Lazio-Napoli, le Fantapills: onnipresente Hamsik, straordinario Insigne!

Nella 31a giornata, un Napoli bello e solido travolge la Lazio all’Olimpico grazie a Callejón e la doppietta di un super-Insigne.

di Andrea De Vivo, @Andreadeviv

Nella gara che poteva riaprire la corsa Champions, e contro una delle squadre più in forma del Campionato, i partenopei rispondono alla grande, segnano il nuovo record di vittorie consecutive in trasferta (ora sono 6) e chiudono il discorso terzo posto. +7 dai laziali di Simone Inzaghi che non reggono il confronto e cadono sotto i 3 colpi della corazzata napoletana. Apre le danze Callejón, che ritrova quel gol in Campionato che mancava dal 21 gennaio, la blinda Insigne che ne fa addirittura due, firmando anche il suo nuovo record di gol in Serie A.

– HAMSIK: Alzi la mano chi si aspettava una stagione del genere dal capitano azzurro. Gol e assist, media voto da urlo. Anche contro la Lazio regala un assist, tante giocate e sostanza in mezzo al campo. Sembra non calare mai. Imprescindibile.

– INSIGNE: Non dimentichiamo i tempi bui, quando lo consigliavamo e venivamo presi per pazzi. Ci abbiamo visto lungo: il folletto napoletano ha ingranato alla grande e con la doppietta della serata sigla il suo 14esimo gol in Campionato. Non si smentisce per tutta la gara e regala ottime giocate, recuperi difensivi (ed è questa la novità) e record personale di gol segnati in Serie A in una stagione. E mancano ancora 7 giornate. Godetene.

– HYSAJ: Anche ieri è stato il solito terzino tutta corsa, pochi bonus e tanta sofferenza. Molto schiacciato e statico nel primo tempo, poche incursioni. Va spesso in sofferenza. Porta con sé solo il malus dell’ammonizione. Fantacalcisticamente resta solo un buon rimpiazzo.

– FELIPE ANDERSON: L’unico della Lazio a provarci davvero. Lo ferma Reina nel primo tempo e poi non riesce mai ad incidere sotto porta. Una stagione sufficiente la sua, ci si aspettava di più dal punto di vista dei bonus, ma con Inzaghi è anche costretto a ripiegare e questo incide inevitabilmente sulla sua precisione sotto porta.

– WALLACE: Non è Nesta, non è Stam. Questo lo sapevamo. Ma errori come quelli di ieri ci fanno interrogare sul suo valore. Infatti, è suo lo sciagurato disimpegno che regala il gol del vantaggio ai partenopei. Voti bassi, disastro dietro l’angolo. Fantallenatori, statene lontani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy