Chievo-Crotone, le Fantapills: Ferrari e Falcinelli firmano il primo successo esterno dei pitagorici

Chievo-Crotone, le Fantapills: Ferrari e Falcinelli firmano il primo successo esterno dei pitagorici

Le Fantapills della sfida tra Chievo e Crotone della 30a giornata di Serie A.

di Gianluca Masciari

Prima vittoria esterna per il Crotone, che sbanca il Bentegodi di Verona grazie a una rete nei minuti finali del solito Falcinelli. Partita equilibrata, con entrambe le squadre che si rendono pericolose più volte dalle parti dei due portieri. Per il Chievo, con questa sconfitta cambia poco. L’obiettivo resta quello di concludere al meglio questo Campionato, essendo già ampiamente salvo. Il Crotone torna a sperare in un qualcosa che avrebbe dell’incredibile, la salvezza. Vediamo ora insieme i protagonisti del match attraverso le nostre Fantapills.

Ferrari: Prova sontuosa del difensore rossoblu. Perfetto per tutto l’arco dei novanta minuti, non lascia spazio agli avanti clivensi, tanto è vero che tutte le occasioni dei veneti non lo vedono coinvolto. Inizia a dimostrare di avere il vizietto del goal: quello che apre il match è già il terzo del suo campionato. Mica male per essere la prima stagione di Serie A. Il ragazzo c’è e in futuro si farà valere.

– Falcinelli: Quando si parla di lui, non si può non ripetersi. Anche oggi è ovunque a pressare e disturbare i difensori clivensi nell’inizio dell’azione. Durante tutto il primo tempo la porta sembra stregata, quasi a continuare il suo momento no in fase realizzativa. Due buone occasioni nei primi 45 minuti che non vanno a buon fine. Nel secondo tempo cala leggermente, ma, al minuto 82 sfodera una perla a giro dal limite dell’area che regala 3 punti al Crotone e una speranza salvezza.

Seculin: Ci aspettavamo avesse spazio da qui alla fine, ma non credevamo potesse giocare già da oggi. Maran lo schiera a sorpresa e ha ragione. Se il primo tempo finisce a reti bianche è anche grazie a lui, che si oppone ai tentativi degli avanti crotonesi in maniera perfetta. Degna di nota la parata su Trotta, con Sorrentino che in panchina lo applaude. Non può nulla sui due goal. Sicuro anche nelle uscite alte.

Pellissier: Gara al servizio della squadra, come al solito si sacrifica tantissimo. Non ruba mai l’occhio, tanto lavoro sporco e poche palle giocabili. Ma ad un bomber di razza come lui, di palloni giocabili ne bastano pochi per far male. Il cross di Cacciatore è molto bello, ma l’incornata del capitano del Chievo è da manuale. Gran goal che firma il momentaneo pareggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy