FantaInviati 27a Giornata – Le ultime dai campi su Khedira, Nestorovski, Mertens e Dzeko

E’ quasi tempo di schierare la formazione al Fantacalcio! Scopriamo grazie ai nostri FantaInviati le ultime dai campi della Serie A, tra infortunati, ballottaggi e le ultime news di queste ore.

di fantainviati

La giornata fantacalcistica è alle porte, ed è quasi tempo di schierare la formazione! Avete seguito poco? State cercando nel web freneticamente tutte le ultime dai campi di Serie A riguardanti i calciatori delle vostre fantarose?

Niente paura! Arrivano in vostro soccorso i nostri FantaInviati! Tutte le ultime news, gli infortunati, i ballottaggi e tutto quel che c’è da sapere per non trovarsi impreparati in questa nuova giornata di fantacalcio!


ROMA NAPOLI: DUBBIO SALAH O PEROTTI, GIOCA MERTENS

QUI ROMA: Dietro confermatissimo Szczesny con il blocco difensivo a tre delle ultime gare. Sulla fascia destra vedremo ancora Bruno Peres, mentre sulla fascia opposta Emerson dopo l’affaticamento della settimana scorsa potrebbe anche lasciar posto a Juan Jesus o Mario Rui. Strootman e De Rossi fungeranno da diga di centrocampo mentre in avanti l’unico dubbio è un leggero ballottaggio tra Perotti e Salah con quest’ultimo comunque favorito. Intoccabili Nainggolan e Dzeko.

QUI NAPOLI: Nonostante il pessimo periodo, Reina sarà al suo posto e Sarri non toccherà neanche la difesa titolare, qualche dubbio in più a centrocampo con Rog e Jorginho che scalpitano per prendere il posto di Zielinski e Diawara che in vista della Champions potrebbero anche riposare. In avanti, Callejon a parte, c’è grande bagarre: Mertens dovrebbe tornare a fare il centravanti con Insigne normalmente sulla sinistra, ma sia Milik che Pavoletti reclamano spazio e non è esclusa completamente la presenza di uno dei due.

A cura di: Vincenzo Marangione

 

SAMPDORIA PESCARA: MURIEL TITOLARE, OUT GILARDINO E BAHEBECK

QUI SAMPDORIA: In difesa con Bereszynski, Silvestre e Skrinar certi del posto, ballottaggio a sinistra con Regini in vantaggio su Pavlovic. In mediana rientra Torreira, ma c’e un dubbio tra Praet e Linetty. Dopo l’esclusione dai titolari contro il Palermo, pronto sulla trequarti Bruno Fernandes. In avanti Muriel certo di partire dal primo minuto. Quagliarella, invece, potrebbe riposare in vista del Derby, pronto Schick per sostituirlo.

QUI PESCARA: Per la gara contro la Samp, il tecnico boemo non si discosterà molto dagli undici presentati nelle ultime due gare. In difesa confermati i centrali viste le assenze di Bovo e Campagnaro, sulle corsie laterali invece ci saranno Zampano e Biraghi, favorito su Crescenzi. A centrocampo Bruno (o Brugman) in regia con Verre e Memushaj come mezzali. In avanti il tridente sarà guidato da Cerri, viste le indisponibilità di Gilardino e Bahebeck.

A cura di: Francesco Spadano

 

MILAN CHIEVO: ABATE NON CE LA FA, POSSIBILE OCCASIONE PER GAKPE’

QUI MILAN: Abate verso l’esclusione a causa di un problema all’occhio, per prenderne il posto De Sciglio è favorito su Calabria. Romagnoli torna a disposizione, ma partirà dalla panchina, con Zapata in vantaggio su Gomez per affiancare Paletta. Davanti alla difesa dovrebbe tornare Locatelli, con Bertolacci favorito su Pasalic per il posto di mezzala sinistra. Davanti confermato il tridente composto da Suso, Deulofeu e Bacca.

QUI CHIEVO: Maran deve sciogliere i dubbi legati all’attacco, con Inglese in dubbio per il trauma al rachide cervicale rimediato settimana scorsa e Pellissier che sta recuperando dal risentimento al flessore della coscia destra. I due potrebbero venir convocati, ma è difficile vederli dall’inizio. Spazio allora per Gakpè, che devo però vedersela con la possibilità che il mister gialloblu decida di utilizzare il doppio trequartista. In questo caso toccherebbe a uno tra Rigoni e Izco partire dall’inizio, con Castro avanzato sulla trequarti. De Guzman candidato numero uno per sostituire lo squalificato Hetemaj. Per la difesa solito ballottaggio tra i centrali, con Cesar e Gamberini in leggero vantaggio.

A cura di: Stefano Civini

 

ATALANTA FIORENTINA:  KESSIE SQUALIFICATO, BERNARDESCHI OUT

QUI ATALANTA: L’Atalanta ha il destino della sua stagione nelle proprie mani, dopo la vittoria del San Paolo i nerazzurri hanno l’obbligo di puntare all’Europa dei grandi. L’unico assente sarà Kessiè, che verrà rimpiazzato da Cristante. Per il resto Gasperini riproporrà la formazione di sabato scorso con Berisha tra i pali, linea a tre composta da Masiello, Caldara e Toloi; Conti e Spinazzola sugli esterni; Freuler a completare il centrocampo. Il tridente, come al solito, sarà formato da Kurtic a destra, Gomez a sinistra e Petagna al centro. Qualche chance per Zukanovic, che contende una maglia a Masiello e Toloi, ma nel ballottaggio a tre è lo sfavorito.
QUI FIORENTINA: Scelte forzate per Sousa, a fronte degli infortuni subiti da Bernardeschi ed Ilicic, che spianano la strada a Tello. Gli unici dubbi, come quasi sempre successo in stagione, riguardano gli esterni di difesa. Sulla destra sono Sanchez e Salcedo a giocarsi il posto, mentre dall’altra parte Olivera e Milic. Nel resto della formazione, che a Bergamo cercherà di rimediare alle ultime uscite, non ci sono dubbi. La coppia di centrali, a difesa di Tatarusanu, sarà Rodriguez ed Astori con Badeji e Vecino a fare da schermo. Chiesa, Borja Valero e Tello agiranno in appoggio di Kalinic, che saà l’unico terminale offensivo.
A cura di: Marco Grano

CAGLIARI INTER: BORRIELLO IN FORSE, TORNA MIRANDA

QUI CAGLIARI: Rastelli sembra intenzionato a riproporre il 4-4-1-1 delle ultime uscite. In porta Gabriel sembra ancora in vantaggio su Rafael, e davanti a lui i centrali saranno Pisacane e Bruno Alves, mentre sulle fasce ci saranno Isla e Murru. A centrocampo al centro vedremo Tachtsidis, mentre Barella completerà il reparto con Dessena e Ionita, anche se è difficile dire chi agirà al centro e chi esterno. Infine, Joao Pedro agirà dietro la punta, che potrebbe essere Borriello o Sau a seconda che il primo riesca a recuperare o meno.

QUI INTER: Anche per i nerazzurri sembra confermato il modulo delle ultime uscite, un 3-4-2-1. Davanti ad Handanovic ci sarà ancora Medel ad affiancare gli altri due centrali, Miranda e Murillo. A centrocampo confermatissimo Gagliardini, mentre Kondogbia sembra in vantaggio su un Brozovic non al top per l’altro posto. Sulle fasce agiranno Candreva e D’Ambrosio, mentre dietro la punta l’unico sicuro è Perisic, mentre per l’altro posto concorrono Joao Mario, Banega e Eder, con le probabilità dei primi due maggiori di quelle del terzo. Davanti, infine, il solito Icardi.

A cura di: Fabio Lilliu

TORINO PALERMO: TORNA LJAJIC, C’E’ NESTOROVSKI

QUI TORINO: Torna Rossettini al centro della difesa con Moretti ancora adattato in mezzo a Barreca e Zappacosta; i principali dubbi sono a centrocampo per Miha che vuole dare un’occasione a Acquah vista la squalifica di Benassi e mette ancora in ballottaggio Lukic con Valdifiori. Davanti tutto chiaro: solo Boyé insidia il posto a Ljajic, che però non ha convinto domenica scorsa. Difficilmente vederemo Castan fra i convocati.

QUI PALERMO: Al centro della difesa torna la coppia titolare Goldaniga – Gonzalez con Aleesami e Rispoli sugli esterni. Dubbi anche qui a centrocampo con Jajalo che si vede insidiato da Gazzi.  Sicuri del posto Chochev e Bruno Henrique. In attacco unico dubbio Balogh, in leggero vantaggio su Trajkovski, accanto a Nestorovski e Sallai.

A cura di: Piergiu Musolino

EMPOLI GENOA: MCHELIDZE ANCORA OUT, PINILLA FAVORITO SU PALLADINO

QUI EMPOLI: Nessun dubbio in difesa con Skorupski tra i pali, i due terzini saranno Laurini a destra e Pasqual a sinistra, la coppa centrale sarà formata da Bellusci e Costa. In mezzo al campo Dioussè in cabina di regia affiancato da Croce, per l’ultima maglia da titolare Krunic è in vantaggio su Mauri e Tello. Sulla trequarti agirà El Kaddouri, l’attacco orfano di Mchedlidze vede Maccarone e Pucciarelli favoriti su Marilungo.

QUI GENOA: Mandorlini sembra intenzionato a confermare lo stesso 11 iniziale visto a Bologna, e quindi con Lamanna in porta ci saranno in difesa Izzo, Burdisso e Munoz. A centrocampo sugli esterni Lazovic e Laxalt, ed in mediana il trio Hiljemark – Cataldi – Rigoni con l’ex laziale (Cataldi) che può andare in ballottaggio con il redivivo Ntcham: in gare come queste, dove si cerca la svolta, può essere determinante la voglia e la grinta e Ntcham, grazie all’iniezione di fiducia post Bologna, potrebbe averne di più di Cataldi. In avanti quasi certa la conferma del duo Pinilla – Simeone, con Palladino pronto a giocarsi le sue chance.

A cura di: Francesco Spada

UDINESE JUVENTUS: DUBBI A CENTROCAMPO PER I FRIULANI, PJANIC IN FORSE

QUI UDINESE: Nessun cambio in difesa per Delneri, con Karnezis tra i pali, Widmer e Samir terzini e la coppia centrale formata dai veterani Danilo e Felipe. Ballottaggi a centrocampo, dove Jankto ed Halfredsson partono in leggero vantaggio su Badu e Kums per affiancare Fofana, che agirà da mezzala destra. In attacco rientra De Paul dopo la squalifica e completerà il terzetto con Zapata centravanti e Thereau esterno a sinistra, anche se il francese, che oggi non si è allenato, potrebbe riposare.

QUI JUVENTUS: Buffon ritorna titolare dopo le ultime panchine. Davanti a lui, ancora da definire i due centrali, ma Bonucci e Rugani dovrebbero spuntarla su Chiellini e Barzagli. Alves e Alex Sandro saranno i terzini. In mediana, Pjanic in dubbio; dovesse rifiatare pronto Marchisio a dar man forte a Khedira. Attacco titolare, col solito poker d’assi a disposizione di Allegri. Piccolo ballottaggio tra Higuain e Pjaca, con Mandzukic che nel caso verrebbe avanzato nel ruolo originale, ma pare una soluzione più probabile a partita in corso.

A cura di: Fabio Di Lenardo

CROTONE SASSUOLO: OCCASIONE TROTTA, TITOLARE DEFREL

QUI CROTONE: Dubbio consueto sulle fasce, con Mesbah ancora in vantaggio su Sampirisi e Martella. In mezzo per due posti troviamo ancora il trio Crisetig, Barberis, Capezzi con i primi due leggermente favoriti. Ancora in mezzo al campo tiene banco Rohden, in gruppo ormai da una decina di giorni, potrebbe essere gettato subito nella mischia. In ogni caso ballottaggio serrato con Acosty. Infine in avanti potrebbe essere l’occasione per vedere dal fischio di inizio l’ex Trotta, che in caso di 4-4-2 e conseguente rinuncia al tridente subentrerebbe a gara in corso.

QUI SASSUOLO: Occhi puntati su Dell’Orco: il giocatore ha fatto vedere dei miglioramenti, il mister gli ha dato una maglia da titolare e lui ha risposto con due buone prestazioni. Resta tuttavia un ballottaggio aperto con Letschert in primis e, seppure con minor probabilità Cannavaro, per un discorso di rotazioni. In mezzo Missiroli sembra pronto a riprendersi la maglia, in vantaggio su Mazzitelli e Sensi. Infine in avanti doppio dubbio: Defrel è acciaccato e dovrebbe lasciare spazio a Matri, mentre Politano parte favorito su Ragusa per giocare dal 1′.

A cura di: Lorenzo Storchi

BOLOGNA LAZIO: EMERGENZA IN DIFESA PER DONADONI, INZAGHI VALUTA IL TURNOVER

QUI BOLOGNA: Donadoni deve ancora fare i conti con l’emergenza in difesa: infatti nell’ultima gara è stato espulso Torosidis, che sarà quindi squalificato. Si riaccendono però le speranze di vedere Maietta titolare: il difensore si è infatti allenato con il gruppo, è in ballottaggio con Helander. A centrocampo i dubbi maggiori derivano dal ruolo di play basso, dove lottano per una maglia da titolare Viviani e Pulgar, con l’italiano favorito. Come mezzala destra Nagy è in vantaggio su Taider, tutto confermato in avanti, con Krejci e Verdi a supporto di Destro.

QUI LAZIO: Inzaghi dopo la vittoria nel derby di Coppa Italia sembra orientato a fare un minimo di turnover. Innanzitutto dovrebbe rivedersi il 4-3-3: Marchetti è recuperato ma è ancora in dubbio, in caso di forfait pronto Strakosha. Radu torna nella sua posizione di terzino sinistro: al centro per affiancare De Vrij solito ballottaggio tra Hoedt e Wallace. A centrocampo potrebbe riposare uno tra Parolo e Milinkovic-Savic, in favore di Lulic. In attacco solito tridente con Felipe Anderson e Keita sugli esterni ed Immobile punta centrale.

A cura di: Alessio Ambrosini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy