Udinese, Tudor: “Pussetto è convocato, Opoku no”

Udinese, Tudor: “Pussetto è convocato, Opoku no”

Il tecnico dei friulani ha parlato alla stampa alla vigilia del match contro la Roma.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
tudor-udinese

La zona retrocessione fa ancora paura all’Udinese di Igor Tudor che, malgrado un ostico avversario come la Roma che si ritroverà di fronte domani pomeriggio, proverà a racimolare un risultato positivo pur di continuare a tenersi alla larga dalla Serie B.

LE DICHIARAZIONI DI TUDOR

Sulle condizioni della squadra: “Opoku non è disponibile, Behrami si sa. Accettiamo tutto, domani andiamo con gli undici più forti per fare la partita. Ho parlato tanto con i ragazzi per far capire ciò che conta nello sport, ossia quello che è successo ieri conta zero. Se siamo intelligenti e bravi, sfruttiamo questi 7 punti per lavorare di più. Dobbiamo migliorare con grande umiltà.

Sulla partita: “Ranieri ha compiuto un’impresa storica in Premier League. Ha una squadra fatta di grandi campioni, gioca in casa e lotta per la Champions. Noi andiamo là con i nostri mezzi, preparandoci nel miglior modo possibile”.

Su Hallfredsson: “Ha fatto due allenamenti con noi, ma servono un paio di settimane per arrivare ad un livello che gli permetta di giocare. Vedremo se ce la fa e se ci sarà bisogno di lui nelle ultime partite. Tutti sono importanti: un cambio, un dettaglio, può determinare la stagione”.

Su Pussetto titolare: “Ha avuto un problema al ginocchio dopo la partita: ha saltato un paio di allenamenti, ma è convocato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy