Galles-Irlanda Nord 1-0, Bale di sponda imbuca i quarti

Galles-Irlanda Nord 1-0, Bale di sponda imbuca i quarti

C’è ancora lo zampino di Gareth Bale nella vittoria del Galles contro un’Irlanda del Nord che resiste per 75 minuti in trincea. Vittoria meritata e storica qualificazione ai quarti di finale.

di Titty Cerquetti, @tittyna

GALLES – IRLANDA NORD 1-0 – TABELLINO

GALLES (3-5-2): Hennessey; Chester, A. Williams, Davies; Gunter, Allen, Ledley (28′ st J. Williams), Ramsey, Taylor; Bale, Vokes (10′ st Robson-Kanu). A disp.: Fon Williams, Ward, Collins, Richards, Vaughan, Edwards, G. Williams, King, Cotterill, Church. All.: Coleman
IRLANDA NORD (4-5-1): McGovern; Hughes, McAuley (39′ st Magennis), Cathcart, J. Evans; Ward (24′ st Washington), S. Davis, C. Evans, Norwood (34′ st McGinn), Dallas; Lafferty. A disp.: Mannus, Carroll, McCollough, Hodson, Baird, McNair, McLaughlin, Ferguson, Grigg. All. O’Neill
Marcatori: 76′ McAuley aut. (IrN)
Ammoniti: 44′ Dallas (IrN), 59′ Taylor N. (G), 68′ Davis S. (IrN), 93′ Ramsey (G)
Arbitro: Martin Atkinson (ENG)

GALLES – IRLANDA NORD 1-0 – CRONACA

PARIGI (Parco dei Principi) – Ottavo di finale tra debuttanti e derby britannico: ci sarebbero tutti gli ingredienti per una partita divertente ed emozionante, ed invece il primo tempo di Galles-Irlanda è all’insegna della noia. I nordirlandesi tentano quella che probabilmente è l’unica carta per passare il turno: difesa decisa, squadra bassa, qualche contropiede, se capita, e mille occhi (e tacchetti) addosso a Bale e Ramsey, i pericoli numero 1 e 2 del Galles. E nella prima frazione la tattica impostata da O’Neill funziona, perché palloni giocabili per i due talenti gallesi non ne arrivano ed anzi, è Dallas in contropiede al 10′ a sporcare i guantoni di Hennessey. Poi praticamente più nulla fino alla fine della prima frazione, tranne per il cartellino il giallo rimediato dallo stesso Dallas al 44′ per l’ennesimo fallo commesso su Gareth Bale. Giallo pesante perché Dallas era in diffida.

goal galles irlandaNella ripresa il tema rimane lo stesso, Irlanda attenta in difesa, Galles che prova a spingere di più per raggiungere l’obiettivo “quarti”. Al 53′ ci prova Vokes, poi Bale su punizione al minuto 58 impegna severamente McGovern. Arrivano i primi cambi e, causa stanchezza, anche altri gialli: prima il gallese Taylor per un fallo su Ward, poi lo stesso Ward per fallo su Bale. Coleman cerca la mossa decisiva e toglie Ledley e Vokes, tra il 62′ e il 64′, mandando in campo Robson-Kanu e Jonathan Williams. Giallo per Davis al 68′ per un fallo ancora, indovinate un po’, su Bale poi fuori Ward per l’Irlanda, che lascia il posto a Washington, primo cambio per O’Neill. Galles che cerca di stringere i tempi e finalmente la pressione viene premiata: Bale, sempre lui, sfonda sulla sinistra, cross tesissimo in area tra portiere e Robson-Kanu, ma davanti all’attaccante gallese si inserisce in scivolata McAuley che spedisce involontariamente in rete. Il goal tanto cercato arriva fortunosamente ma premia la squadra che più ha cercato la vittoria. L’Irlanda stenta a reagire, i minuti passano, e allora Micheal O’Neill al minuto 85′ prova a giocarsi gli ultimi due cambi: fuori Norwood e lo sfortunatissimo McAuley, dentro Magennis e McGinn. L’Irlanda ci prova, attacca in massa e disordinatamente, ma il muro gallese resiste fino al 94′. Il Galles è ai quarti, la Storia continua.


>>> LEGGI LE PAGELLE FANTAMAGAZINE

MIGLIORI

Bale 7 (Galles) – Si deve prendere la squadra sulle spalle e lo sa, torna fino a centrocampo per cercare palle giocabili quando gli spazi sono chiusi. Tutte le azioni pericolose partono dalle sue accelerazioni e da un suo cross tagliente nasce l’autogol di McAuley. Sfiora il gol con la sua solita punizione. Decisivo.

Davis 6,5 (Irlanda Nord) – Il capitano con la sua grinta spinge il pressing asfissiante dell’Irlanda del Nord. Recupera una marea di palloni.

PEGGIORI

Gunter 5,5 (Galles) – Si vede poco e non mette mai in difficoltà gli avversari di turno. Oggi, a questo Galles, è mancata la spinta sulle fasce.

McAuley 5 (Irlanda Nord) – Partita senza sbavature fino all’autogol decisivo, che condanna l’Irlanda del Nord. Sfortunato.


LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Gareth Bale (Galles): “Sapevamo che era un match difficile da giocare, non avevamo molti spazi, ma abbiamo vinto e abbiamo dato tutto. Il pubblico è stato eccezionale, è un sogno essere arrivati sino a questo punto del torneo“.

Aaron Ramsey (Galles): “Siamo felicissimi di essere arrivati ai quarti, ma complimenti all’Irlanda del Nord, alla fine ha pagato la qualità. Siamo orgogliosi dei nostri tifosi e della nostra squadra e ora non fermiamoci“.

Steven Davis (Irlanda): “Siamo tristi di aver concluso oggi questa bellissima esperienza, i nostri tifosi ci sono stati davvero vicini. Abbiamo avuto tante occasioni per fare gol e non ci siamo riusciti. McAuley ha fatto una grandissima gara, peccato per l’autorete. Impareremo molto da questa esperienza“.

Chris Coleman (CT Galles): “Gli avversari sono stati migliori di noi in vari momenti, ma abbiamo mostrato tanto cuore e coraggio. Non abbiamo giocato bene, ma i miei ragazzi non mollano mai e hanno un grande cuore. Vanno fatti i complimenti all’Irlanda del Nord, che ha dimostrato di avere grandi qualità, ma preferisco aver vinto ed essere nei quarti, piuttosto che commentare una sconfitta. Ora guardiamo gara dopo gara“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy