Le pagelle di Polonia-Irlanda del Nord 1-0, Milik spezza il catenaccio irlandese

Le pagelle di Polonia-Irlanda del Nord 1-0, Milik spezza il catenaccio irlandese

Un arrembante Polonia riesce solo grazie a un’invenzione di Milik a bucare l’Irlanda del Nord. O’Neill mette in campo una squadra arroccata, ma alla lunga i polacchi riescono a far breccia.

di Voti Fantamagazine

Una Polonia arrembante attacca per tutta la prima frazione di gioco, mettendo in evidente difficoltà l’Irlanda del Nord, troppo arroccata pensando più a non subire reti che a rendersi pericolosa. O’Neill fa scendere in campo la propria squadra badando solo ad annullare l’avversario. Ci riesce per buona parte di gara, fino al gol di Milik che permette alla Polonia di ottenere una meritata vittoria. Ecco le pagelle Fantamagazine di Polonia – Irlanda del Nord.

VOTI FANTAMAGAZINE POLONIA

Szczesny 6 – Si sporca i guanti al minuto 71’, prima spettatore non pagante.
Piszczek 6,5 – Soprattutto nel primo tempo uno stantuffo sulla fascia, bello l’assist sprecato da Milik. Autoritario anche nella ripresa, si spegne nel finale.
Glik 6,5 – Serata di ordinaria amministrazione del centrale del Torino, pochi grattacapi per contenere Lafferty.
Pazdan 6 – Esplosivo nel breve, anche lui vive una giornata tranquilla, con Glik chiude tutti i varchi.
Jędrzejczyk 6 – Il numero 3 polacco spinge molto sulla fascia sinistra soprattutto nel primo tempo con ottime iniziative e cross. Nel finale finisce la benzina.
Błaszczykowski 6,5 – In crescita, lontano parente del giocatore sbiadito del campionato italiano, suo l’assist per il gol vittoria di Milik.
Krychowiak 6,5 – Giocatore a dir poco prezioso. Sa fare entrambi le fasi, dona equilibrio alla squadra, imposta e nel finale sfiora il gol con un bolide dalla distanza.
Mączyński 6 – Diga davanti alla difesa, aggressivo e recupera palloni, cala nella ripresa e viene sostituito.
Kapustka 6,5 – Dopo Milik il migliore in campo. Frizzante il numero 21 classe 96’ del Cracovia. Nel primo tempo il più pericoloso, il portiere dell’Irlanda gli nega un grande gol.
Milik 7,5 – Primo tempo appena sufficiente, svaria molto su tutto il fronte dell’attacco ma sciupa due occasioni lisciando un pallone vagante in mezzo all’area piccola e fallendo un assist di Piszcek. Nella ripresa il gioiello della Polonia si prende la scena siglando il gol vittoria su assist di Blaszczykovski e impensierendo più volte la retroguardia Nord Irlandese. Man of The Match.
Lewandowski 5,5 – Strano dare un’unica insufficienza in una partita dominata, per lo più al calciatore più rappresentativo, ma il forte attaccante del Bayern Monaco è rimasto stritolato nella morsa dei centrali dell’ Irlanda del Nord senza rendersi mai pericoloso. E’ addirittura costretto ad allargarsi per tentare di recuperare palloni, facendo gioco sporco che non gli compete.

Jodlowiec 6 – Entra al posto di Maczynski per tamponare e aiutare il centrocampo.
Grosicki sv – Pochi minuti per il talento della Polonia che parte in panchina perché non al meglio.
Peszko sv

VOTI FANTAMAGAZINE IRLANDA DEL NORD

McGovern 6,5 – La Polonia attacca con grande continuità, ma in realtà tira poche volte pericolosamente nello specchio della porta, calciando con poca precisione. Sul finire del primo tempo salva però il risultato su un gran tiro di Kapustka, incolpevole sul gol di Milik.
McLaughlin 5 – Soffre continuamente le avanzate della Polonia dal suo lato. Nel primo tempo perde totalmente la marcatura di Milik, che per fortuna spreca.
Cathcart 6 – Dietro è uno di quelli che cerca sempre di mettere una pezza alle avanzate polacche, con autorità. Macchia una prestazione più che sufficiente coprendo male in occasione del gol.
McAuley 5,5 – Come il compagno di reparto, aiuta a contenere e guida la difesa con carisma, annullando Lewandowski, peccando però di qualche disattenzione durante la gara. Inoltre anche lui non copre su Milik nell’episodio del vantaggio polacco.
J.Evans 5,5 – Lo cercano tutti, dietro è quello con il piede più educato e per questo tenta spesso i lanci lunghi, ma con scarsi risultati.
Ferguson 4,5 – Rispetto al compagno di reparto si propone più spesso, ma quanta sofferenza dal suo lato con le discese di Piszczek e Błaszczykowski! Si fa superare da “Kuba” in occasione del gol di Milik, viene continuamente asfaltato. Viene sostituito in piena confusione.
McNair 5,5
 – Il talentino del Manchester United nella prima fase di gioco agisce da mezzala col ruolo di collante tra i reparti, ma la Polonia attacca e va sotto pressione. Tenta come può di aiutare i compagni, ma non riesce mai a trovare la giusta posizione e O’Neill lo toglie all’intervallo.
Baird 5,5 – Aiuta in copertura, dove non arriva con la qualità compensa con quantità, senza eccellere particolarmente.
Norwood 5,5 – O’Neill gli assegna compiti di copertura, lui svolge il compitino senza mai farsi notare.
Davis 4,5 – Inizia da trequartista, ma non si vede mai. Poi O’Neill lo sposta mezzala per sfruttare la sua qualità in mediana, ma senza ottenere miglioramenti. Il capitano oggi è un fantasma, nel finale ha addirittura l’occasione di un clamoroso pareggio ma incredibilmente non riesce a calciare su ottimo invito.
Lafferty 5,5 – Lotta e pressa, ma non gli arriva mai un pallone giocabile, ma l’impressione è che lui stesso non si faccia mai trovar libero. Nel finale tenta di far venire giù lo stadio con una rovesciata, ma pretende un po’ troppo dalle sue qualità balistiche.

Dallas 5 – Ha tutto il secondo tempo per far cambiare il passo alla propria squadra, ma il suo ingresso è impalpabile.
Washington 6 – Sostituisce il frastornato Ferguson spostando il peso offensivo in avanti. Dà finalmente un pizzico di brio alla manovra d’attacco irlandese, ma non basta.
Ward s.v. – Altro attaccante inserito nel finale, gioca una quindicina di minuti senza toccar palla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy