Casa Crotone – La conferenza di Nicola, tra modulo e nuovi acquisti

Conferenza stampa di presentazione questa mattina per Davide Nicola, nuovo allenatore del Crotone.

di Gianluca Masciari

Davide Nicola si è presentato ai giornalisti, questa mattina, affrontando la prima conferenza stampa da nuovo tecnico dei rossoblù, con l’entusiasmo di chi guida una squadra che si affaccia per la prima volta nella sua storia alla serie A. Ecco i i temi trattati dal nuovo allenatore del Crotone.

NICOLA: LE PRIME IMPRESSIONI

Ho la voglia e l’entusiasmo alle stelle, questa realtà è una specie di perla, una realtà consolidata con professionisti molto competenti. Sono affamato, ambizioso ma anche realista, so che posso e devo crescere, e credo che questo sia il contesto giusto, qui sono transitati allenatori e giocatori che sono arrivati ai massimi livelli, è la location giusta per crescere e sono onorato di entrare a far parte di questa famiglia, ciò che mi auguro personalmente è di avere le qualità per potervi rappresentare al meglio perché questo meritate”.

NICOLA: MODULO E SISTEMA DI GIOCO

Nella mia gavetta ho lavorato in squadre dove dovevo valorizzare il materiale umano a disposizione, e questa è una delle più grandi qualità che un allenatore deve avere, le idee non contano nulla se non hai chi può realizzarle. Valorizzare al massimo le caratteristiche di un gruppo, qui noi partiamo da un progetto chiaro e l’idea è quella di proseguire con il modo di stare in campo che il Crotone ha utilizzato per poter vincere il campionato (3-4-3, ndr). Il modulo di gioco è importante per i giocatori, per consolidare certezze acquisite.

NICOLA E L’OBIETTIVO STAGIONALE

L’obiettivo è salvarsi ma non sarà affatto facile, sarebbe una favola meravigliosa: io però credo nelle favole e credere in qualcosa può aiutare a realizzarla. La Serie A è un campionato difficilissimo, specialmente per una neopromossa ma qui i tifosi hanno molta passione ed entusiasmo e questo sicuramente aiuta“.

NICOLA E IL MERCATO

Ho già parlato col club confrontandomi. I giocatori che hanno partecipato allo scorso campionato me li aspetto altamente motivati, questa è stata l’impronta e l’indole del Crotone calcio, qui sono transitati giocatori che in altre squadre non avrebbero magari trovato spazi e hanno invece potuto dimostrare il loro valore sul campo. Io darò il mio apporto per fare la squadra migliore possibile secondo le nostre possibilità, a me compete tirare fuori il meglio dai giocatori a disposizione“.

In esclusiva ai microfoni di Sky Sport 24, Nicola commenta, nello specifico, qualche movimento di mercato.

“È arrivato Mazzarani, potrebbe arrivare Tonev. Il timbro del Crotone è chiaro, tutti conoscono le qualità di Ursino nel cercare talenti, bisogna essere bravi a trovare calciatori che possano avere le qualità per essere competitivi. Mi fido ciecamente del nostro direttore”. Balotelli? Questa è una battuta già fatta dieci giorni fa. A me piace qualsiasi giocatore che abbia la fame per sposare questa causa”.

NICOLA SU PALLADINO

Infine, in risposta alle domande dei tifosi su Facebook, Nicola dice la sua sui giocatori di esperienza in questa squadra e in particolare si sofferma su Palladino: “E’ forse l’unico in questo momento che ha esperienza in serie A, per me è un giocatore molto importanteLui ha la possibilità di far vedere che si è riappropriato della categoria che gli compete”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy