LIVE – Ultime dai campi 14a giornata: Formazioni, Infortunati, Convocati, News

Tutto il Fantacalcio minuto per minuto: in questa rubrica costantemente aggiornata potrete trovare tutte le ultime news utili allo schieramento delle formazioni!

di Redazione Fantamagazine

Seguite con noi tutti gli aggiornamenti in questo articolo – effettuando spesso un refresh della pagina – dove troverete in evidenza tutte le ultime news per schierare al meglio la vostra formazione al Fantacalcio, con i convocati, gli indisponibili dell’ultima ora, le news sugli infortunati e tanto altro.

ULTIME DAI CAMPI 14a GIORNATA: FORMAZIONI, INFORTUNATI, CONVOCATI E ULTIME NEWS


14.50 – UDINESE – Oddo in conferenza: “Scuffet gioca. Ha lavorato bene. È un ragazzo che si sta facendo grande, deve diventare uomo e saper reagire ai momenti difficili. Lo farà”. Sugli infortunati invece “Hallfredsson è in via di recupero. Larsen è recuperato e ci sarà. Behrami non è recuperato e non ci sarà, non è ai massimi regimi”.

14.40 – FORMAZIONI UFFICIALI:

BOLOGNA: Mirante; Mbaye, Gonzalez, De Maio, Torosidis; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi, Destro, Palacio.
SAMPDORIA: Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Verre, Torreira, Barreto; Ramirez; Zapata, Quagliarella.

14.25 – GENOA – Ballardini in conferenza si mostra fiducioso su Lapadula, escluso a sorpresa lo scorso turno di campionato: “Lapadula sta sempre meglio, ma non è ancora al top della condizione e lo sa anche lui. Ad un attaccante basta un niente per recuperare il gap che manca”

14.10 – TORINO – Mihajlovic in conferenza rigetta le critiche e prova a ripartire puntando su Niang: per ammissione del tecnico, il francese giocherà, anche se non è detto che parta titolare ed è ancora da valutare la sua posizione in campo. Anche per Lyanco minutaggio sicuro, da valutare se dal 1′ o a gara in corso

10.28 – JUVENTUS – Allegri dovrebbe momentaneamente accantonare l’idea del 3-4-2-1 di Champions e tornare al classico 4-2-3-1 con diversi giocatori a interpretarlo. Out Chiellini, Bernardeschi e Cuadrado che addirittura non si è nemmeno allenato nel post Champions; in mezzo dunque toccherà a Marchisio e Matuidi, in modo da far riposare Pjanic e Khedira apparsi piuttosto affaticati. In avanti torna dal primo minuto Mandzukic, con Costa a destra e il consueto Pipita in attacco. In difesa tantissimi dubbi, Howedes insidia Rugani mentre sulle fasce dovrebbero giocare Lichtsteiner e Asamoah. 

10.25 – ROMA – Qualche cambiamento di uomini anche per Di Francesco, con diversi calciatori che riposeranno visto la fatica di mercoledì a Madrid. Si candida, dunque, Defrel che dovrebbe partire titolare al posto di Perotti che ultimamente le sta giocando tutte. In mezzo al campo difficile rinunciare a Nainggolan, mentre in difesa si rivede Florenzi, intoccabili Fazio-Manolas centrali. Out il solo Karsdrop, mentre Shick è convocato e sarà in panchina.

10.22- GENOA – Prima in casa per Ballardini, tornato in panchina nella trasferta di Crotone, e intenzionato a mettere in campo la stessa formazione che ha espugnato lo Scida. Ciò significa ennesima esclusione per Lapadula, apparso in ritardo di condizione, e non ancora al top dopo il rientro dall’infortunio; non ci sarà nemmeno Galabinov, out a causa di un problema alla caviglia. Il modulo sarà il 3-5-2 con Taarabt che agirà alle spalle del “falso nueve” Pandev. In mezzo a campo chiavi ancora a Veloso.

10.20 – INTER – Di fatto l’undici di Spalletti può essere declinato come una poesia, in quanto non cambia né uomini né tantomeno modulo di gioco. Ci saranno i soliti, con Gagliardini nettamente favorito su Joao Mario per il ruolo di mediano davanti alla difesa; Santon dovrebbe partire ancora da titolare, ha fatto bene con l’Atalanta e sta convincendo più di Nagatomo e Dalbert. Davanti nessun dubbio, Icardi centravanti con Candreva e Perisic sulle fasce.

10.17 – CAGLIARI – Per i ragazzi di Lòpez partita stimolante contro l’Inter, ragion per cui la Sardegna Arena sarà un ambiente piuttosto caldo e pieno di entusiasmo. Pochissimi dubbi di formazione per il tecnico sardo, out i soli Deiola e Sau; si è propensi per il consueto 3-5-1-1 con Andreolli e Romagna sicuri del posto, Pisacane è in ballottaggio con Ceppitelli per l’ultima maglia disponibile in difesa. In attacco dovrebbe toccare a Pavoletti, ma in allenamento Lopez ha anche provato Joao Pedro e ridosso di Farias.

10.14 – SPAL – Mister Semplici è a caccia del primo successo esterno del campionato, ma sa che il Chievo è una squadra scorbutica da affrontare. Tanti indisponibili però, a partire da Oikonomou e Borriello che sono out causa squalifica; non saranno della partita nemmeno Antenucci, Costa e Meret che sono rimasti a Ferrara a causa di diversi problemi fisici. Il modulo è praticamente lo stesso, 3-5-2, con l’unico vero ballottaggio tra Bonazzoli e Floccari per accompagnare un rinvigorito Paloschi. In mezzo al campo sarà Grassi a rimpiazzare lo squalificato Viviani.

10.10 – CHIEVO – Maran si prepara per ospitare la Spal, ma ci sono diversi indisponibili che cambiano inevitabilmente il modo di gioco dei clivensi. Assente Radovanovic, espulso contro il Torino, Gamberini è convocato ma difficilmente sarà della partita, mentre Castro è stato operato in settimana e inizia il lungo percorso di recupero. Toccherà dunque a Rigoni, vertice basso del rombo, a completare il reparto Hetemaj e Bastien mentre Birsa agirà alle spalle di Inglese e Meggiorini, quest’ultimo in netto vantaggio sul capitano Pellissier.

10.07 – SAMPDORIA – Giampaolo, in questa delicata trasferta del dall’Ara, conferma ancora il 4-3-1-2 delle ultime giornate, apportando qualche cambio di interprete. L’indiziato numero uno è Linetty, sempre da subentrato, che però stavolta potrebbe partire da titolare considerando l’infortunio di Praet; in difesa occhio a Sala che si candida per una maglia da titolare, a sinistra confermatissimo Strinic.

10.01 – BOLOGNA – Nessun problema di formazione per  mister Donadoni che dovrebbe confermare quasi in blocco l’undici che ha vinto lunedì sera contro il Verona. Dunque ancora Destro dal 1′, nel tridente con Palcio e Verdi; l’unico dubbio di formazione riguarda il quartetto difensivo con Mbaye che insidia Krafth per il ruolo di terzino destro. Ancora out Di Francesco e Keita, Falletti ha giocato qualche minuto al Bentegodi ma non sarà convocato.

SABATO 25/11


 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy