Casa Palermo: giorno di presentazione per il nuovo Presidente Baccaglini

Il nuovo Presidente del Palermo si è presentato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei giornalisti.

di Danilo Buonpensiero, @DB1996PA

Habemus Presidente. In seguito alle dimissioni di Zamparini si era creato un alone di mistero su chi fosse il futuro presidente del Palermo. Nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità: il nuovo presidente è Paul Baccaglini, italo-americano già noto nell’ambiente della comunicazione italiana, come speaker per RTL e collaboratore del programma televisivo “Le Iene”, è anche fondatore e rappresentante del fondo d’investimento INTEGRITAS Capital. Gli obiettivi principali della nuova società sono la creazione del nuovo stadio e lo sviluppo di un centro sportivo. Grandi ambizioni per quanto riguarda il campo: si punta a realizzare un progetto oculato che possa far tornare il Palermo ad ambire a piazzamenti europei. In questa giornata storica per la piazza siciliana, il nuovo presidente rosanero si è presentato in conferenza stampa dissolvendo alcuni dubbi e illustrando le sue aspettative, accompagnato dall’ormai ex Presidente Zamparini. Da segnalare al termine della conferenza un simpatico siparietto dove Baccaglini ha mostrato ai presenti il tatuaggio appena fatto con lo stemma del Palermo.

ZAMPARINI SUL PASSAGGIO DI CONSEGNE

Sono molto felice perchè lascio il Palermo in buone mani, ho conosciuto Baccaglini in occasione della trattativa sfumata con Frank Cascio. E’ un giovane che vuole fare investimenti in Italia e il suo fondo ha dimostrato grande interesse per diversi progetti tra cui il Palermo. Ho deciso di vendere perché non riesco più ad affrontare diverse situazioni, sono stanco, all’interno della nuova società non avrò alcun ruolo, sarò solo un consulente, la nuova società si insedierà in modo definitivo quando arriveranno i bonifici. A gennaio siamo intervenuti poco sul mercato per mancanza di mezzi finanziari e aspettavo di chiudere la trattativa per la cessione della società. Sono molto orgoglioso di ciò che ho fatto a Palermo, non mi tolgo un peso ma un amore”.

BACCAGLINI SUL SUO ARRIVO A PALERMO

Ringrazio Zamparini per la presentazione e per aver creduto in un giovane come me, è stata un’operazione difficile non solo per gli aspetti sportivi, ma anche per fattori legati alle infrastrutture e posti di lavoro. Arrivo in una grande piazza dove ci sono tifosi splendidi, ho tanta energia e positività. Capisco le perplessità di qualcuno, ma il nostro è un fondo forte e lo vedrete dai progetti, essere anonimi è un vantaggio nel mondo della finanza. Per quanto riguarda la mia persona, sono conscio del fatto che viviamo in un mondo di etichette, chiedo solo un’opportunità e di essere giudicato solo dai risultati che otterremo”.

BACCAGLINI SUGLI OBIETTIVI DELLA NUOVA SOCIETA’

Giovedì incontrerò il Sindaco per discutere di stadio e centro sportivo ma il nostro progetto prevede concretezza anche per la squadra a livello sportivo, non ci saranno nomi eclatanti che giustifichino la nostra forza economica ma ci saranno ottimi rinforzi. Spero che il Palermo si salvi, il calendario è difficile ma non proibitivo, dobbiamo avere una mentalità vincente, se dovessimo retrocedere costruiremo una squadra per risalire subito in Serie A. Sono qui per dare continuità e presenza, voglio conoscere Palermo e avere un rapporto con le istituzioni che dovranno aiutarci concedendo il permesso di costruire le nostre strutture che potranno anche valorizzare il territorio. Il mio obiettivo fondamentale è quello di ringiovanire il mondo del calcio, applicando un modello già adottato in altri paesi, a partire dalle sponsorizzazioni provenienti dall’estero, puntando anche sul bacino d’utenza che si amplia fino agli USA, dove il Palermo ha tantissimi tifosi italo-americani. Darò tutto me stesso per guadagnarmi il rispetto di questa città e dei tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy