La partita: Empoli-Roma 0-0

La partita: Empoli-Roma 0-0

Serie A 2016/2017 – 11a giornata

di Giulio Maria Garofalo

BANNER_PAGELLE_02

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 7,5; Veseli 6,5, Costa 7, Bellusci 6, Pasqual 6; Dioussé (dal 75′ Buchel 6), Krunic 6 (dal 55′ Tello 5), Croce 6,5; Saponara 6; Pucciarelli 6, Gilardino (dal 68′ Maccarone 6). Allenatore: Giovanni Martusciello.

ROMA (4-2-3-1): Szczesny 6; Rüdiger (dal 68′ Juan Jesus 6), Manolas 6, Fazio 6, Emerson 6,5 (dal 53′ Bruno Peres 6); De Rossi 6,5 (dal 82′ Perotti s.v.), Paredes 6,5; Salah 5, Nainggolan 5,5, El Shaarawy 6; Dzeko 6Allenatore: Luciano Spalletti.

ARBITRO: Marco Di Bello
AMMONITI: 11′ Veseli (E), 19′ Bellusci (E), 30′ Manolas (R), 35′ Pasqual (E), 63′ Dioussé (E), 67′ Gilardino (E), 68′ De Rossi (R), 77′ Tello (E), 90′ Salah (R)


Banner-Press

Giovanni Martusciello (Allenatore Empoli): “Contro la Roma si soffre sempre, chi dice il contrario non capisce nulla di calcio. Hanno creato i presupposti per farci goal, ma alla fine poteva scapparci qualcosa di più. Non ci siamo uniti nella sofferenza”. Su Saponara: “La nostra squadra è strutturata come blocco. Non è demerito di Riccardo. Come tutti i giocatori di estro si deve infiammare. Quando cerchi il goal in maniera ossessiva ti blocchi. Ha offerto un paio di assist e ha giocato davvero bene”.

Luciano Spalletti (Allenatore Roma): “Skorupski è un buon portiere, ha fatto quello che doveva fare. Ci abbiamo provato in diversi modi, ci ha messo del suo, ma anche noi un pochettino ci abbiamo messo del nostro. Sull’Empoli: “L’Empoli ha fatto una partita ineccepibile dal punto di vista tattico, il campo non ci ha aiutato, non ci permetteva di fare giocate veloci. Ad un certo punto si è fatto tutto più difficile e abbiamo rischiato anche di prendere gol in ripartenza. Abbiamo cercato sempre di fare la partita e di vincerla, abbiamo vinto partite molto più difficili dal punto di vista delle occasioni”. Su Paredes“Ha fatto bene, l’ho fatto giocare perché sta bene e l’ho scelto in funzione della sua qualità nella verticalizzazione. Ce lo aspettavamo così, doveva prendere un po’ di confidenza con la nuova realtà, ma è molto forte”. Sui terzini a piedi invertiti: “Da un punto di vista tattico ci faceva comodo così. Volevo girare palla, non volevo spingere. Emerson in quella posizione ha tirato un paio di cannonate da quella posizione ed ha servito un buon pallone a Dzeko”. Sul possibile rigore di Salah: “A volte basta il contatto, a volte il contatto non è sufficiente, dipende di chi si parla. La maglia si allunga poco, comunque secondo me non è rigore. L’arbitro ha fatto una gara perfetta”.


Banner-Highlights


Banner-Fantapills

– Skorupski: non è un caso se le Fantapills delle ultime 5 giornate hanno visto l’estremo difensore polacco quasi sempre protagonista: la prestazione mostruosa caratterizzata da almeno 4 interventi decisivi avrà rallegrato i fantallenatori che, in base ai nostri consigli, hanno puntato su di lui.

– Paredes: forse qualcuno ritiene che Strootman non riesca più a tornare il giocatore di due anni fa. Nessun problema: il giovane argentino ha dimostrato anche oggi di avere, oltre ad un’ottima tecnica, una grande personalità. Dai suoi piedi sono partite tutte le azioni della Roma, peccato solo per qualche tiro da lontano andato fuori bersaglio.

– Costa: vero leader della difesa empolese, ha diretto il reparto con sicurezza, arginando – con un pò di fortuna – il capocannoniere del campionato. Sicuramente una delle note più liete di questo inizio di stagione.

– Rüdiger: nonostante una prestazione senza infamia e senza lode, non si può non gioire per il ritorno in campo del difensore tedesco. Data l’assenza di Florenzi, la Roma ha assoluto bisogno del suo apporto in questa fase del campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy