Genoa-Crotone, le Fantapills: ancora Simeone, Ferrari e Ceccherini pareggiano

Genoa-Crotone, le Fantapills: ancora Simeone, Ferrari e Ceccherini pareggiano

Le Fantapills della sfida tra Genoa e Crotone della 21a giornata di Serie A.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

La sfida di oggi tra il Genoa di Juric e il Crotone di Nicola doveva essere decisiva e per certi versi ha mantenuto le promesse: traballa ora la panchina del tecnico croato (si parla già di Stramaccioni, ndr.), mentre i pitagorici avevano proprio bisogno di strappare punti su un campo difficile come quello di Marassi. Il pareggio lascia il Grifone con numerosi punti interrogativi, che riguardano soprattutto la fase difensiva e il suo centrocampo, in netto e vistoso calo rispetto alla prima parte di Campionato. Mentre il Crotone, dal basso della sua posizione in classifica, si dimostra in crescita, anche se diversi aspetti devono essere migliorati il prima possibile per poter puntare seriamente alla salvezza. Vediamo allora assieme i protagonisti in positivo e in negativo del match attraverso le nostre Fantapills.

SIMEONE: 14 partite da titolare (19 in totale), otto goal. In casa è pressoché in linea con i top di reparto per rendimento. Segna il goal che apre le danze, da attaccante vero. Ha tra i piedi l’occasione colossale per chiudere la partita, ma purtroppo la spreca: è l’unico appunto che gli si può fare. Il binomio Marassi-Cholito continua a dimostrarsi un fattore.

OCAMPOS: si perde due volte Ceccherini, poi si fa perdonare con il rigore segnato. Oltre a essere discontinuo da una partita all’altra, lo è anche all’interno della partita stessa. Con la panchina di Juric che traballa, potrebbe perdere anche lui il posto.

RIGONI: out per un risentimento al flessore della gamba sinistra. Juric ha commentato così la situazione nel post-partita: “C’è emergenza a centrocampo. Mancheranno sia Cataldi che Rigoni contro la Fiorentina. Non siamo appagati, abbiamo solo perso un po’ di sicurezza. Ora dobbiamo giocare più sciolti e piano piano inserire i nuovi. Anche chi stava facendo bene ora fa fatica”.

–  BARBERIS: calcia due punizioni magistrali, grazie alle quali Ceccherini si è trovato due volte a colpire il pallone quasi libero (anche per merito delle marcature dei genoani). Solo un assist a referto, ma anche nel secondo goal c’è il suo zampino.

CECCHERINI – FERRARI: attenti a quei due. In fase difensiva lasciano a desiderare, ma davanti l’hanno decisa loro. Oltre al contesto della partita di oggi, sono sì i due centrali della terzultima in classifica, ma sono spesso in area per staccare di testa e hanno il vizietto del goal.

FALCINELLI: non segna, ma la sua è una partita sufficiente. Falcinelli dimostra di essere in grado di portare a casa un 6 su un campo difficile, aiutando la squadra in fase di possesso e ripartenza e mettendosi spesso tra le linee: il classico “lavoro sporco” che difficilmente viene disprezzato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy