Milan-Empoli, le Fantapills: Lapadula non basta contro Mchedlidze e Thiam. Suso fallisce dal dischetto

Le Fantapills della sfida Milan-Empoli della 33a giornata di Serie A. Tre punti d’oro per l’Empoli contro il Milan: a segno Mchedlidze , Suso sbaglia il rigore, Thiam raddoppia, Lapadula riapre la gara, Skorupski blinda la porta.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Tracollo incomprensibile della squadra rossonera contro l’Empoli. Il Milan esce sconfitto per 2-1: l’Empoli si porta in vantaggio per 2-0 con Mchedlidze e Thiam, Lapadula riapre la partita, Montella le tenta tutte e prova il 3-3-4 nella seconda metà della ripresa, ma l’assalto finale non produce il pareggio. Suso sull’1-0 sbaglia il rigore del possibile pareggio. L’Europa resta alla portata, ma il Milan con questa battuta di arresto tiene a galla Inter e Fiorentina per la sesta piazza che vale i preliminari di Europa League.

– SUSO: sbaglia parecchio, compreso il rigore calciato malamente del possibile pareggio. Prova dei tiri dalla distanza che fanno solletico a Skroupski, sostituito nel finale.

– ZAPATA: si fa sovrastare da Mchedlidze nel gol del vantaggio empolese. Nel primo tempo fa venire i brividi con un retropassaggio sbagliato su cui Donnarumma mette una pezza. Nel complesso partita in sofferenza per lunghi tratti. Nel finale attaccante aggiunto.

JOSE SOSA E MATI FERNANDEZ: il nulla, dei fantasmi in mezzo al campo. Entrambi abulici, lenti nella manovra, inconcludenti, entrambi giustamente sostituiti.

– DEULOFEU: Leggermente meglio rispetto a Suso. Ma oggi lo spagnolo devastante nel derby non si è visto. Pochi spunti degni di nota, tanto fumo, a tratti vuole fare tutto da solo dialogando poco con i compagni.

–  DE SCIGLIO: Beccato dal pubblico in vista della probabile cessione alla Juventus. In difesa contiene abbastanza Pasqual, ma quando deve proporsi non azzecca un cross. Sostituito da Ocampos viene subissato di fischi.

– LAPADULA: Il gol è il giusto premio per la sua prestazione gagliarda. Ci mette sempre tanto impegno e cuore, Skorupski gli nega il gol due volte, evitando di ripetere la doppietta del girone di andata. Le parole di Lapadula a Milan Tv: “Poco importa il mio gol, io ho visto l’atteggiamento giusto. Forse non siamo stati precisi sottoporta, io in primis, però l’atteggiamento giusto c’è stato. Ogni partita, anche quando si perde, non l’abbiamo sbagliato. La voglia di non mollare mai c’è stata, così come l’attaccamento alla maglia. La prossima partita sarà una battaglia, loro scenderanno in campo per la salvezza, servirà tanta cattiveria. Classifica? Ci impone di crederci, la società è sempre stata in palcoscenici europei, noi ci crediamo fino alla fine. Abbiamo perso in casa, fa male, ma siamo con la strada giusta come atteggiamento. Abbiamo grande voglia di migliorare e far bene“.

DONNARUMMA:  Sui gol non poteva fare nulla, si esalta su El Kaddouri nel primo tempo e su Maccarone (parata strepitosa) e Thiam nel finale di gara.

– SKORUPSKI: se l’Empoli esce con i tre punti da San Siro gran parte del merito è di Skorupski. Para a Suso il quarto rigore stagionale, si esalta due volte su Lapadula e sbroglia altre azioni pericolose dell’attacco rossonero. Man of the match. Le parole del portiere a Sky: “Sono contento, ho parato quattro rigori su nove. Spero che fino alla fine del campionato non ce ne siano più, così starò più tranquillo. Sono concentrato sulle ultime cinque partite, spero che il mister mi dia la possibilità di giocare. Sul futuro parlerò con il mio agente e con la Roma. Io ho voglia di giocare, andrò dove avrò questa possibilità. Sul rigore siamo caduti insieme, l’arbitro ha fatto il suo lavoro e penso abbia fatto bene. La cosa fondamentale sui rigori è studiare i battitori avversari“.

– EL KADDOURI: sempre al centro della manovra, è un autentica spina nel fianco della difesa rossonera. Gioca tra le linee offrendo buone giocate ai suoi compagni. Suo l’assist per il gol del vantaggio di Mchedlidlze.

THIAM: un gioiello sta sbocciando nelle fila dell’Empoli. Segna il 2-0, gol fondamentale per la vittoria finale.

MCHEDLIDZE: da quando è tornato l’attacco dell’Empoli ne ha giovato, iniziando a creare occasioni. La sua prestanza fisica è fondamentale, il gol in anticipo su Zapata è da centravanti di razza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy