Germania-Ucraina 2-0, i tedeschi ringraziano Neuer e Mustafi

La Germania conquista i tre punti ma quanta fatica. Sottotono alcuni dei gioielli di Löw ma l’Ucraina non riesce ad approfittarne.

di Francesco Spadano, @francespadano

GERMANIA-UCRAINA 2-0 – TABELLINO

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer, Höwedes, J. Boateng, Mustafi, Hector, Khedira, T. Kroos, T. Müller, Özil, Draxler (78′ Schürrle), M. Götze (89′ Schweinsteiger). CT: Löw
UCRAINA (4-2-3-1)Pyatov, Fedetskyy, Khacheridi, Rakytskyy, Shevchuk, Sydorchuk, Stepanenko, Yarmolenko, Kovalenko, Konoplyanka, Zozulya (66′ Seleznyov). CT: Fomenko
Marcatori: Mustafi (G) al 19′, Schweinsteiger (G) al 92′
Ammoniti: Konoplyanka (U)
Arbitro: Martin Atkinson (ENG)

GERMANIA-UCRAINA 2-0 – CRONACA

La Germania inizia meglio e si rende pericolosa con Draxler che al 3′ tira fuori dopo una bella azione corale. Al 4′ risposta degli ucraini con Konoplyanka ma Neuer si fa trovare pronto e devia, in modo spettacolare, in calcio d’angolo. Grande occasione per la squadra di Löw al 13′: cross di Draxler dalla sinistra, sponda per Hector che colpisce male in area e spreca una buona chanche. La Germania passa in vantaggio al 19′ in seguito ad un calcio di punizione di Kroos che Mustafi insacca di testa; per il portiere Pyatov nulla da fare e Germania che sblocca il match. L’Ucraina si rende molto pericolosa al 26′ con Khacheridi su calcio d’angolo ma ancora una volta Neuer risponde da campione. La Germania fallisce una palla gol clamorosa con Khedira che spara addosso al portiere al 29′ dopo un’incursione centrale su lancio da centrocampo. L’Ucraina prova a creare problemi alla non sicurissima retroguardia tedesca con i suoi uomini migliori e sfrutta una mancata diagonale di Höwedes e un’incertezza di Boateng che per poco non provoca un clamoroso autogol di quest’ultimo al 37′. Finale di primo tempo arrembante da parte dell’Ucraina vicinissima al gol in tre occasioni durante la prima frazione di gioco.

Ucraina che continua a spingere anche all’inizio della ripresa ma si rende pericoloso Kroos in due occasioni, la più ghiotta al 52′ con la palla che sfiora l’incrocio. Gli uomini di Fomenko rispondono, però, con Rakitskiy su punizione al 57′ ma Neuer salva in angolo. Partita che si gioca a ritmi alti e la Germania ci prova ancora con Khedira che tenta la botta da fuori area trovando però l’opposizione di Pyatov. Tra il 66′ e il 68′ si registrano sia il primo cambio che il primo giallo della partita: entra Seleznyov e viene ammonito Konoplyanka. Si fa vedere poi Muller al 75′ con un rasoterra deviato in angolo dal portiere ucraino. Al 78′ primo cambio per i tedeschi con Schürrle che va a prendere il posto di Draxler sulla trequarti. Nel finale Ucraina sulle gambe e così ci provano sia Ozil che Schürrle a chiudere il conto ma un grande Pyatov dice no in entrambe le occasioni. Spazio anche per Schweinsteiger nei minuti finali ed è proprio lui a concludere una bella azione in contropiede siglando la rete del 2-0 al 92′ su assist di Ozil. Una Germania non spumeggiante riesce a portare a casa i tre punti contro una buona Ucraina che manca, però, di un vero centravanti e della cattiveria sotto porta che fa la differenza a questi livelli.


>>> LEGGI LE PAGELLE FANTAMAGAZINE

MIGLIORI

Neuer 7 (Germania) – Pronti via e respinge una conclusione insidiosissima di Konoplyanka, poi altro intervento miracoloso su Khaceridi. Una sicurezza.

Pyatov 6.5 (Ucraina) – Autore di alcuni buoni interventi su tiri da fuori di una Germania comunque non in serata di grazia. Reattivo sulle uscite ed incolpevole sul gol.

PEGGIORI

Götze 5 (Germania) – Assolutamente impalpabile nella posizione di falso nueve, non incide in nessuna azione d’attacco, se non con un tiro mediocre al 73′. Inspiegabilmente Löw lo tiene in campo praticamente per tutta la partita.

Kovalenko 5 (Ucraina) – Se non fosse nel tabellino sarebbe da farlo cercare da “Chi l’ ha visto”. Impalpabile.


LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Joachim Loew (CT Germania):E’ stata una partita intensa e veloce. Nel primo tempo abbiamo avuto problemi in fase offensiva, perdendo troppi palloni e permettendo loro di chiudersi. Nella ripresa abbiamo fatto molto bene, dominando l’incontro. Non era una partita semplice e per questo sono soddisfatto“.

Skhodran Mustafi (difensore Germania): “Segnare è una cosa speciale, farlo per la Germania lo è ancora di più, ma la prima cosa era vincere una partita così importante. Sono felice per i tre punti perché quando inizia un torneo è sempre importante vincere la prima. Volevamo vincere ed è quello che abbiamo fatto. Se siamo soddisfatti? Il nostro gioco consiste nell’avere il pallone e fare tanti passaggi, ma credo che in alcuni frangenti ci siamo aperti troppo. Alla fine abbiamo fatto un buon 2-0, ma ‘è ancora tanto da migliorare“.

Mykhayl Fomenko (CT Ucraina): “Dobbiamo scordare in fretta questa partita e pensare alla prossima contro l’Irlanda del Nord. Stiamo bene, sia fisicamente, sia mentalmente. I ragazzi hanno capito quanto è difficile affrontare avversarie del calibro della Germania, ma ora dovremo vincere la prossima partita“.

Andryi Shevchenko (Vice CT Ucraina): “Siamo soddisfatti del primo tempo, abbiamo concesso poco, un tiro in porta e un calcio d’angolo da cui è arrivato il gol. Abbiamo giocato bene contro una squadra di qualità, ma nel secondo tempo siamo calati, non siamo riusciti a ripartire e non abbiamo avuto più occasioni. Il secondo gol forse era in fuorigioco, ma la qualità della Germania non si discute, si vede che sono campioni del Mondo e che giocano da tanto insieme. Yarmolenko? Sicuramente le occasioni migliori sono venute dall’asse dove c’erano lui e Konoplyanka, credo che sia pronto per una grande squadra“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy