Milan, ora il centrocampo fa paura: contro la Lazio è emergenza

Con i biancocelesti assenti Bennacer, Tonali e Kessié

di Mauro Maccioni

Qualcuno ipotizzava che sarebbe potuto succedere. Ossia che la coperta corta del Milan venisse a galla. Quantomeno, però, ci si augurava di affrontare il problema contro un avversario di tutt’altra risma rispetto alla Lazio. Pioli si trova un centrocampo in piena emergenza ed è costretto a scelte obbligate.

CENTROCAMPO CON LE BENDE

Pioli si augurava, così come i tifosi, di sopperire all’assenza di Bennacer con Tonali. I piani, come spesso accade, sono però andati in fumo. A fine primo tempo, infatti, il centrocampista ex Brescia ha dovuto lasciare il campo per un risentimento all’adduttore destro. Spazio a Krunic che – lo sottolineiamo per completezza – non ha regalato una grande prova. Ma il bosniaco è, di fatto, l’unico centrocampista di ruolo disponibile e contro la Lazio toccherà di nuovo a lui. Al suo fianco, tenendo per buona l’impossibilità di un recupero sia di Bennacer, sia di Tonali, non ci sarà Kessié, diffidato ed ammonito per un fallo su Bourabia. In questo clima di emergenza totale sarà con ogni probabilità Calhanoglu ad arretrare, lasciando a Diaz il ruolo di trequartista. Il turco, dunque, sarà chiamato agli straordinari anche se la cosa preoccupa: già contro il Sassuolo è stato sostituito verso la fine perché, semplicemente, era esausto. Con la Lazio sarà lui a prendere per mano il centrocampo e Pioli si augura possa recuperare in questi due giorni. Le sue condizioni preoccupano, ma il Milan deve fare di necessità virtù. Anche perché, s’intende, altre soluzioni non esistono.

MILAN, LA PROBABILE FORMAZIONE ANTI LAZIO

Ecco le probabili, e quasi obbligate, scelte di Pioli: (4-2-3-1) Donnarumma; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Krunic, Calhanoglu; Saelemaekers, Diaz, Hauge (Rebic); Leao

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy