voti fantacalcio

Pagelle Spezia – Salernitana 2-1: Kovalenko assiste e trova il primo gol!

Pagelle Spezia – Salernitana 2-1: Kovalenko assiste e trova il primo gol!

Vittoria in rimonta per lo Spezia che si aggiudica l’importantissimo match-salvezza contro la Salernitana con l’uno-due targato nella ripresa da Strelec e Kovalenko. Gli ospiti avevano trovato il vantaggio con il primo centro, in...

Voti Fantamagazine

Vittoria in rimonta per lo Spezia che si aggiudica l'importantissimo match-salvezza contro la Salernitana con l'uno-due targato nella ripresa da Strelec e Kovalenko. Gli ospiti avevano trovato il vantaggio con il primo centro, in maglia granata, di Simy. Con questa vittoria i bianconeri staccano i campani in classifica uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione.

PAGELLE SPEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spezia

Provedel 7 - Ritorna in campo dopo le prestazioni altalenanti di Zoet. Sicuro in presa alta, compie un miracolo su Simy prima di capitolare proprio sotto i colpi dell'attaccante nigeriano a fine primo tempo. Dà sicurezza al reparto ed è sempre attento anche alla ripresa nei rari attacchi degli ospiti.

Ferrer 7 - Ranieri gli lascia parecchio spazio, mette diversi cross interessanti sul secondo palo, con Antiste che sfiora la rete in alcune circostanze. Sembra abbia autonomia infinita per quante discese riesce a fare in novanta e passa minuti.

Hristov 6 - Gara attenta per l'ex Fiorentina. Facilitato da Gondo nella ripresa, con l'ivoriano completamente spento.

Nikolaou 5 - Più di qualche responsabilità sul gol di Simy dove non legge la giocata di Obi e tiene tutti in gioco. In generale fatica, anche fisicamente, contro le due torri della Salernitana. Eppure non è di certo un grissino.

Gyasi 5,5 - Tuttofare dello Spezia, si trova quest'oggi a disimpegnarsi da terzino. Non è il suo ruolo e si vede. Va spesso in difficoltà, soprattutto nel primo tempo dove la Salernitana attacca con molta sicurezza. Meglio nella ripresa.

Maggiore 6,5 - Torna titolare e la sua presenza dà quantità e qualità al centrocampo bianconero. Prezioso in entrambe le fasi.

Kovalenko 8 - Fino ad oggi era un oggetto misterioso. Dopo i tre minuti con l'Atalanta e le prime prestazioni in maglia bianconera, si può dire che abbia delle qualità importanti. Prima una gemma per Strelec dopo un'assolo di 40 metri palla al piede, poi la perla del gol-vittoria con un tiro a giro che fa invidia anche a Insigne. Mattatore del match.

Antiste 6 - Grande corsa, grande impegno ma è sempre poco produttivo (e cattivo) negli ultimi sedici metri.

Salcedo 6 - Gara con un unico lampo: la traversa colta nel primo tempo. Prova qualche giocata, ma viene sempre schermato dalla retroguardia ospite.

Strelec 6,5 - Gara anonima, senza particolari spunti fino al gol che permette di agguantare un pari. Una conclusione di pregevole fattura che inchioda Belec e la difesa granata. Primo gol nella prima gara da titolare per il promettente attaccante slovacco.

Nzola 5 - Mai in partita, prestazione scialba per il centravanti angolano, chiuso nella morsa tra Strandberg e Gagliolo.

Manaj 6,5 - Non segna, ma è come se lo avesse fatto: entra con grande voglia tenendo alto il baricentro della squadra anche nei minuti finali.

Verde 6 - La sua presenza in campo non scombussola i piani della Salernitana, ma rispetto a Nzola si muove di più e meglio verso la difesa avversaria.

Podgoreanu 6 - Altro giovane mandato in campo da Motta: ha il merito di servire l'assist a Kovalenko per il definitivo 2-1.

PAGELLE SALERNITANA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Salernitana

Belec 6,5 - Incolpevole sulle reti subite. Insicuro su alcune uscite, ma tra i pali si conferma un portiere di categoria: grandi interventi su Nzola, Salcedo e Maggiore. Fa quello che può per mantenere a galla il risultato, ma i suoi compagni di squadra non gli danno credito.

Gyomber sv - Pochi minuti per giudicarlo. Già in settimana era in forte dubbio per un problema muscolare. Ha forzato, ma ha chiesto il cambio dopo appena 20 minuti.

Strandberg 6 - Il migliore del reparto difensivo. Sicuro, affidabile, mette una pezza ai disastri dei singoli. Superiore alla caratura della squadra.

Gagliolo 5 - Ancora una gara poco felice per il centrale tanto ricercato da Castori nel mercato estivo. La sua avventura a Salerno non sembra essere iniziata col piede giusto. Prestazione anonima per il centrale ex Parma.

Ranieri 5,5 - Più accorto rispetto alle precedenti sfide in fase difensiva. Ha il merito di entrare nell'azione della rete di Simy con la verticalizzazione per Obi. Nervoso, guadagna un giallo ingenuo e viene richiamato prima di evitare guai peggiori.

Di Tacchio 6 - Nel limite dei suoi mezzi fa il possibile. Chiude, ricuce il gioco. Ma il livello si è alzato e il capitano di mille battaglie sembra essere "limitato" per i valori dell'attuale Serie A.

Obi 6 - L'assist per Simy è da applausi, una giocata importante. Ma è l'unico lampo di una gara giocata in maniera pasticciona e confusionaria dall'ex Inter che, nella ripresa, si prende delle pause non richieste.

Mamadou Coulibaly 5,5 - Un passo indietro rispetto alle sue prestazioni standard. Macchinoso, con Kechrida non c'è feeling e, inoltre, deve coprire le scorribande (inutili) del tunisino facendo un doppio lavoro difensivo. E' inevitabile, quindi, che vada fuori giri presto. L'azione del gol, però, nasce da un suo pregevole controllo: il processo di crescita, nonostante tutto, prosegue.

Kastanos 5 - Con due torri che non vogliono la sfera sul piede o in profondità fa fatica ad azionarsi. Prima gara totalmente "sbagliata" da quando è entrato nel giro dei titolari.

Djuric 5,5 - Più utile a livello tattico che dal punto di vista tecnico. Diverse spizzate interessanti nel primo tempo non vengono lette dai compagni di squadra. Simy lo manda in porta ad inizio ripresa ma si accartoccia goffamente. Non replica la bella rete segnata due settimane fa al Genoa, ma ci mette impegno. Serve altro, però, per impensierire Provedel.

Simy 6,5 - Finalmente diversi segnali positivi. A partire dal primo gol in maglia granata, giunto con una freddezza clamorosa sotto porta. Poco prima aveva spaventato Provedel con un intervento decisivo da parte dell'estremo difensore bianconero. Come tutta la squadra, nella ripresa sparisce dal campo.

Kechrida 5 - Subentra a freddo per l'infortunato Gyomber. Prova a impensierire Provedel con una conclusione che fa la barba all'esterno della rete, poi serve ottimamente Simy che sbaglia la battuta a rete. Un inizio con i fiocchi, ma nella ripresa è disastroso concedendo spazi a chiunque: la rete del pareggio arriva per le praterie lasciate dal laterale tunisino che ha creato delle voragini su cui Strelec e compagni si fiondano con vero piacere.

Gondo 5 - Pessimo ingresso. Non incide come suo solito, forse anche a causa delle precarie condizioni fisiche. Hristov lo oblitera sia di fisico che sullo stretto.

Schiavone 5 - Era raramente titolare in B, il livello in A è troppo elevato per i suoi standard. Gli vengono affidati i calci da fermo con esiti davvero catastrofici. E' la fotografia del secondo tempo della Salernitana.

Vergnani SV

Zortea SV

tutte le notizie di