Casa Cagliari: la parola al Presidente Giulini

Mentre la squadra si allena nel ritiro di Pejo, il presidente Tommaso Giulini incontra la stampa.

di Titty Cerquetti, @tittyna

Mentre la squadra rossoblu si è allenata in palestra, in quel di Pejo, per preparare la prossima stagione agonistica, il Presidente rossoblù Tommaso Giulini si è concesso ai microfoni della stampa, per una chiacchierata su diversi argomenti.

LO STADIO

Stiamo lavorando intensamente per ottemperare agli obblighi burocratici legati sia al progetto definitivo per il nuovo stadio, sia alla struttura temporanea che dovrebbe ospitare nel frattempo le nostre partite casalinghe. Per il nuovo stadio, l’iter è piuttosto lungo, abbiamo il pieno supporto dell’Amministrazione Comunale; per l’ubicazione dello stadio temporaneo, ci sono al momento diverse ipotesi in ballo, la più concreta è che venga montato dietro il Settore Distinti dello stadio Sant’Elia. Dovrà essere comunque un gioiellino come lo era Is Arenas”.

IL MERCATO IN ENTRATA

A centrocampo avevamo quattro obiettivi, ne abbiamo centrati due, stiamo lavorando per portare a Cagliari il terzo, un altro giocatore duttile. Rincon è sfumato, credo che il Genoa non se ne separerà a meno di una richiesta da parte di un top-club. Siamo comunque soddisfatti per gli arrivi di due elementi polivalenti come Ionita e Padoin: quest’ultimo, così come Dessena, può fare anche il terzino. Avevamo richiesto Donati, il Mainz l’ha considerato incedibile”.

IL MERCATO IN USCITA

La situazione di Balzano verrà decisa dal mercato: se arriverà una richiesta importante, partirà altrimenti sarà ben contento di rimanere a Cagliari. Stesso discorso per Cop: ci sono delle richieste, se le riterremo soddisfacenti potrà andare via e acquisteremo un altro attaccante per andare incontro alle esigenze del nostro tecnico. Munari? Ci ha dato tanto, l’ho confermato, fa parte della rosa del Cagliari: se poi altre Società facessero un’offerta ritenuta interessante da lui e da noi, vedremo. Capello e Russu potrebbero andare all’Olbia”.

LA SERIE A

Se c’è un rischio è quello di specchiarsi troppo. Abbiamo festeggiato tanto, siamo reduci dalla vittoria nel campionato di B e stiamo facendo un bel mercato”.

I GIOVANI DELLA PRIMAVERA

Vogliamo far bene, ci sono dei prospetti interessanti che cercheremo di valorizzare. Se riterremo siano già pronti, li manderemo subito a giocare in Lega Pro, sarebbe un errore tenerli nelle categorie giovanili”.


Fonte: cagliaricalcio.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy