Napoli-Pescara, le Fantapills: ancora super Tonelli, tornano al gol Hamsik e Mertens

Le Fantapills dell’incontro della 20a giornata di Serie A tra Napoli e Pescara.

di Massimo Ammendola

Un Pescara scattante e pressante mette alle corde il Napoli, ma crolla nella ripresa, sotto gli attacchi veloci e orchestrati dei partenopei, che con un doppio colpo in 2 minuti, prima con Tonelli e poi con Hamsik, chiudono la partita. Poi va in rete Mertens e in pieno recupero accorcia il buon Caprari su un rigore molto dubbio ma ininfluente. Vittoria fondamentale per i partenopei che tengono il passo della Roma, mentre si affossano gli abruzzesi che, nonostante un buon gioco, non hanno mai vinto sul campo in questa stagione. Analizziamo nel dettaglio i protagonisti dell’incontro attraverso le nostre Fantapills!

TONELLI: ancora in primo piano il difensore ex-Empoli, che ha una buona intesa con Albiol in fase difensiva, ma soprattutto sblocca una partita bloccata, con una bella inzuccata su calcio d’angolo di Jorginho, poco dopo l’inizio del secondo tempo. Data l’assenza di Koulibaly, causa Coppa d’Africa, è ora titolare inamovibile e i suoi possessori devono battere il ferro finché è caldo e trova spazio. Complici i problemi fisici di Chiriches e la lentezza di Maksimovic a entrare negli schemi della difesa a 4 ‘sarriana’, Lorenzo sarà una certezza fino a febbraio. Dopodiché troverà spazio nel turnover, ma perderà questa splendente titolarità, con 2 gol in 2 partite che riportano alla memoria la facilità con cui timbrava ai tempi dell’Empoli!

MERTENS: dopo qualche partita di digiuno, torna al gol anche il folletto belga, che si conferma come punta centrale, attendendo i ritorni ormai prossimi di Pavoletti prima e Milik poi. Partita difficile, con un Pescara pieno di alti difensori che hanno tolto spazio e aria al piccoletto napoletano, che ha saputo giocare bene coi piedi di sponda, aprendo gli spazi, e poi ha saputo aspettare e colpire in contropiede con la collaborazione di un ottimo Allan, che ha perso il posto ma ha finalmente convinto anche da subentrante, dopo un lungo periodo di appannamento. Con il ritorno di vere punte centrali, Mertens sarà di nuovo proposto da ala, e anche lì resterà punto fermo delle vostre fantasquadre, essendo imprevedibile e in grado di creare sempre superiorità.

HAMSIK: e anche il capitano ritorna brillantemente al gol, il sesto in 20 presenze. Quello che vogliamo sottolineare qui però è la facilità di certe giocate dello slovacco, che possono creare spazi e assist dove pochi ne vedono. Grande intelligenza tattica, unite alla capacità di inserimento, ne fanno un centrocampista prezioso per le vostre fantarose. La speranza è che continui a timbrare e fare assist, magari superando la doppia cifra.

CAPRARI: il migliore dei suoi, è una spina nel fianco per un sufficiente Strinic, dato che ha spesso spinto da quella parte, specie nel secondo tempo. Veloce e tecnicamente notevole, questa promessa dell’Inter risulta però troppo solo in avanti: sperando che l’arrivo di Gilardino possa giovargli, non dimentichiamo che è rigorista, ed è quindi un buon rincalzo per le vostre fantasquadre.

LA DIFESA DEL NAPOLI: dopo un primo tempo non intenso come sempre, il Napoli nel secondo è cresciuto, dato il conseguente calo fisico del Pescara, ma resta la sensazione di una globale incertezza difensiva, specie dopo aver segnato. Incredibile la cadenza ciclica del gol subito, che ormai il Napoli subisce sempre, e rende Reina (e compagni) un po’ meno appetibile, almeno finché non si trova la giusta quadratura difensiva, e ogni tanto si ritorni ad avere la porta imbattuta. Sarà necessario il ritorno di Koulibaly?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy