L’anno che verrà con Kevin Strootman

L’anno che verrà con Kevin Strootman

La “lavatrice” si ripara o si sostituisce? Dubbi in casa Roma

di Riccardo Cerrone, @riki171980

Il tempo che fù dell’ormai noto Mario Magnotta alla ricerca di una nuova lavatrice volge al termine, quello che invece sta per sorgere è un nuovo ciclo vitale per la “lavatrice” Kevin Strootman. Inanellando prestazioni e discreti bonus, una sera di ormai 16 mesi or sono al San Paolo di Napoli, Strootman incombe nella rottura del legamento crociato anteriore, interrompendo un’ascesa che lo stava portando in testa alle classifiche di gradimento e MV di tutti i fantallenatori. Rientra in campo dopo più di 8 mesi e ci risiamo: crack ancora, ed i fantallenatori che avevano fatto uno “pseudo affare” si ritrovano con un kinetec al posto di tante sufficienze: via la taglio.

Prima dell’infortunio

Titolare inamovibile, capitano della nazionale olandese, MV 6.46, FM 7.15, 5 gol, 4 assist e rigorista della squadra… cosa volete di più?
Riconosciuto in campo e fuori come leader della squadra, ha lasciato poi un vuoto ben profondo, colmato, in parte, dall’arrivo di Radja Nainggolan.

Cosa è mancato senza Strootman?

In una stagione tribolata, come noto, Strootman è mancato in termini numerici e di carattere, soprattutto la sua esperienza internazionale ed il suo carisma sono mancati ad un centrocampo che ha retto finché il buon Nainggolan ha tirato la carretta…

Cosa può portare al fantacalcio?

Tutti aspettano il buon Kevin: l’attesa sale al livello tecnico e tattico. Rudi Garcia potrebbe riproporlo in mediana con i 3 davanti, oppure potrebbe mettere sulle spalle del trio Strootman, De Rossi – Nainggolan un tandem di due attaccanti supportati da Pjanic, finalmente messo al suo posto. Potrebbe essere la chiave tattica della squadra il recupero del giocatore olandese, e potrebbe dare spazio a riproposizione tattiche di altri suoi compagni di gioco: ne gioverebbero sicuramente Pjanic e un Iturbe che, agendo da seconda punta, troverebbe la dimensione giusta nella metà campo avversaria.

La realtà dei fatti

“Guardando in faccia la realtà” parafrasando il buon Rossi da Zocca, ad oggi Strootman sta prendendo parte alla preparazione precampionato insieme ai compagni, eseguendo ogni tipo di esercizio possibile insieme al preparatore Norman, tranne le partitelle. Da questo si evince che il suo rientro non è cosi immediato, ma se le gambe reggono il molosso olandese, lo rivedremo presto in campo a macinare zolle d’erba, a frantumare avversari e, come ben sapete, a tirare rigori!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy