Casa Crotone: cosa cambia dopo il mercato

Casa Crotone: cosa cambia dopo il mercato

Analizziamo la squadra rossoblù per il vostro Fantacalcio dopo la fine del mercato.

di Gianluca Masciari

Chiusura col botto, così potrebbe essere sintetizzato l’ultimo giorno di mercato del Crotone. Sono infatti ben 5 i colpi messi a segno dal DS Giuseppe Ursino, il quale ha completato la rosa in ogni reparto. Arrivati in extremis alla corte rossoblù: il portiere Valentin Cojocaru dalla Steaua Bucarest, il difensore Djamel Mesbah che ha rescisso il suo contratto con la Sampdoria, il centrocampista Lorenzo Crisetig con la formula del prestito secco dal Bologna e gli attaccanti del Sassuolo Diego Falcinelli e Marcello Trotta nell’ambito della maxi operazione che porterà Ferrari a vestire la casacca neroverde.

MERCATO CROTONE: ACQUISTI E CESSIONI

ACQUISTI: Nalini (c, Salernitana svincolato), Ceccherini (d, Livorno, definitivo),Sampirisi (d, Vicenza, svincolato), Tonev (c, Frosinone, svincolato), Simmy (a, Portimonense, definitivo), Gnahorè (c, Napoli, prestito), Rohden (c, Elfsborg, definitivo), Dussenne (d, Mouscron, titolo definitivo), Rosi (d, Genoa, prestito), Falcinelli (a, Sassuolo, prestito), Trotta (a, Sassuolo, prestito),  Crisetig (c, Bologna, prestito), Cojocaru (p, prestito con diritto di riscatto).

CESSIONI: Modesto (d, svincolato), Paro (c, svincolato), Balasa (d, Trapani, fine prestito dalla Roma), Pol Garcia (d Latina, fine prestito dalla Juventus), Yao (d, Inter, fine prestito), Sabbione (c, Carpi, fine prestito), F. Ricci (c,Roma, fine prestito), Budimir (a, Sampdoria, definitivo), Cremonesi (d, Spal, definitivo), Torromino (a, Lecce, definitivo), Bruno (d, Messina, prestito), Mazzarani (c, rescissione consensuale), Di Roberto (a, Cesena, prestito), Zampano (d, rescissione consensuale)

CROTONE: IL MERCATO

E’ sempre difficile rapportarsi con un cambio di categoria, specie se questo avviene per la prima volta nella storia della squadra. Nonostante ciò, il Crotone non si è mosso male sul mercato. Il grande pregio è stato quello di mantenere il blocco squadra che ha permesso di raggiungere la promozione. Le grandi perdite sono state quelle del bomber Ante Budimir, dell’esterno offensivo Federico Ricci e del giovane terzino Eloge Yao. Per il resto la squadra è stata confermata, partendo dal blocco difensivo: Cordaz-Claiton-Ferrari. Ottimi gli innesti di Ceccherini (già allenato da Nicola ai tempi di Livorno) e di Dussenne, difensore classe 1992 proveniente dal Belgio e messosi in mostra per il vizietto del goal (ben 6 la scorsa stagione). A centrocampo è stato mantenuto il blocco Capezzi (che rimarrà in prestito un anno in rossoblù, prima di approdare alla Sampdoria)-SalzanoMartella (rifiutate tutte le offerte, segno che la società crede tantissimo in lui). Menzione particolare per Rohden, centrocampista svedese abile in entrambe le fasi e con un ottimo senso dell’inserimento. Cambiamenti radicali sull’out destro dove sono arrivati i nuovi acquisti Aleandro Rosi e Mario Sampirisi. Cambiamenti importanti, invece, sul fronte offensivo. Il punto fermo è Raffaele Palladino, uomo d’esperienza che dovrà trascinare i compagni alla salvezza. Per il ruolo di punta centrale è bagarre con Falcinelli, Trotta e Simmy che si giocano il posto da titolare. Il ruolo di esterno destro nel 3-4-3 sarà occupato da Tonev, in cerca di riscatto dopo la scorsa stagione a Frosinone.

CROTONE: FORMAZIONE E BALLOTTAGGI, COSA CAMBIA

Dopo una lunga ricerca, per cercare il sostituto di Ivan Juric sulla panchina rossoblù, la società ha individuato in mister Nicola la persona giusta per guidare la compagine pitagorica alla prima storica stagione in Serie A. Allenatore molto duttile, lavora benissimo col materiale a disposizione, mettendo le caratteristiche dei giocatori davanti alle sue idee di calcio. In questo inizio di campionato ha seguito la strada tracciata da Juric, proponendo il 3-4-3 utilizzato per la maggior parte nella scorsa stagione. Con questo modulo la formazione (al netto dei tanti nuovi arrivi) dovrebbe essere questa: Cordaz, Ceccherini, Claiton, Ferrari, Rosi, Rohden, Capezzi, Martella, Tonev, Falcinelli, Palladino. I principali ballottaggi in questo momento, riguardano il ruolo di esterno destro di centrocampo dove Rosi, appena arrivato, ha esordito in maniera convincente contro il Genoa e potrebbe aver scalato posizioni a discapito di Sampirisi. Per il ruolo di centrocampista centrale abbiamo 3 uomini ( Rohden, Capezzi e Salzano) che si contenderanno 2 maglie, impossibile ad oggi capire le gerarchie. Ultimo grande dilemma per quanto riguarda il titolare come punta centrale. L’ultimo giorno di mercato ha regalato due acquisti importanti, come Falcinelli e Trotta, stravolgendo le gerarchie che vedevano (anche perché unica punta di ruolo disponibile in rosa) Simmy titolare. L’impressione è che Falcinelli possa essere leggermente in vantaggio su Trotta, più defilato Simmy che nelle prime due partite non ha lasciato il segno come si sperava. Sottolineiamo però come la situazione sia tutta in divenire, visto che i due neroverdi si sono appena aggregati alla compagine rossoblù.

FALCINELLI E TROTTA: PRIME DICHIARAZIONI

Ai microfoni della web-tv del Crotone, FCTV, i due nuovi arrivati esprimono le loro prime impressioni.
Falcinelli: ” L’anno scorso è stata un’annata molto importante, perché comunque anche a livello di squadra abbiamo raggiunto l’Europa League che è un traguardo credo incredibile, adesso una nuova esperienza e sicuramente c’è tutto per far bene.Sul gruppo:” Subito ho avuto grandi impressioni, perché comunque è un gruppo che si vede che sta bene insieme e quello è importantissimo e farà la differenza“. Sulle caratteristiche:” Mi piace più giocare al centro, attacco la profondità, gioco anche molto per la squadra, poi il mister deciderà di farmi giocare dove crede e come vuole. Sicuramente mi dovrò adattare al modo di giocare del Mister“.

Parla anche Trotta:” Sono molto contento di essere qui, e di iniziare questa nuova avventura. Sono arrivato e subito c’è stato allenamento per iniziare a integrarmi coi nuovi compagni, è stato positivoSono un attaccante a cui piace giocare soprattutto nell’area e cercare di fare più goal possibili.“.

FANTAPILLS
fantapills_03

Martella: a costo di diventare ripetitivi, ripetiamo che lui è l’elemento più appetibile dal punto di vista fantacalcistico. Listato difensore, gioca a centrocampo. Dotato di ottime proprietà in fase di spinta, nonostante i chilometri che macina sulla fascia sinistra propone sempre dei cross interessanti che aspettano solo di essere buttati dentro (il goal contro il Genoa nasce da un suo cross). Ovviamente va preso in considerazione solo come scommessa, è pur sempre un debuttante nella massima serie e non sappiamo quale possa essere il reale impatto con la Serie A.

Palladino: potrebbe essere sottovalutato in fase d’asta, sopratutto in leghe numerose, per via dei continui acciacchi che lo hanno limitato nel corso della sua carriera. Da quando è arrivato lo scorso anno ha ritrovato una sorta di seconda giovinezza. Sempre nel vivo del gioco, voglioso di dimostrare che in A può ancora starci. Suo il primo goal rossoblù in questa stagione e, senza una sfortunata traversa, poteva anche raddoppiare il bottino. Titolare sicuro, qualche goal in canna, è l’ideale per completare il vostro reparto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy