Sampdoria – Empoli, le Fantapills: bene i portieri, male gli attaccanti

Le Fantapills della sfida tra Sampdoria ed Empoli valida per la 20a giornata di Serie A.

di Giulio Maria Garofalo

Ennesimo pareggio per 0-0 dell’Empoli, ottenuto questa volta in trasferta contro la Sampdoria. Gli unici sussulti della gara si sono verificati quando, al 31′ del primo tempo, Mchedlidze si è presentato sul dischetto del rigore e si è fatto ipnotizzare da Puggioni; il secondo, al 78′, quando Laurini ha salvato sulla linea, con la complicità di Skorupski, il tiro di Muriel. Il resto della gara non offre particolari spunti, con le squadre che hanno pensato più a contenere gli attacchi avversari che a creare delle pericolose trame offensive.

– PUGGIONI E SKORUPSKI: le luci della ribalta nel freddo pomeriggio di Genova sono per i due portieri, con il primo che è reattivo sul calcio di rigore calciato – non benissimo – da Levan Mchedlidze, e il secondo, a tutti gli effetti uno dei migliori tre portieri della Serie A, oltre alla deviazione su Muriel nell’occasione più nitida per la Doria, è preciso in tutti gli interventi e riesce nel compito di mantenere la porta imbattuta anche questa volta.

– MURIEL: come al solito, croce e delizia. È l’unico che riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Puggioni ma, vuoi per sua indolenza, vuoi per sfortuna, vuoi per bravura degli avversari, non riesce a segnare (e sono due mesi di astinenza). Insomma, il solito Muriel: avrebbe i mezzi per dominare e si limita al compitino. Anche quest’anno, nonostante le premesse, sembra che il salto di qualità non sia avvenuto.

– MCHEDLIDZE: buttare la croce sul redivivo attaccante georgiano sarebbe troppo facile, anche perché, rigore a parte, si sbatte per tutta la partita. Martusciello lo sa e consola così il suo attaccante: “Levan si è preso la responsabilità di batterlo e ci sta di sbagliarlo. Solo chi non li batte non sbaglia ed è anche giusto prendersi un po’ di amaro. Durante la partita ha avuto un piccolo calo, ma poi si è ripreso subito. Deve arrivare a giocare almeno 20-30 partite consecutive e poi tireremo le somme”. Prima di tirar le somme, sarebbe meglio che imparasse a tirare i rigori…

– SAPONARA E CROCE: Martusciello si è espresso su di loro a fine partita: “Son contento di Riccardo, ci ha messo impegno e qualità. Se le reazioni sono queste di solito le partite le vinci, o quantomeno come oggi non la perdi. Croce? Un giocatore straordinario che non si scopre oggi. E’ un esempio anche per gli altri interni, per lui è più semplice perché gioca da 5 anni in quel ruolo. Andrebbe clonato per certi versi, come Maccarone“. In breve: Saponara un giocatore in involuzione totale; Croce – autore di una partita sufficiente – è invece indispensabile per l’Empoli.

– ALVAREZ: definito “un fantasma” nelle nostre pagelle, non possiamo che concordare. Mai un guizzo, mai un’accelerazione o un’imbucata per le punte… ci sentiamo di affermare con la necessaria sicurezza che B.Fernandes sarà il titolare nelle prossime gare a discapito di Ricky.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy