Torino-Pescara, le Fantapills: +6 per Belotti e Benali, si sblocca Ljajic

Le Fantapills della partita Torino-Pescara valida per la 24a giornata di Serie A.

di Elisabetta Favilli, @relawen
Adem Ljajic festeggia con il

Il Torino torna finalmente alla vittoria che mancava dall’anno scorso in una partita rocambolesca e ricca di gol fino al risultato finale di 5-3. Il match si mette da subito in discesa per gli uomini di Mihajlovic che nel giro di un quarto d’ora si portano sul 3-0 grazie alle reti di Iago Falque, Ajeti e Belotti. Nel secondo tempo si sblocca finalmente Ljajic che, con un tiro a giro, torna al gol con la complicità di un Bizzarri questo pomeriggio non al meglio della forma. Ci pensa poi Belotti a chiudere i conti siglando il quinto gol granata su colpo di testa, ma è Ajeti a riportare il Pescara in partita battendo il proprio portiere con una deviazione in area. Negli ultimi 20 minuti è quindi assedio del Pescara alla disperata ricerca di gol per mitigare il profondo passivo maturato nei precedenti minuti di partita: un doppio Benali non basta per evitare l’ennesima sconfitta da parte dei ragazzi di Oddo che si avvicinano sempre più alla retrocessione. Analizziamo ora i protagonisti attraverso le nostre Fantapills.

– BELOTTI: come spesso accade è il migliore in campo. Prestazione di cuore e fisico tanto che per riuscire a fermarlo i giocatori del Pescara sono spesso costretti a commettere fallo. Ennesima doppietta e quota 17 in Campionato, queste le sue parole a caldo nel post match: “Purtroppo per noi, come capita da diverse partite, non riusciamo a gestire il risultato nella ripresa e non capiamo il motivo. Dopo aver subito un gol caliamo, si spegne la luce e non riusciamo a reagire. Così non va bene, vincere con soli due gol di scarto una partita dominata fa rabbia. Dobbiamo limitare queste situazioni e cercare di capire questi cali perché contro squadre più forti veniamo puniti più severamente. Gli applausi a fine partita? C’è un ottimo legame con i tifosi, sono molto legato al Toro ed ai suoi tifosi, mi trovo bene qua. Classifica marcatori? Sono tutti attaccanti bravi ed avversari difficili da affrontare ma io penso per me e continuo a lavorare“.

– BENALI: sicuramente il migliore del Pescara, se non altro per la caparbietà con la quale ha trovato la doppietta che doveva provare a riaprire la partita.

– AJETI: fa una cosa bene e 10 male, e così è stata anche questa partita. Sigla il gol del 2-0 sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma regala non pochi brividi durante i disimpegni difensivi e ha la “colpa” di fare un autogol che ha dato il via all’arrembaggio finale del Pescara permettendo loro di credere ad una miracolosa rimonta.

– BIZZARRI: davvero non la sua giornata. L’estremo difensore dovrebbe dare sicurezza al reparto ed invece crea più danni che altro compiendo interventi indecisi e regalando, di fatto, due gol al Torino.

– LUKIC: ha finalmente esordito con la maglia granata non facendo rimpiangere lo squalificato Valdifiori. Prestazione pulita e lucida, il Pescara non ha opposto troppa resistenza ma il ragazzo ha mostrato personalità. Queste le sue parole dopo l’esordio: “Oggi era importante vincere. Sono felice sia per i tre punti che per la mia prestazione anche se so che posso migliorare ancora molto. Non posso sapere dove arriveremo: pensiamo ad una partita alla volta e poi a fine campionato tireremo le somme. Sono felice perchè era il mio esordio da titolare in campionato e gli applausi al momento della sostituzione mi hanno fatto molto piacere.” Prestazione che è piaciuta molto anche a Sinisa Mihajlovic che ha così commentato la sostituzione del giovane serbo: “Eravamo sul 4-0, ed era ammonito: vista l’età e l’inesperienza avrebbe potuto prendere il secondo cartellino giallo. Per questo l’ho tolto, per evitare di giocare in dieci, non perchè avesse fatto male, anzi”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy