Bologna, Destro: Mihajlovic pronto a rilanciarlo

Bologna, Destro: Mihajlovic pronto a rilanciarlo

In attesa di eventuali novità dal mercato, il ct del Bologna ha scelto di puntare sulla rigenerazione di Mattia Destro, rimasto per troppo tempo nell’ombra.

di Patrizia Monaco
Bologna, Destro: Mihajlovic pronto a rilanciarlo

Non può che essere ricco di entusiasmo e di buoni propositi, Sinisa Mihajlovic, per come è iniziata la sua avventura sulla panchina del Bologna. Nella scorsa stagione, un girone di ritorno pressoché perfetto ha permesso ai rossoblù di scacciare lo spettro della retrocessione e di regalare un gioco fresco e frizzante a tutti gli amanti del calcio. Si riparte dunque da lì, da quello spirito vincente che l’allenatore serbo vuole veder sprizzare da tutti i suoi ragazzi anche nel corso della prossima stagione.

E se qualcuno dovrà semplicemente confermare quanto di buono visto negli scorsi mesi, qualcun altro dovrà invece dimostrare di poter contribuire alla causa rossoblù con continuità e carattere. Questi ultimi due elementi sono proprio quelli che troppe volte sono venuti a mancare a Mattia Destro, calciatore 1991, ben noto in Serie A e dunque anche al fantacalcio. Sembrano ormai lontanissimi i tempi in cui l’attaccante registrava ottimi numeri prima con la maglia del Siena (12 gol in 30 partite) e poi con quella della Roma (24 gol in 57 partite).

Il passaggio al Milan, nella stagione 2014-2015, ha rappresentato una brusca frenata per quello che veniva considerato come uno dei talenti più promettenti del calcio italiano (appena 3 gol in 15 partite in rossonero). Spesso in campo abbiamo visto un calciatore sfiduciato, smanioso di poter dimostrare il proprio valore ma proprio per questo motivo troppo propenso ad intestardirsi nel cercare la giocata individuale. Lo abbiamo visto così anche negli ultimi anni al Bologna, quando più allenatori hanno scelto di relegarlo in panchina o di sfruttarlo soltanto a gara inoltrata, affidandosi invece a giocatori più esperti o a ragazzi più spensierati (la doppia cifra non viene raggiunta da Destro dalla stagione 2016-2017, quando segnò 11 gol in 30 gare).

BOLOGNA, ULTIMA CHIAMATA PER MATTIA DESTRO

Ecco, Mattia Destro dovrebbe puntare a raggiungere proprio il perfetto equilibrio tra l’esperienza che ormai deve far parte di un “veterano” della Serie A come lui, e quella leggerezza necessaria per incastrarsi al meglio nel Bologna di Sinisa Mihajlovic. Qualcosa di buono si è intravisto anche nel finale della scorsa stagione, quando però l’attaccante ha dovuto fare i conti con alcuni problemi muscolari che ne hanno minato ulteriormente il rendimento in campo. Ma questa è ormai acqua passata e già nei prossimi giorni Destro dovrà mettersi a completa disposizione del mister e tirare fuori la rabbia necessaria per cercare e trovare il tanto agognato riscatto.

L’allenatore serbo, in queste settimane, ha rifiutato innesti offensivi di valore come Kouamè e Defrel ed ha scelto di puntare sull’attaccante di casa, con l’obiettivo di rigenerarlo. “Le cose impossibili mi esaltano“, ha sempre dichiarato Mihajlovic e questo testimonia lo spirito con cui affronterà questa sfida. Il nuovo preparatore rossoblù, Vincenzo Cantatore, si è detto convinto del fatto che sotto la guida di Mihajlovic il numero 22 sarà un altro giocatore e la doppia cifra sarà tutt’altro che un traguardo utopistico. A questo punto non rimane che attendere e vedere, a cominciare dalle amichevoli pre-campionato, se davvero questo possa essere l’anno del rilancio per Mattia Destro. Solo in quel momento capiremo se varrà la pena puntarci anche in ottica fantacalcio, senza spenderci troppo ma con la possibilità di ritrovarsi in rosa un buon colpo low cost.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy