Milan-Cagliari, le Fantapills: col 4-2-4 decide Bacca, Bruno Alves cade nel finale

Le Fantapills della sfida tra Milan e Cagliari della 19a giornata di Serie A.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il Milan fatica parecchio per avere la meglio del Cagliari. Decide Bacca nel finale della gara, grazie all’assist del neo-entrato Lapadula. Tre punti fondamentali per la formazione di Montella in vista della corsa alla Champions League. Per Rastelli non basta il miglior Cagliari della stagione formato trasferta. Nei sardi da segnalare nel recupero l’espulsione di Bruno Alves.

– BACCA: finalmente si sblocca il colombiano. Un digiuno che durava dal 02 ottobre scorso, ben 594′ senza poter esultare. Il più difficile momento della sua carriera tra voci di mercato, partite opache e malumore tra i tifosi rossoneri. A dirla tutta anche stasera Bacca non ha offerto una delle sue migliori prestazioni. Anzi, stava continuando il suo momento no sulla linea delle ultime giornate. Il destino ha voluto che è stato Lapadula, il suo alter ego, a fornirgli l’assist che ha deciso la gara. Ora Bacca è chiamato a confermarsi e dare continuità alle sue prestazioni. A fine partita sono state queste le sue parole: “Non sono andato via quando la squadra andava male, adesso che la squadra sta meglio rimango qua. Sono contento qua, sono felice e anche la mia famiglia. Lavoro giorno dopo giorno per la squadra, è sicuro che rimango qua. Voci di mercato? Non lo so, io sono contento di stare qua. Sono in una grande squadra, sono felice“.

– LAPADULA: questo ragazzo ha la fame negli occhi. Gli bastano pochi minuti per cambiare una partita: entrato a dieci minuti dalla fine, ha lottato come un leone su ogni pallone. Con la sua caparbietà ha fornito un cioccolatino che Bacca non poteva sbagliare. Lapadula piace ai tifosi, piace alla società e al mister. Così Galliani su Lapadula: “Sono giocatori che piacciono perchè si battono, ha rubato palla appena entrato. I tifosi amano quel tipo di giocatori. Danno non tutto, più di tutto. Ha fatto 55 gol Teramo più Pescara, significa avere un istinto per il gol. Se non è vero gli faccio causa al presidente Sebastiani, che è carinissimo e mi manda un messaggio ogni volta: ‘Hai visto? E’ il numero uno’. Io credo che l’altra punta Bacca sia servita molto perchè siamo diventati immediatamente più pericolosi di prima. Il 4-2-4 ci ha creato vantaggi.” Così Montella su Lapadula:Lui è un beniamino, è entrato benissimo e ha fornito un assist per Bacca. E’ stato molto caparbio in questo, siamo contenti.

– BONAVENTURA: in ombra rispetto alle ultime apparizioni. Ci sta il passaggio a vuoto, visto che non ha mai staccato la spina. Tornato Niang nel tridente, è stato arretrato mezzala. Contro il Cagliari non riesce a mordere e trovare lo spunto giusto. Appannato. Così Montella su Jack:E’ stata una scelta toglierlo, è uno dei giocatori più utilizzati nella mia gestione. Ci sta ogni tanto sostituirlo.

– PALETTA E ROMAGNOLI: una coppia perfetta. Può essere il titolo di una serie televisiva, ma è quello che stanno facendo da inizio Campionato. Paletta sta vivendo una seconda giovinezza, Romagnoli sta crescendo a dismisura al suo fianco. Così Montella su entrambi: “Stanno avendo una continuità importante e danno sicurezza alla squadra. E’ una coppia di centrali che sta crescendo sempre di più di livello”.

– BRUNO ALVES: il migliore della retorguardia rossoblu fino all’espulsione finale, che macchia la sua prestazione da 7 in pagella. La beffa è che Rastelli dovrà farne a meno per la prossima giornata.

– SAU: partita di grande sacrificio. Lotta su tutto il fronte dell’attacco rossoblu sbattendo contro il muro dei centrali rossoneri. Non lascia il segno, ma esce tra gli applausi dei compagni e di Rastelli.

– ISLA: gioca avanzato a centrocampo e finalmente, dopo giornate da assente ingiustificato, gioca una buona partita. Parte piano per crescere alla distanza. Moto perpetuo sulla fascia e attaccante aggiunto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy