Polonia-Irlanda del Nord 1-0, aspetti Lewandowski e arriva Milik

Polonia-Irlanda del Nord 1-0, aspetti Lewandowski e arriva Milik

Polacchi ben imbrigliati nel primo tempo riescono a sbloccare la gara soltanto nella ripresa grazie a Milik. L’Irlanda del Nord ha pensato solo a difendersi dimostrando scarsa qualità ma una buona organizzazione.

di Francesco Spadano, @francespadano

POLONIA – IRLANDA DEL NORD 1-0 – TABELLINO

POLONIA (4-4-2): Szczesny, Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk, Kapustka (88′ Peszko), Krychowiak, Maczynski (78′ Jodłowiec), Blaszczykowski (80′ Grosicki), Lewandowski, Milik. C.T.Adam Nawalka
IRLANDA DEL NORD (5-4-1): McGovern; Cathcart, McAuley, J.Evans, McLaughlin, Ferguson (66′ Washington), McNair (46′ Dallas), S.Davis, Baird (76′ Ward), Norwood, Lafferty. C.T. Michael O’Neill
Marcatori: 51′ Milik (P)
Ammoniti: Kapustka (P), Cathcart (IN), Piszczek (P)
Arbitro: Ovidiu Haţegan (Romania)

POLONIA – IRLANDA DEL NORD – CRONACA

Parte forte la Polonia che spinge fin dai primi minuti. I polacchi provano ad attaccare subito sulla destra con Blaszczykowski e Piszczek che al 3′ conquistano il primo calcio d’angolo del match. L’Irlanda del Nord prova a difendersi con ordine ma già al 9′ Milik ha nei piedi una buona occasione: Jędrzejczyk va via sulla corsia di sinistra e serve proprio Milik centralmente ma la conclusione dell’attaccante polacco è strozzata e non crea problemi al portiere avversario. La pressione di Lewandowski e compagni produce angoli e alcune conclusioni come quella di Mączyński al 15′ che però non crea problemi. Al 22′ ci prova Piszczek ma il tiro viene bloccato. Altra occasione per i polacchi con Lewandowski che serve Milik al 29′, il quale prova col sinistro a superare McGovern ma il tiro viene fermato dall’estremo difensore. Ancora Milik ha sui piedi un’ottima chance quando al 31′, dopo un cross di Piszczek, supera con un controllo McLaughlin ma tira alto da distanza ravvicinata. Fino a quel momento Irlanda del Nord non pervenuta in fase offensiva e con un possesso palla che oscilla attorno al 34%. La Polonia, invece, continua a premere con il giovane Kapustka che si rende pericoloso due volte tra il 37′ e il 39′. Al minuto 40′ calcio d’angolo per la Polonia con Błaszczykowski che trova al centro dell’area Glik il quale, da buona posizione, conclude sull’esterno della rete. Ancora Kaputska al tiro sul finale del primo tempo ma McGovern si allunga per respingere il sinistro del giovane centrocampista. Primo tempo che si conclude sullo 0-0 con la Polonia che non riesce a superare il muro dell’Irlanda del Nord nonostante le 10 conclusioni tentate. Gli uomini di O’Neill non si sono mai resi pericolosi nella prima frazione e hanno avuto un possesso palla solo del 37% .

La ripresa si apre con Dallas che prende il posto di McNair ma soprattutto con la rete di Milik che sblocca il match al 51‘. L’attaccante polacco, infatti, mette dentro dal limite dell’area di rigore su assist di Blaszczykowski. Il gol non scuote i nordirlandesi ed è la Polonia che prova a chiudere il match con Kapustka e con un incursione di Piszczek attorno al 60′. I primi gialli del match arrivano per Kapustka al 65′ e per Cathcart al 69′; nel frattempo tra le fila dei nordirlandesi entra Washington al posto di Ferguson. Da segnalare la prima vera occasione, al minuto 70, per gli uomini di O’Neill ma Szczesny esce bene su Washington e blocca. Girandola di cambi nel finale con l’Irlanda del Nord che prova ad aumentare il peso offensivo. Tra l’81’ e l’82’ due conclusioni pericolose per Grosicki e Milik ma non arriva il 2-0 per la Polonia. Occasione anche per Krychowiak al minuto 87 e ultimo cambio per i polacchi con Peszko che fa il suo ingresso in campo. Finisce il match con la Polonia che conquista i primi tre punti del suo Europeo.


>>> LEGGI LE PAGELLE FANTAMAGAZINE

MIGLIORI

Milik 7,5 (Polonia) – Primo tempo appena sufficiente, svaria molto su tutto il fronte dell’attacco ma sciupa due occasioni lisciando un pallone vagante in mezzo all’area piccola e fallendo un assist di Piszcek. Nella ripresa il gioiello della Polonia si prende la scena siglando il gol vittoria su assist di Blaszczykovski e impensierendo più volte la retroguardia Nord Irlandese. Man of The Match.

McGovern 6,5 (Irlanda del Nord) – La Polonia attacca con grande continuità, ma in realtà tira poche volte pericolosamente nello specchio della porta, calciando con poca precisione. Sul finire del primo tempo salva però il risultato su un gran tiro di Kapustka, incolpevole sul gol di Milik.

PEGGIORI

Lewandowski 5,5 (Polonia) – Strano dare un’unica insufficienza in una partita dominata, per lo più al calciatore più rappresentativo, ma il forte attaccante del Bayern Monaco è rimasto stritolato nella morsa dei centrali dell’ Irlanda del Nord senza rendersi mai pericoloso. E’ addirittura costretto ad allargarsi per tentare di recuperare palloni, facendo gioco sporco che non gli compete.

Ferguson 4,5 (Irlanda del Nord) – Rispetto al compagno di reparto si propone più spesso, ma quanta sofferenza dal suo lato con le discese di Piszczek e Błaszczykowski! Si fa superare da “Kuba” in occasione del gol di Milik, viene continuamente asfaltato. Viene sostituito in piena confusione.


LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Gareth McAuley, difensore Irlanda del Nord: “Siamo delusi: abbiamo cercato di mantere la porta inviolata e ottenere qualcosa, poi hanno segnato e abbiamo dovuto uscire dal guscio. Forse nella seconda partita faremo qualcosa di più perché non abbiamo niente da perdere: dobbiamo vincere e giocare all’attacco. Ora la delusione è soprattutto per i nostri tifosi”.

Grzegorz Krychowiak, centrocampista Polonia: “Avevamo capito che la prima partita sarebbe stata molto difficile, eravamo preparati per questo. Le prossime gare dimostreranno che possiamo essere ancora migliori ed andare avanti. Siamo in grado di fare molto, ma non dovremmo essere eccessivamente ottimisti avendo vinto solo la gara inaugurale. Sarà necessario restare calmi ed avere un approccioragionato: avremo bisogno di sforzarci moltissimo, ma non nascondo che abbiamo voglia di vincere”.

Michael O’Neill, tecnico Irlanda del Nord: “È stata una partita difficile, la Polonia è stata eccellente: devo dare merito ai giocatori per essere rimasti in partita. A volte nella fase iniziale eravamo quasi sopraffatti dalla loro forza fisica. Abbiamo cercato di ottenere qualcosa da questo match, ma non siamo riusciti a creare qualcosa di significativo. In tutta onestà, ha vinto la squadra migliore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy