Torino, Mazzarri: ”Zaza può esordire. Ecco dove vedo Soriano e Baselli…”

Torino, Mazzarri: ”Zaza può esordire. Ecco dove vedo Soriano e Baselli…”

Il tecnico granata è intervenuto alla vigilia della sfida con la SPAL

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Dopo un pari ed una sconfitta, Il tecnico Mazzarri va alla ricerca della prima vittoria in campionato contro la SPAL. Durante la conferenza stampa di presentazione si è spaziato tra i tanti argomenti che tengono banco in casa Toro: dalla convivenza Zaza-Belotti alla sorpresa Aina, passando per alcune battute su Soriano e Baselli. Ecco gli spunti più interessanti per il Fantacalcio.

Sulla convivenza tra attaccanti: ”Ho provato a fare un altro modulo che mi tengo per me in questa settimana. E’ chiaro che Zaza ha caratteristiche diverse, è più punta rispetto agli altri, è un giocatore eclettico: col tempo e con la volontà di tutti si cercherà di farli rendere al massimo insieme. Quando queste prove si fanno in allenamento ci sono meno rischi, in campionato è diverso perché ci sono i punti: serve tempo”.

Sul possibile esordio di Zaza: ”Il mio intento è farlo esordire, è venuto per giocare e sta scalpitando. Il nostro è un mestiere infame perché non posso dire nulla prima: contro la Roma volevo fare cambi tecnici e ho dovuto fare cambi forzati. Chiaro che Zaza è uno dei candidati per entrare”.

Sulla posizione di Soriano e Baselli:‘Nel secondo tempo contro l’Inter abbiamo fatto 3-4-3 con Soriano e fin quando ha avuto energie l’ho tenuto in campo perché ha fatto benissimo. Purtroppo guardando la partita sul 2-2 potevamo anche fare altri due gol, lo meritavamo: chiaro che nel calcio nel finale  ti può beffare, e Sirigu ha salvato. Baselli? Lo scorso anno contro la Samp lo ha fatto, può farlo benissimo. Dipende dagli equilibri della squadra. Soriano per l’idea che ho io è più adatto a stare un po’ più avanti, mentre Baselli è più centrale. Ma in certi momenti possono essere impiegati tutti e due nel 3-4-3 da trequartisti”.

Su Ola Aina: ”Questo ragazzo mi ha sorpreso tantissimo, si è comportato come un veterano. Pensavo di farlo crescere con calma, ma visto la necessità spero che mi dia soddisfazioni da subito. E’ molto attento anche tatticamente, penso che lo utilizzerò, non mi faccia dire se dall’inizio o no, ma lo tengo in grande considerazione per le scelte”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy