 – Criscito gli crea grattacapi nel primo tempo, riesce a trovare il suo secondo gol consecutivo ribadendo in rete una respinta di Radu.

Traorè 5 – Sta a guardare Bessa che si fa tutto il campo e serve Lazovic per l’1-2, errore inspiegabile e gravissimo a contorno di una partita confusa.

Bennacer 6 – Fino al 70esimo era forse il migliore degli azzurri, poi la squadra si disunisce e la sua prestazione ne risente.

Krunic 5,5 – Buona partita fino al 27’ quando si fa ipnotizzare da Radu a tu per tu. Da lì si innervosisce e perde contatto con la partita fino al cambio.

Pasqual 5 – Lazovic lo fa impazzire, non ha il passo per reggere la sua velocità e il serbo fa quello che vuole. Un po’ meglio in fase offensiva ma non può bastare.

Zajc 5,5 – Primo tempo positivo anche se sbaglia un paio di ultimi passaggi che potevano risultare decisivi, non pervenuto o quasi nella ripresa.

Caputo 5 – Come al solito l’impegno è encomiabile ma ha sulla coscienza almeno 2-3 occasioni da rete clamorose che non riesce incredibilmente a mettere dentro.

Mchedlidze 5,5 – Tanta volontà ma anche e soprattutto tanta confusione.

Ucan 5,5 – Entra a partita ormai compromessa, si adegua alla mediocrità generale.

Acquah SV
Pagelle a cura di Andrea Faraoni

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Radu 6,5 – Miracoloso su Krunic e Caputo nel primo tempo, rischia di rovinare tutto con una goffa respinta che costa il momentaneo pareggio.

Biraschi 6 – Soffre le incursioni di Pasqual nel primo tempo, cresce nella ripresa e sfiora anche il goal.

Romero 6,5 – Altra buonissima prestazione, attento e decisivo contro gli attaccanti avversari.

Zukanovic 6 – Soffre quando Criscito si spinge in avanti, ma nel complesso non commette sbavature.

Criscito 6,5 – Da quando è tornato terzino ammiriamo  il giocatore di inizio stagione. Suo l’assist per Kouamè.

Veloso 6 – Quantità e qualità. Il metronomo rossoblu detta i tempi nel primo tempo, cala con il passare dei minuti.

Rolon 6,5 – Elemento tattico fondamentale per l’equilibrio del centrocampo. Al fianco di Veloso rincorre tutto e tutti.

Pezzella sv.

Romulo 6 – Solito moto perpetuo in mezzo al campo. Con meno compiti difensivi ritrova la qualità perduta.

Sanabria 6,5 – Esordio con goal di testa a porta spalancata, meglio di così non poteva iniziare la sua avventura genoana.

Bessa 7 – Sacrificato in marcatura a uomo su Bennacer, galleggia tra le linee in fase di possesso e serve a Lazovic la palla del vantaggio dopo una gran cavalcata.

Lazovic 7 – Più di un’ora sottotono, spostato a destra trova il goal del 1-2 con un gran sinistro a giro e mette sulla testa di Sanabria il pallone del 1-3.

Pereira sv.

Kouamè 7 – Schierato unica punta tiene sempre allerta la difesa avversaria. Sfrutta la sua velocità per beffare Veseli e sbloccare il match.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy