voti fantacalcio

Pagelle Sassuolo – Verona 2-4: Barak torna titolare con tre gol e un assist!

Pagelle Sassuolo – Verona 2-4: Barak torna titolare con tre gol e un assist!

Come ci si aspettava, a Reggio Emilia si è vista una partita ricca di goal tra Sassuolo e Verona. Ospiti che conquistano meritatamente i tre punti, mettendo grande intensità per gran parte del match. Gli uomini di Tudor partono forte e, dopo...

Voti Fantamagazine

Come ci si aspettava, a Reggio Emilia si è vista una partita ricca di goal tra Sassuolo e Verona. Ospiti che conquistano meritatamente i tre punti, mettendo grande intensità per gran parte del match.

Gli uomini di Tudor partono forte e, dopo essersi visti annullare un goal di Gunter per fuorigioco, passano grazie a un diagonale di Caprari, ben imbeccato da Barak. Passano appena 7’ e gli ospiti raddoppiano proprio con Barak, fortunato nell’occasione, con Lopez che, nel tentativo di rinviare un pallone sulla linea della propria porta, lo manda contro le gambe dell’avversario; il rimpallo finisce in goal. Ad avvio ripresa gli uomini di Dionisi riescono a trovare il goal, con Scamacca che gira in rete un cross di Kyriakopoulos, ma pochissimo dopo Chiriches colpisce la palla con la mano nella propria area e Barak (migliore in campo) realizza il rigore. Girandola di cambi di cui beneficia il Sassuolo, in quanto gli emiliani prendono campo e si affacciano dalle parti di Montipò, accorciando nuovamente le distanze proprio col goal del nuovo entrato Defrel, sempre su cross di un ispirato Kyriakopoulos. Assedio Sassuolo che però non trova il pareggio e anzi, subisce il poker scaligero, con un bell’inserimento di Barak che, grazie all’assist di Kalinic, segna la tripletta e chiude col risultato di 2 - 4.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6 - Incolpevole in tutti i goal dell’Hellas, per il resto si fa trovare pronto nelle poche, e comunque non difficili, ulteriori occasioni.

Toljan 5,5 - Nel primo tempo Lazovic sfonda dalle sue parti, ma col passare dei minuti riesce a recuperare. Con l’assenza di Berardi ci si aspetta di più in fase di spinta, ma rimane timido.

Chiriches 5 - Causa goffamente il rigore trasformato da Barak, colpendo la palla con la mano in area, proprio nel pochi attimi dopo che il Sassuolo aveva accorciato le distanze. Esce nel finale per Ayhan.

Ferrari 5,5 - Per un’ora abbondante gli uomini offensivi dell’Hellas mettono in seria difficoltà tutta la retroguardia emiliana, lui compreso. Non commette errori diretti sui goal, ma ogni tanto va in affanno. Ha una buona occasione di testa, ma la manda a lato.

Rogerio 5 - Spesso fuori posizione e assente in fase di spinta, commette anche alcune leggerezze che fanno sudare freddo i compagni di reparto.

Frattesi 5,5 - Gli manca lo smalto di partite migliori, va sotto in mezzo al campo e fatica sia nella fase di interdizione, sia a farsi vedere con i suoi soliti inserimenti. Fuori negli ultimi minuti per Harroui.

Lopez 5 - Il pressing avversario lo manda in difficoltò per buona parte del match. Inoltre, sebbene con tanta sfortuna, entra nel primo goal di Barak, rinviandogli addosso una palla che, colpendo il giocatore del Verona, termina in reta.

Muldur 4,5 - Assieme a Scamacca non è perfetto sull’angolo che porta al goal di Barak, ed entra negativamente anche nel primo goal di Caprari, perdendo debolmente un contrasto in mezzo all’area. Messo avanzato al posto di Berardi, non si nota mai in fase di spinta e il Sassuolo viene fuori proprio dopo la sua sostituzione (al suo posto Defrel).

Raspadori 6 - Spesso nel vivo del gioco, non gli riesce la giocata vincente e fatica a rendersi pericoloso, ma riesce comunque a districarsi in alcune occasioni, portando beneficio ai compagni.

Kyriakopoulos 6,5 - Schierato ancora una volta alto a causa delle numerose assenze, è uno dei pochi a dare qualità alla manovra offensiva, mettendo due cross perfetti che valgono gli assist per Scamacca e Defrel.

Scamacca 6,5 - Non è una partita facile e lui si trova ad avere poche occasioni e deve spesso occuparsi del lavoro sporco. Gli capita una sola vera occasione e la sfrutta a dovere, accorciando le distanze. Va vicino alla doppietta con un tiro dalla distanza, ma la palla sfiora il palo. Mezzo voto in meno perché, sull’angolo che porta alla rete di Barak, forse può fare qualcosa in più in posizionamento sul primo palo.

Defrel 6,5 - Entra e il Sassuolo si sveglia. Dà dinamismo e profondità, riuscendo a mettere in difficoltà i centrali avversari e trovando anche il goal che dà qualche minuto di speranza ai suoi.

Ayhan S.V.

Harroui S.V.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Montipò 6 - Si concede un sussulto con un'uscita arruffona nei primi minuti e un'ammonizione per perdita di tempo. Poco altro da segnalare e zero colpe sui gol.

Ceccherini 6 - Accorcia sempre con i tempi giusti e risulta utile anche nella costruzione del piano di gioco. Come altre volte nella ripresa sembra accusare il calo fisico, tanto da costringere a richiedere il cambio per preservarsi e non rischiare contro i più freschi avversari.

Gunter 6 - L'unica volta che abbassa l'attenzione Scamacca lo punisce. Fino a quel momento quasi impeccabile nella marcatura e negli anticipi anche con un minimo di necessaria irruenza visto il calibro della punta avversaria.

Casale 6.5 - Questa volta dirottato a sinistra si dimostra comunque ancora una volta a suo agio. Poche e minime incertezze, tanto dinamismo.

Depaoli 5.5 - Parte molto forte per poi calare gradualmente il ritmo. Custodisce la fascia con attenzione, mentre risulta in colpevole sofferenza nello scalare, quando il Sassuolo nella ripresa cerca maggiormente il cross dal lato opposto. Sostituito al momento giusto.

Tameze 7 - Corsa, resistenza e pressing sembrano investirlo del dono dell'ubiquità. Riesce spesso a soffocare le iniziative neroverdi sul nascere ed è una delle chiavi riguardo il dominio veronese al mapei stadium, almeno per un'ora abbondante.

Veloso 6.5 - Sfrutta le occasioni che gli capitano per pennellare profondi traversoni e filtranti pericolosi sia in movimento che da piazzato. Nella fase di difficoltà ricopre il ruolo di frangiflutti, stringendo i denti e recuperando parecchi palloni.

Lazovic 6.5 - Devastante nel primo quarto d'ora, poi abbassa il ritmo risultando comunque sempre continuo e quest'oggi attento anche nei ripiegamenti difensivi. Manca ancora la precisione alla conclusione e c'è un po' di apprensione quando Kyriakopoulos si scambia sulla sua fascia, ma la sua velocità è sempre un fattore aggiunto.

Barak 9 - Il giocatore principe e principale di questa squadra. Dalla trequarti in su è difficile da contenere quest'oggi e lascia la sua firma con una tripletta e un assist. Altro livello.

Caprari 7 - Conferma le ottime impressioni del girone d'andata. Parte subito forte e segna il primo gol. Spreca pochi palloni nel momento di maggiore pressione avversaria e finisce per uscire stremato.

Simeone 6 - Corre ovunque, ma ancora risulta in alcune circostanze troppo frenetico nella conclusione e nella gestione del pallone. La difesa avversaria ha comunque il suo bel da fare per limitarlo.

Faraoni 6.5 - Si mette subito in evidenza con palloni pennellati in profondità e una conclusione che impegna Consigli, ma soprattutto il suo ingresso è cruciale nel limitare nuovamente un combattivo Kyriakopoulos.

Lasagna 6 - Prova lo scatto sul filo del fuorigioco, ma non trova la giocata. Tiene impegnata la difesa avversaria.

Coppola S.V.

Bessa S.V.

Kalinic 6.5 - In pochi minuti congela la partita prima con uno scaltro fallo tattico e poi con il pregevole assist per il definitivo 2-4.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

tutte le notizie di