Cagliari-Genoa, le Fantapills: Simeone apre, Borriello domina, Joao is back

Cagliari-Genoa, le Fantapills: Simeone apre, Borriello domina, Joao is back

Le Fantapills dello scontro tra Cagliari e Genoa nella 20a giornata di Serie A.

di Lorenzo Vargiu

Il lunch match della 20a giornata di Serie A è stato Cagliari-Genoa. Juric e i suoi ragazzi sono ospiti sul difficile campo del Sant’Elia. Per i padroni di casa, la giornata esordisce male, con Di Gennaro che è costretto a dare forfait per un problema muscolare al flessore e Tachtsidis che prende il suo posto. Per il Grifone, invece, Cataldi è subito titolare. Inizia il primo tempo e il Cagliari attacca. Dopo pochi minuti, Joao Pedro non sfrutta una buona occasione. Il buon inizio del Cagliari è spento da un ottimo fraseggio tra Cataldi ed Edenilson alla mezzora: quest’ultimo mette al centro dalla destra, Simeone si fa trovare pronto e segna con un bel gol di testa. Il Cagliari non demorde, e sul finire di primo tempo Borriello e Joao ribaltano la situazione. Nella ripresa, è ancora il Cagliari a mantenere il pallino del gioco. Al 60′, Borriello segna ancora e porta il parziale sul punteggio di 3-1. Pochi minuti dopo, Izzo atterra Murru in area di rigore. Farias non sbaglia dagli 11 metri. La partita scorre in fretta sino allo scadere. Il Cagliari vince e convince, e realizza altri tre punti al Sant’Elia (sette vittorie, un pareggio).

– BORRIELLO: il Genoa rievoca il passato di Marco Borriello. La sua prima stagione a Genoa segnò la prima affermazione per l’attaccante, tanto che fece ben 19 reti. Così, l’ex di turno firma una prestazione straordinaria. Burdisso ha il compito di marcarlo, in teoria. Al 40′, il Cagliari è sotto: si prospetta un freddo riposo sul finire della prima fase, ma la punta cagliaritana scaccia la paura. Tachtsidis tira dal limite e Lamanna respinge corto. Borriello piomba sulla respinta e segna. Passano quattro minuti e Lamanna respinge un suo colpo di testa sul palo. Nella stessa azione, arriva il vantaggio di Joao. Nella ripresa, il protagonista è ancora Borriello: altro tap-in vincente per il 3-1. Sale a quota 9 gol tra i marcatori. Protegge palla, fa salire e si carica sulle spalle la squadra a suon di gol. Conosce il mestiere. Inesauribile e indomabile.

– JOAO PEDRO: sappiamo come il centrocampista brasiliano sia mancato a lungo per infortunio. Il popolo rossoblu ha sentito la sua mancanza. Si è ripreso immediatamente il posto da titolare. Dopo qualche partita in ombra, è tornato a brillare proprio contro un’altra squadra di Genova. Infatti, quello di oggi è il suo secondo gol stagionale, e segnò il primo contro la Samp, sempre tra le mura del Sant’Elia. Si rende partecipante attivo anche dell’azione del terzo gol con un tiro-cross, che porta al gol di Borriello su respinta. Ritornato.

– SIMEONE: gli unici sufficienti del Genoa sono i due protagonisti del gol d’apertura del match. L’unica vera nota positiva è la conferma di Giovanni Simeone. Il giovane attaccante argentino è una sentenza. Gli basta una sola occasione per trafiggere Rafael e segnare il suo settimo gol stagionale. La sua zuccata porta provvisoriamente in vantaggio la squadra genoana. La prestazione dell’attaccante genoano viene però palesemente adombrata dal collega di reparto avversario. Ciononostante, Simeone sembra non far rimpiangere la partenza di Pavoletti. Rapace.

– EDENILSON: l’esterno genoano è il solo a salvarsi tra difesa e centrocampo di Juric. Riesce a strappare una prestazione sufficiente grazie a un ottimo spunto, in occasione del gol. Infatti, è lui ad avviare uno scambio veloce sulla destra con Cataldi, per poi elargire un assist al bacio per Simeone. Per la maggior parte del match, il Cagliari attacca dalla destra, e anche quando la difesa genoana soffre Farias, lui ha poche colpe. Sufficiente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy