La partita: Roma-Bologna 3-0

La partita: Roma-Bologna 3-0

Serie A 2016/2017 – 12a giornata

di Titty Cerquetti, @tittyna


BANNER_PAGELLE_02

ROMA (4-2-3-1): Szczesny 6,5; Bruno Peres 6 (32′ st Gerson 6), Rüdiger 6,5 (12′ st Paredes 6), Fazio 6,5, Juan Jesus 6; Strootman 6,5, De Rossi 6,5; Salah 8 (40′ st El Shaarawy Sv), Nainggolan 6, Perotti 7,5; Dzeko 6,5. A disp.: Alisson, Crisanto, Marchizza, De Santis, Seck, Pellegrini, Iturbe. All.: Spalletti

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 5,5; Krafth 4,5, Ferrari 5, Helander 4,5, Masina 5 (40′ st Torosidis Sv); Taider 5,5 (20′ st Pulgar 5,5), Nagy 5,5, Viviani 5; Dzemaili 6, Sadiq 6,5 (5′ st Destro 5,5), Krejci 6. A disp.: Sarr, Gomis, Mbaye, Oikonomou, Donsah, Floccari, Mounier, Rizzo, Di Francesco. All.: Donadoni

ARBITRO: Piero Giacomelli (Trieste)

RETI: 13′, 62′, 71′ Salah (R)
ASSIST: Perotti, Strootman
AMMONITI:64′ Paredes (R)


Banner-Press

Luciano Spalletti (Allenatore Roma):  La squadra è cresciuta. La differenza tra la prima sosta e questa si vede ed è evidente. Abbiamo avuto un po’ di problemi di infortuni, ma gli altri si sono messi tutti a disposizione. Nella prima mezz’ora non abbiamo fatto benissimo, la palla va fatta girare con più velocità. Questa difficoltà l’ha avvertita tutta la squadra, il Bologna poteva anche passare in vantaggio. Per quasi tutto il primo tempo la palla è girata piano. Gli strappi che ha Salah sono difficili da replicare. È così veloce che qualche volta magari sbaglia qualcosa, ma in quello strappo lì arriva sempre prima. Spesso si fa risucchiare dalla linea difensiva, deve essere più partecipe del gioco e del collettivo perché così ci darebbe ancora qualcosa in più. È importante vedere che adesso i giocatori se non vincono non sono contenti. Per quanto riguarda Dzeko, con lui ci sono più soluzioni, lo sappiamo tutti. Quando la squadra è stata un pochettino in difficoltà lui è stato un valore aggiunto“.

Roberto Donadoni (Allenatore Bologna): Siamo partiti bene, abbiamo fatto subito le cose bene creando un paio di occasioni per sbloccare. Chiaro che con un avversario così forte quando concedi diventa complicato rimediare. Ci siamo intimoriti e impauriti e questo ci ha penalizzati, dovevamo essere più accorti a chiudere gli spazi perché quando ne lasci a Salah diventa devastante. Se non sei bravo nelle coperture e non prendi lo spazio adeguato loro diventano imprendibili e alla fine rischi. Avevamo una linea difensiva abbastanza giovane e questo un po’ l’abbiamo pagato. Servirà come crescita per il futuro. Giocare in maniera diversa? Non potevamo stare tutti dietro ad aspettare di subire un gol. Quando crei e costruisci 3-4 opportunità è perché vai in 4-5 uomini davanti. Se sblocchi la gara puoi anche coprirti, ma se prendi gol è difficile. Ci hanno sovrastati nell’uno contro uno dal punto di vista fisico e poi sono diventati letali, esterni come Perotti e Salah diventano imprendibili. È un po’ una coperta corta, ma anche queste cose fanno crescere. Oggi poi mancavano tanti giocatori importanti. Verdi, Gastaldello, Destro, Mirante, Torosidis. Senza nulla togliere a chi c’era oggi, diventeranno tutti giocatori importanti“.

Mohamed Salah (Roma):Sono molto contento, è la prima volta che segno tre gol nella mia vita, non solo con la Roma. La cosa più importante è stata vincere la partita, dobbiamo andare avanti così perché dobbiamo restare attaccati alla Juventus. A volte capita di essere 1-0 e non riuscire a chiudere la partita, ma nel secondo tempo è stato poi più facile segnare“.


Banner-Highlights


Banner-Fantapills

– Salah: mattatore della serata, con il rientro di Perotti ritrova la vena realizzativa e le assistenze adeguate. Giocatore forse non molto continuo, ma che in giornate come questa può farvi vincere una partita da solo.

– Perotti: indispensabile per la Roma, punta di diamante di un fantacentrocampo. Giocatore che forse non porterà tantissimi +3, ma intanto anche senza marcature è facile che ottenga buoni voti e poi, con i compagni di reparto che si ritrova, i +1 possono arrivare in qualunque momento.

– Nainggolan: il Ninja giallorosso sta faticando un po’ a trovare la condizione, ma sembra decisamente sulla via del completo recupero, complice forse anche la mancata convocazione in nazionale che lo ha stimolato. Si fa vedere più spesso in area avversaria ed anche se fallisce una buona occasione non ci stupirebbe se, a breve, arrivassero i bonus pesanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy