Report Europa League Milan – 5-1 contro l’Austria Vienna, sugli scudi André Silva e Calhanoglu

Report Europa League Milan – 5-1 contro l’Austria Vienna, sugli scudi André Silva e Calhanoglu

I rossoneri tornano alla vittoria dopo la pesante sconfitta in campionato rifilando 5 gol al malcapitato Austria Vienna, grandi protagonisti della serata il portoghese André Silva e il turco Calhanoglu.

di Ricky Schiavon, @rccrdschvn

Il Milan rialza la testa dopo la brutta batosta rimediata nell’ultimo turno di campionato contro la Lazio. All’esordio nel girone di Europa League l’Austria Vienna viene regolato con un rotondo 5-1 firmato in particolare da André Silva, autore di una tripletta, e Hakan Calhanoglu, protagonista del gol in apertura e di due assist di pregevole fattura, a cui si aggiunge un fortunoso gol di Suso nella ripresa. I rossoneri hanno disputato un’ottima prova corale, il nuovo modulo adottato, il 3-5-2, ha convinto e siamo certi che mister Montella d’ora in poi proseguirà su questa strada.

REPORT EUROPA LEAGUE MILAN – 5-1 CONTRO L’AUSTRIA VIENNA

Al Prater di Vienna il Milan parte subito a spron battuto, dopo soli 7′ di gioco il turco Calhanoglu fa partire un tiro potentissimo che si insacca sotto l’incrocio dei pali dopo un’ottima assistenza del croato Kalinic. I rossoneri sbloccano subito la gara, che di lì in poi si metterà tutta in discesa. Gli austriaci subiscono il colpo e dopo tre minuti è ancora il numero 10 del Milan a rendersi protagonista sradicando il pallone con un tackle deciso dai piedi di un difensore avversario, l’assist d’esterno per il portoghese Silva è una delizia, che l’ex giocatore del Porto capitalizza al massimo insaccando il pallone alle spalle di Hadzikic. Dopo 10′ i rossoneri si ritrovano in vantaggio di due reti. Passano altri dieci minuti ed è nuovamente Calhanoglu a servire con un lancio di sinistro in profondità André Silva che si invola verso l’area avversaria per siglare il 3-0. Partenza davvero fantastica per gli uomini di Montella che nei primi 20′ hanno regalato ai 1500 tifosi rossoneri accorsi a Vienna un calcio molto piacevole ed efficace.
La ripresa si apre con il gol della bandiera della squadra di casa, Borkovic è bravissimo a sfruttare un’ingenuità di Zapata sugli sviluppi di un calcio angolo depositando il pallone alle spalle di un incolpevole Donnarumma. Dopo circa 10′ Kessié si ritrova al limite dell’area avversaria e, sfruttando un ottimo movimento di Kalinic a portare via un paio di avversari dalla zona calda, serve un freddissimo André Silva che sigla la propria tripletta personale per il 4-1 dei rossoneri. Proprio due dei protagonisti del quarto gol rossonero, Kessié e Kalinic, lasciano dopo pochi minuti il campo a favore di Suso e Bonaventura. Bastano 60 secondi allo spagnolo per trovare, con un pizzico di fortuna, il definitivo 5-1 per la squadra di Montella. L’ultima mezzora di gioco è stata di fatto accademia del Milan che ha svolto un ottimo possesso palla per impedire agli avversari di compiere un’improbabile rimonta. Il Milan vince, e convince, all’esordio in Europa League contro l’Austria Vienna mettendosi alle spalle la pessima prestazione contro la Lazio con uno sguardo positivo sul futuro.

REPORT EUROPA LEAGUE MILAN – PROMOSSI E BOCCIATI

Andrè Silva e Hakan Calhanoglu sono stati, senza ombra di dubbi, i grandi protagonisti della serata: 4 gol in due, ma soprattutto un affiatamento e una serie di giocate che lasciano ben sperare i loro fantapossessori. Viceversa, Zapata conferma delle amnesie difensive che lasciano molto a desiderare. L’errore sul gol subito è grave, non solo perché arriva da calcio piazzato, ma perchè il difensore colombiano aveva tutto il tempo per leggere l’azione senza essere sovrastato dal giocatore avversario, ma inutilmente. Tuttavia, l’ottima prestazione generale della squadra è un fattore positivo in chiave campionato, il Milan nel complesso ha dimostrato di aver reagito molto bene dopo la brutta partita contro la Lazio. Il nuovo modulo varato da Montella, 3-5-2, con Calhanoglu libero di svariare offensivamente in fase di possesso palla, ha funzionato ma andrà rivisto probabilmente contro avversari più probanti per potersi sbilanciare ulteriormente sulla positività del cambio di sistema di gioco.

REPORT EUROPA LEAGUE MILAN – LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Nel post partita il tecnico Vincenzo Montella si è concesso ai microfoni dei presenti rilasciando una serie di dichiarazioni importanti. Tra le tante spiccano quelle sui due protagonisti della serata. Su Calhanoglu: “Ci ha dato qualità ed è stato molto bravo a sfruttare gli spazi che gli hanno concesso, può giocare in più ruoli, interno di centrocampo, trequartista, ma anche esterno in un 4-4-2, ha molto talento ed è fantastico nel verticalizzare il gioco.” Su André Silva: “La sua è stata una grandissima partita, aveva bisogno di un’iniezione di fiducia, ha giocato con continuità per tutti i 90′, un grosso passo avanti che mi rende felice. Lui e Kalinic sono adatti per giocare l’uno con l’altro.” Sul modulo e sugli altri giocatori: “Proseguiremo con il 3-5-2, non si può cambiare sempre, tutti troveranno il loro spazio, abbiamo molte gare ravvicinate in pochi giorni.”

Oltre all’allenatore ha parlato anche il difensore del Milan Antonelli: “Calhanoglu è impressionante, Silva farà grandi cose. Mi piace molto giocare con questo nuovo modulo che mi mette nelle condizioni di esprimermi al meglio, oggi non era una gara facile e abbiamo disputato un’ottima partita.”

Spazio anche a Calhanoglu e André Silva. Il turco ha dichiarato: “Questo modulo per me è nuovo, mi piace avere la libertà di muovermi su tutto il fronte offensivo, mi trovo benissimo con Kalinic e con Silva.” Chiude la serie di dichiarazioni post partita il portoghese André Silva: “Ringrazio tutti per avermi permesso di segnare tre gol, il merito è soprattutto loro oltre che mio. Con Kalinic c’è una grande intesa, ci piace giocare assieme, vogliamo farlo di nuovo. Il modulo? Per me quello conta poco, la differenza la fa l’atteggiamento in campo.”

REPORT EUROPA LEAGUE MILAN – IL TABELLINO 

Milan (3-5-2): G. Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli (29′ st Musacchio); Abate, Kessie (17′ st Bonaventura), Biglia, Çalhanoglu, Antonelli; André Silva, Kalinic (17′ st Suso). A disposizione: Storari, Calabria, Montolivo, Cutrone. Allenatore: Montella

Marcatori: 7′ Çalhanoglu, 10′ André Silva, 20′ André Silva, 47′ st Borkovic, 56′ st André Silva, 63′ st Suso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy