Le pagelle di Svezia-Belgio 0-1: la decide un gol nel finale di Nainggolan

Le pagelle di Svezia-Belgio 0-1: la decide un gol nel finale di Nainggolan

Una rete del giallorosso porta i Diavoli Rossi agli ottavi di finale e condanna Ibrahimovic e i suoi all’eliminazione. Il Belgio alla fine arriva secondo ma esulta: avrà l’Ungheria.

di Voti Fantamagazine

Grigia a tratti, spesso impalpabile, sempre all’insegna del vorrei ma non posso. E così la Svezia di Zlatan Ibrahimovic esce di scena subito, contro un Belgio che si accende nel finale. Segna Nainggolan, tanti saluti a Sua Maestà Ibra e Belgio che vola agli ottavi contro l’Ungheria. Un tabellone che assomiglia molto a un’autostrada per la semifinale.

VOTI FANTAMAGAZINE SVEZIA

Isaksson 7,5 – Attento nel primo tempo su Lukaku, bene pure su De Bruyne. E si supera ancora nella ripresa prima su De Bruyne poi nuovamente su Lukaku con un colpo da maestro. Su Nainggolan proprio non può nulla, poi ancora da applausi su Benteke.
Lindelof 5 – Dalle sue parti si balla, se la cava con l’esperienza fino a quando Hazard non lo infila nel momento decisivo.
E. Johansson 6 – Lotta e picchia pure, a tratti: il giallo che prende al 36′ è sacrosanto, ma inevitabile. Con Lukaku ci vogliono le maniere forti.
Granqvist 7 – Gigante che non ha dimenticato come si difende e che imposta pure. Pericoloso pure sui calci d’angolo.
M. Olsson 6,5 – Sale spesso, ma deve anche guardarsi le spalle. E per un tempo lo fa egregiamente.
S. Larsson 5,5 – Stringi, stringi, c’è poco. Grigio come la Svezia.
Ekdal 5,5 – Rischia il rosso con un fallaccio che gli costa il giallo nel primo tempo. Non emerge mai, si siede quando servirebbe.
Kallstrom 6,5 – A 34 anni disegna ancora calcio. E spesso i suoi lanci sono veleno puro.
Forsberg 5 – Si vede pochissimo, nonostante la buona volontà. Animato dalle migliori intenzioni, non incide mai. Giustamente sostituito.
Ibrahimovic 6 – Sfiora il gol nel finale di tempo. È uno dei lampi che a intermittenza illuminano il cielo di Nizza. Non basta, la mediocrità della Svezia lo accompagna a un’uscita di scena triste e, tutto sommato, immeritata.
Berg 6 – Sfiora subito il vantaggio, Courtois gli dice di no. Spreca un grande invito di Ibra a inizio ripresa.

Guidetti 5 – Entra e vorrebbe spaccare il mondo, solo che alla resa dei conti di suoi non si ricorda nulla.
Durmaz 5,5 – Cerca subito l’imbucata per Ibra, non gli riesce per poco. Sparisce subito.
Zengin SV – Spiccioli nel finale, ingiudicabile.

VOTI FANTAMAGAZINE BELGIO

Courtois 6,5 – Subito decisivo su Berg, vigila su Ibra nella ripresa. Fra i pali regala certezze e spesso si trova pure a impostare.
Meunier 6,5 – A un passo dalla zuccata vincente a fine primo tempo. Esterno di grande qualità e dinamismo, deve solo correggere qualche ingenuità dovuta all’età.
Alderweireld 6,5 – Con il Tottenham non ha praticamente mai sbagliato una partita. Oggi meno brillante, eppure porta a casa quello che Wilmots gli chiede. Solidità e concretezza.
Vermaelen 6 – Luci e ombre, fra disattenzioni che potrebbero costare care e qualche chiusura sontuosa.
Vertonghen 6 – Spinge e concede qualcosa. È come giocare al rischiatutto, attacca tanto, difende così così.
Nainggolan 7,5 – Gli tocca cantare e portare la croce. Lo fa con la solita sicurezza e indovinando il gol decisivo. Un motivo in più per il Chelsea per volerlo a tutti i costi.
Witsel 7 – Giallo evitabile nel finale di frazione, poi carbura col passare dei minuti. Efficace, tremendamente efficace e pure bello da vedere.
Carrasco 5 – Si vede poco e sembra meno a proprio agio rispetto alle prodezze di quando veste la maglia dell’Atletico. Muscolare più che di fino, prova senza successo a incidere e incassa la sostituzione (giusta).
De Bruyne 6,5 – A volte dà l’idea di una certa indolenza, eppure gira e rigira in tutte le azioni più pericolose c’è sempre il suo zampino.
Hazard 6,5 – L’assist per Nainggolan è una delle poche cose buone del suo match. Troppo poco per uno della sua classe, eppure nel finale s’accende ed è un bagliore che acceca.
Lukaku 5,5 – Come al Mondiale, è un diesel. Solo che, dopo la doppietta all’Irlanda, s’inceppa di nuovo. Fallisce nella ripresa il vantaggio.

Mertens 6,5 – Si presenta con uno slalom e un tiro improvviso. Più in generale, è una scossa elettrica al match.
Benteke SV –  Entra nel finale per Lukaku, per poco non timbra in pieno recupero.
Origi SV – Qualche secondo per Hazard, giusto il tempo per accumulare un’altra presenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy