La partita: Milan-Inter 2-2

Serie A 2016/2017 – 13a giornata

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

[opta widget=”temporeale” season=”2016″ team=”120″ match_day=”13″]


BANNER_PAGELLE_02

MILAN: Donnarumma 6; Abate, Paletta 6, Gomez 6, De Sciglio 5,5; Kucka 5,5, Locatelli 6, Bonaventura 7 (dal 43′ s.t. Pasalic sv); Suso 7,5, Bacca 5,5 (dal 26′ s.t. Mati Fernandez 6), Niang 5,5 (dal 34′ s.t. Lapadula sv). A disposizione: Gabriel, Plizzari, Ely, Zapata, Antonelli, Honda, Poli, Sosa, Luiz Adriano. Allenatore: Vincenzo Montella.

INTER: Handanovic 6; D’Ambrosio 6,5, Medel 6,5 (dal 37′ p.t. Murillo 5), Miranda 5,5, Ansaldi 5 (dal 20′ s.t. Nagatomo 6); Brozovic 5,5 (dal 30′ s.t. Jovetic 5), Joao Mario 5,5, Kondogbia 5; Candreva 6,5, Icardi 5, Perisic 6,5. A disposizione: Carrizo, Ranocchia, Santon, Felipe Melo, Gnoukouri, Banega, Biabiany, Eder, Gabriel Barbosa. Allenatore: Stefano Pioli.

ARBITRO: Tagliavento

RETI: Suso (M) al 42′ p.t.; Candreva (I) all’8′, Suso (M) al 13′, Perisic (I) al 47′ s.t.
AMMONITI: Kondogbia (I), Kucka (M), De Sciglio (M), Ansaldi (I), Jovetic (I), Perisic (I)


Banner-Press

Vincenzo Montella (Allenatore Milan): Nel dopo-partita di Milan-Inter, il tecnico rossonero, Vincenzo Montella, ha rilasciate le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport. Su Berlusconi:Era un po’ amareggiato per il pareggio, ma ha fatto i complimenti a ragazzi, che se li meritano. Hanno disputato una grande partita, nonostante la difficoltà della gara. La squadra sta crescendo molto. Mi dispiace per i tifosi e il presidente, ma particolarmente per i ragazzi, che i tifosi stanno apprezzando. Stasera dobbiamo andare a dormire sorridenti”Sull’eccessivo difensivismo nel finale: “È dipeso anche dalla forza dell’Inter. Ma non stavano creando molto, hanno segnato nel finale su palla inattiva. Mi è piaciuto molto lo spirito della squadra. La partita è stata equilibrata, loro hanno preso campo nel primo tempo, ma noi abbiamo iniziato meglio il secondo tempo e potevamo chiudere la partita, invece abbiamo subito un gol nato da una situazione fortuita. L’Inter non meritava di perdere, ma il Milan avrebbe meritato di vincere”Sull’episodio che ha portato al gol di Candreva:De Sciglio cerca di prendere la palla e subisce un calcione. Era difficile da vedere, ma se avesse dato fallo non avrebbe sbagliato. Tagliavento ha fatto una grande gara, ma questo è un episodio controverso”. Sul calo nel finale:È difficile avere lucidità per tutti i novanta minuti. I ragazzi stanno facendo bene, ma ci sta qualche piccolo calo di tensione, dovuto alla preparazione ma anche alla scarsa abitudine mentale a partite di questo tipo. Il bicchiere lo vedo pieno. Vedere gli avversai, che hanno costruito una squadra per lottare per lo scudetto, esultare per un gol al 90esimo come se avessero vinto, un pizzico di soddisfazione c’è”.

Stefano Pioli (Allenatore Inter): Pareggio strappato al 93′ nel suo primo derby sulla panchina nerazzurra. Stefano Pioli analizza la prestazione della sua Inter dopo il 2-2 contro il Milan ai microfoni di Premium Sport: “Non meritavamo la sconfitta ma siamo contenti per aver raggiunto un risultato positivo alla fine. Abbiamo fatto una buona prova, ci sono cose positive ma su alcune cose dobbiamo migliorare e crescere. Nel primo tempo abbiamo giocato solo noi, abbiamo preso qualche ripartenza ma abbiamo cercato di mettere equilibrio. Non potevamo essere perfetti, ma la squadra ci ha messo il cuore come avevo chiesto. Dobbiamo rimanere più compatti. Mi è piaciuta la voglia di andare ad aggredire l’avversario, anche se in alcuni casi abbiamo ecceduto. Dobbiamo avere un’unica idea e tanta voglia di fare, ma oggi ho avuto le risposte che mi aspettavo. Il mercato? Il miglioramento della mia squadra passerà prima di tutto attraverso il lavoro, perché ho una squadra con grandi giocatori tecnici. Dobbiamo avere più cattiveria e determinazione, abbiamo la qualità ma serve migliorare nella voglia. Per quanto riguarda i gol subiti abbiamo concesso poco ma siamo stati subito penalizzati, ci vuole più equilibrio perché ad esempio nel primo gol eravamo sbilanciati e dovevamo fare meglio. Gabigol? Ha ottime qualità e sta lavorando bene. Se ho sentito qualche ex allenatore nerazzurro? Ho un ottimo rapporto con i miei colleghi  ma per abitudine non chiamo mai, preferisco prendere le mie sensazioni da solo, ho trovato un ottimo ambiente e tanto supporto, sono sicuro che si potrà fare un grande lavoro insieme. Io sono arrivato all’Inter nel momento giusto della mia carriera, poi per il fatto di essere da sempre nerazzurro posso avere delle motivazioni particolari, ma l’importante è che diamo il massimo sempre. Se ci credevo prima ci credo ancora di più dopo stasera. La Champions? Sarà una rincorsa difficile ma il campionato è lungo e i punti a disposizione sono tanti. Dobbiamo andare forte e pedalare“.

Antonio Candreva (Centrocampista Inter): “È stato un bel derby da parte nostra, meritavamo la vittoria e abbiamo raggiunto meritatamente il pareggioSu due contropiedi abbiamo preso due gol e questo non deve accadere. C’è da migliorare, dobbiamo ripartire da questa prestazione. Siamo l’Inter e dobbiamo stare nelle posizioni alte della classifica. L’obiettivo è risalire e migliorarci. Se si è sentita la scossa con Pioli? È stata un’ottima partita, quindi assolutamente sì”. Poi sui problemi avuti in passato con il tecnico: “Basta con questa storia, è ora di finirla perché sta andando troppo per le lunghe“.


Banner-Highlights


Banner-Fantapills

–  Suso: poteva essere l’eroe del derby lo spagnolo rossonero. Aveva promesso con la doppietta di tornare a casa a piedi. Lo perdoniamo se non lo fa, dopo il pareggio beffa. Il Milan ha trovato comunque in casa un campioncino.

– Candreva: il migliore dell’Inter. Prestazione a tutto campo e gol di pregevole fattura da fuori area. L’ultimo a mollare, l’Inter ha poche certezze: una è Antonio Candreva.

Bonaventura: dopo Suso, il migliore rossonero in campo. Strappi  a ripetizione, viaggia a tutta velocità tra le linee. Il cuore rossonero.

– Icardi – Bacca: i numeri 9 non lasciano il segno. Bacca continua il digiuno, Icardi continua a vedere le streghe quando gioca contro i colori rossoneri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy