Udinese, Nicola: “Lasagna non sta bene, Pussetto dà imprevedibilità”

Il tecnico bianconero è intervenuto alla vigilia della trasferta contro la Sampdoria.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La sconfitta casalinga contro il Parma non è andata giù a Davide Nicola, che si augura di poter ripartire al meglio da Genova dove la sua Udinese affronterà gli uomini di Marco Giampaolo probabilmente senza l’aiuto di Kevin Lasagna, alle prese con qualche acciacco fisico di troppo.

LE PAROLE DI NICOLA

Su Lasagna: “L’unico intoppo che abbiamo sono le condizioni fisiche di Lasagna. Cerchiamo di recuperarlo per avere un’ulteriore carta. Non sta bene, ma in emergenza potrebbe essere inserito. L’importante è avere la sua disponibilità”.

Su Fofana: “Se ha un tocco di troppo? E’ una valutazione pertinente, ma ha queste caratteristiche da sempre. Cerchiamo di fargli capire quanto sia importante che metta queste sue caratteristiche al servizio della squadra. A volte ha intuizioni che possono creare opportunità diverse. Lo vedo molto calato nella parte: dovrebbe solo trovare il modo di capire quando è il momento di liberarsi prima della palla. Cosa che deve fare anche De Paul”.

Su De Maio: “Non è un giovane, ha esperienza in questo campionato. Il suo arrivo è importante perché avevamo solo tre difensori”.

Sulla formazione: “Valuterò anche chi giocherà nella Samp. Abbiamo la necessità di preservare Okaka che non ha i novanta minuti nelle gambe, in attesa di riavere Teodorczyk tra un paio di settimane. Partirà chi darà più garanzie”.

Su Pussetto: “Ha qualità importanti, è destinato ad una crescita esponenziale. Come seconda punta dà imprevedibilità e la possibilità di avere due punte più larghe. Sarebbe fondamentale vedere come sarà il completamento della squadra, se si potrà cambiare qualcosa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy