Euro 2016 Ottavi – Irlanda

Euro 2016 Ottavi – Irlanda

Nonostante il terzo posto nel Girone E, essendo tra le quattro migliori terze, l’Irlanda è riuscita a qualificarsi per gli ottavi di finale, dove troverà la Francia.

di Ciro Brancone, @_Cb_official_

Anche l’Irlanda approda agli ottavi di finale di Euro2016: il terzo posto conquistato nel Girone E, lo stesso dell’Italia, ha permesso agli uomini di O’Neill di raggiungere la qualificazione al turno successivo a scapito delle altre due “terze” Albania e Turchia. Un traguardo storico per i boys in green, che due sole volte hanno partecipato alla fase finale di un europeo, nel 1988 e nel 2012, ma sono sempre stati eliminati al primo turno.

IRLANDA – COME ARRIVA AGLI OTTAVI

Quella dell’Irlanda è una dolce sorpresa: i tifosi, autentici protagonisti sugli spalti, se lo meritano. Il cammino non è stato dei più facili: nella prima partita gli irlandesi sono riusciti a fermare sull’1-1 la temibile Svezia di Zlatan Ibrahimovic, mentre nella gara successiva è arrivata una brutta sconfitta per 3-0 contro l’ostico Belgio. Quando tutto sembrava perso, però, l’Irlanda è riuscita a trovare una fondamentale vittoria per 1-0 contro l’Italia, già qualificata e praticamente certa del primo posto nel Girone E. L’umore degli irlandesi, nonostante tecnicamente presentino alcune lacune, è comunque alto: agli ottavi ci sarà da affrontare la Francia padrona di casa, ma sulle ali dell’entusiasmo siamo certi che Keane e compagni se la giocheranno.

IRLANDA – I NUMERI

Quattro punti in tre partite sono certamente un ottimo bottino per una nazionale come l’Irlanda considerata, alla vigilia, come la “cenerentola” del Girone E. Quattro le reti subite (sul groppone ci sono le tre subite in una sola gara per mano del Belgio), solo due quelle segnate, che portano la firma di Brady e Hoolahan. Cinque i giocatori diffidati: McCarthy, Whelan, Hendrick, Long e Ward.

IRLANDA – TOP & FLOP

TOP

  • Brady: Duttilissimo esterno impiegabile sia in difesa che a centrocampo, è stato uno dei migliori della spedizione irlandese a Euro2016. Suo il gol qualificazione segnato contro l’Italia.
  • Hoolahan: Impiegato come trequartista, è bravissimo a giocare tra le linee avversarie. Sua la rete contro la Svezia.
  • Hendrick: Si mette in mostra positivamente nelle tre gare, risultando tra i migliori tra le fila dell’Irlanda.

FLOP

  • Whelan: Il centrocampo è forse il reparto che si è distinto meno in positivo, nonostante il lavoro “sporco” effettuato egregiamente.
  • McCarthy: Stesso discorso di Whelan. Ha fatto poco la differenza rispetto ai compagni di squadra.
  • Walters: Con la sua esperienza doveva guidare le sortite offensive degli irlandesi. Dei problemi fisici lo hanno frenato, non permettendogli di scendere in campo contro Belgio e Italia.

IRLANDA – QUALE FUTURO?

Sulla strada dell’Irlanda c’è la Francia: gli irlandesi vorranno vendicare la scottante eliminazione subita per mano dei transalpini alle qualificazioni dei Mondiali 2010, ma il divario tecnico è molto ampio. Gli uomini di O’Neill ci proveranno comunque, ma mai dire mai: fin qui hanno ampiamente dimostrato di non essersi qualificati per caso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy