Sampdoria, Ranieri: “Colley? Tutti commettiamo errori. Arriverà il momento di Yoshida”

Sampdoria, Ranieri: “Colley? Tutti commettiamo errori. Arriverà il momento di Yoshida”

Il tecnico blucerchiato ha presentato la sfida contro la Fiorentina.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La vittoria contro il Torino ha risvegliato la voglia della Sampdoria di mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Per questo, Claudio Ranieri vuole che i suoi ragazzi diano del filo da torcere anche alla Fiorentina del suo ex calciatore Iachini.

LE PAROLE DI RANIERI

Su Colley in campo dopo l’errore: “E’ vero che ha fatto l’errore, ma è stato concentrato tutta la partita. Errori ne facciamo tutti, ma io impazzisco quando non si è concentrati”.

Su Yoshida: “Arriverà il suo momento”.

Sul modulo: “Lo sappiamo che la squadra è stata costruita per quello schema ed è logico che lo ha nel DNA. Ricordo quando andai a Napoli, era il Napoli post Maradona, e cercai di giocare a quattro dietro, ma la squadra non marciava. Iniziò a marciare quando misi Zola dietro le due punte. Ora col rientro di Depaoli, anche domenica la squadra può giocare con il 4-4-2 contro una squadra che gioca con il 3-5-2”.

Sul VAR a chiamata: “E’ una cosa simpatica. La nostra chiamata può essere simpatica, ma bisogna vedere come la prendono gli arbitri. Un conto è che la chiamino loro e un altro che lo chiamiamo noi. E’ un segno di apertura. Gli arbitri sono sempre più competenti, ma qualcosa può sfuggire e questa macchina può essere utile affinché le partite siano più giuste e reali”.

Sulla partita: “Sarà una bellissima sfida. La Fiorentina è stata costruita ed è stata rinforzata con il mercato di gennaio. In questo momento ha i nostri stessi obiettivi, ma in futuro ne avrà altri. Ora per noi, dopo la partita di Torino, sarà importante confermarsi. Sarà una partita spigolosa, con le due squadre che cercano spesso la profondità. Sono tre punti importantissimi e sia noi che la Fiorentina giocheremo per i tre punti. E questo è importantissimo. Alla Fiorentina c’è un allenatore coriaceo che voi conoscete bene e che io ho avuto da giocatore. So cosa infonde alla squadra. Ha vinto a Napoli e ha messo in difficoltà la Juventus. Non sarà facile, ma noi stiamo attraversando un buon momento e quindi non sarà facile neanche per loro”.

Sulla quota salvezza: “Onestamente non faccio questi conteggi. Arriviamo a 40 punti e poi vediamo cosa succede”.

Sul mercato: “Mi ha dato giocatori che mi mancavano, come Yoshida o come La Gumina che attacca la profondità. Siamo meglio assortiti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy