Pagelle Empoli – Atalanta 3-2: la Dea scappa, ma alla fine la riprende Silvestre!

Pagelle Empoli – Atalanta 3-2: la Dea scappa, ma alla fine la riprende Silvestre!

Partita rocambolesca al Castellani con l’Atalanta che va avanti di due lunghezze nel primo tempo, ma che poi si fa riagguantare e superare da un super Empoli

di Voti Fantamagazine

Partita pazzesca al Castellani dove l’Atalanta si trova avanti 2-0 dopo una quarantina di minuti con Freuler e Hateboer. L’Empoli non si scompone nonostante la traversa su rigore di Caputo, riduce le distanze con La Gumina a fine primo tempo e poi ribalta il punteggio nella ripresa con un’autorete di Masiello e con un colpo di testa di Silvestre in pieno recupero.

PAGELLE EMPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Empoli

Provedel 6,5 – Incolpevole sui gol, si fa trovare pronto quando è chiamato in causa dalla distanza.

Di Lorenzo 6 – Bel duello con Gosens in cui l’azzurro è più chiamato a difendere che ad attaccare non demeritando.

Silvestre 7 – In questo momento è il centrale più in forma, la sua prestazione si poteva definire buona nonostante qualche sbavatura, ma diventa ottima per la schiacciata di testa nel recupero che consegna ai suoi una vittoria insperata.

Maietta 5 – Momento terribile per il capitano, quasi tutte le azioni orobiche nascono da suoi errori di posizionamento o di valutazione.

Veseli 6 – Promosso titolare per la difesa a tre, si dimostra attento contro gli avanti bergamaschi, anche se traballa nel momento di maggiore pressione nel primo tempo.

Pasqual 6,5 – Hateboer pessimo cliente, ma lui risponde presente con un quasi assist sul 2-2 e con un angolo delizioso sfruttato da Silvestre.

Traorè 6 – Match duro in cui paga un po’ di gap fisico contro i centrocampisti avversari, trova però le misure dopo un inizio complicato meritandosi la sufficienza.

Bennacer 6 – Da spellarsi le mani la sventagliata che mette Caputo solo davanti al portiere nel primo tempo, da mani nei capelli quando tocca il pallone una volta di troppo e gli avversari glielo portano via troppo facilmente.

Krunic 6 – Come spesso gli succede alterna cose da giocatore vero ad interi quarti d’ora in cui lo spettatore fa fatica a ricordarsi della sua presenza in campo. Nel complesso la prestazione è sufficiente ma hai mezzi per fare di più.

La Gumina 7 – Si sveglia finalmente Nino, trovando un gol (e quasi mezzo) che gli deve dare fiducia nei propri mezzi. Al netto del gol si è visto comunque un cambio di marcia sul piano dell’impegno.

Caputo 5 – Dietro la lavagna oggi ci va l’uomo più rappresentativo che sbaglia il secondo rigore della stagione e purtroppo non riesce a riprendersi psicologicamente complice anche lo 0-2 sul ribaltamento di fronte dopo il penalty.

Zajc 6 – Non c’è il suo zampino personale sulla rimonta ma con il suo subentro il tasso tecnico offensivo della squadra migliora sensibilmente.

Acquah SV

Mchedlidze SV

Pagelle a cura di Andrea Faraoni

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Berisha 6.5 – Si fa trovare pronto negando la gioia del gol a Caputo e La Gumina diverse volte e in occasione dei tre gol non può fare granché.

Toloi 6 – Non era al massimo, ma gioca comunque 45 minuti attenti ed accorti. Solo sul finire del primo tempo finisce con il concedere qualcosa ed il Gasp preferisce non rischiare e lo toglie durante l’intervallo.

Djimisti 5 – Partita a due facce, come un po’ per tutta la squadra, giocando un primo tempo non brillante, ma pulito e conciso. Il secondo tempo invece perde la sua efficacia e concede troppi spazi all’attacco empolese.

Masiello 5 – Nel complesso sarebbe anche una buona partita, ma commette due errori gravissimi: prima il fallo da rigore che Caputo sbaglia, poi l’autogol. Certo sfortunato, ma da uno come lui ci si aspetta una maggiore cura su certe situazioni.

Hateboer 7 – Il migliore i campo di quest’Atalanta. In quasi tutte le azioni offensive dell’Atalanta c’è il suo zampino e nel contropiede che porta al raddoppio della sua squadra l’azione nasce con lui che recupera il pallone stampato sulla traversa da Caputo e si conclude con lui che la insacca alle spalle di Provedel.

Freuler 6 – Bravissimo a farsi trovare pronto prima di tutti in occasione del pallone rimpallato in area in occasione del primo gol bergamasco, ma nel secondo tempo, nel momento di massima sofferenza, lui non c’è.

De Roon 5.5 – Come il compagno di reparto, ma senza il gol. Dovrebbe essere l’uomo di sostanza nel centrocampo bergamasco, ma finisce per farsi bucare per tutto il secondo tempo.

Gosens 6 – Bravo nel primo tempo a spingere e mettere in difficoltà Di Lorenzo, così come nel secondo. Gli manca un po’ di grinta rispetto al compagno dell’altra fascia, ma è anche sfortunato quando sul 2-2 trova il palo.

Ilicic 5 – 80 minuti di grande calcio con passaggi di pregevolissima fattura e dribbling da assoluto fuori classe. Il sette sembrava assicurato, poi il blackout. Fallo sciocco su Bennacer e giallo. Non pago, manda a quel paese l’arbitro che gli mostra il rosso diretto e finisce con il lasciare i suoi in dieci.

A. Gomez 5.5 – Partita senza infamia e senza lode del capitano che regala qualche lampo, ma niente di più: da lui, in partite come queste, ci si aspetta molto di più perché possa considerarsi sufficiente la prestazione.

Zapata 5 – Al di là dell’assist la sua prestazione è incommentabile. Lento e macchinoso, sbaglia troppi passaggi che permettono all’Empoli ripartenze velenose.

Pasalic 5.5 – Tanto rumore per nulla. Entra in partita con la voglia di dimostrare il suo talento, lascia intravedere le sue qualità, ma nei momenti decisivi fa sempre la scelta sbagliata.

Mancini 5.5 – Entra per sostituire Toloi e fa quel che può, ma da solo non può certo ovviare alle disattenzioni di tutto il reparto.

Palomino SV

A cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy