Torino, Mazzarri: “Iago ne avrà ancora per un po’, Zaza lo devo valutare”

Torino, Mazzarri: “Iago ne avrà ancora per un po’, Zaza lo devo valutare”

Alla vigilia del match contro il Napoli, l’allenatore granata dice la sua sul momento della squadra e quello dei nuovi acquisti.

di Marcello Pelosi, @Marcello Pelosi

Alla vigilia dell’incotro che vedrà impegnati i suoi contro il Napoli, Walter Mazzarri torna a rispondere alle domande dei giornalisti in conferenza stampa. Noi di Fantamagazine non ci siamo lasciati sfuggire i consueti spunti fantacalcistici.

SUL POSSIBILE TANDEM ZAZA-BELOTTI: “Zaza ha giocato a Udine la prima vera partita. Sta migliorando ma non so se è al top, dico la verità. Comunque è un giocatore importante che sarà utile al Torino. La formazione la vedrete domani, abbiamo provato diverse soluzioni, dopo la partita ne parleremo”.

SULLA SITUAZIONE INFORTUNATI: “Ho la sensazione che Iago non recuperi nemmeno per l’Atalanta. C’è speranza più per De Silvestri. Anche Soriano oggi ha provato, sta bene, se l’ho convocato è perchè è disponibile, domani vedremo se parte dall’inizio o dalla panchina”.

SU ZAZA E L’IPOTESI 3-5-2: “Sì, ma ad esempio Zaza ha provato anche nel 3-4-3 al posto di Iago. E’ tecnico, può giocare anche tra le linee… Vedremo. Certe valutazioni mi sarebbe piaciuto farle nelle amichevoli. Le sensazioni si devono verificare. Fosse arrivato il 6 di luglio avrei già verificato alcune cose. Quando avrà la forma migliore, potrà fare diversi ruoli, provando anche a fare delle cose in corsa. Quando una squadra cambia modulo a seconda dell’avversario, alcune variabili incidono. Ci vuole un po’ di tempo, stiamo lavorando, perchè alcuni giocatori sono arrivati in ritardo. Devo verificare io per primo determinate situazioni”.

SULL’ESPLOSIONE DI AINA: “Ci sta dando grandi soddisfazioni nell’apprendimento. Lui a differenza di altri calciatori inglesi è molto attento alla tattica, sembra sia sempre stato con noi. Ha grandi mezzi, destro e sinistro, non è da tutti. Per il momento non posso che parlarne bene. Ora deve trovare continuità e migliorarsi sempre. Se continua così saremo molto contenti”.

SULLE PRESTAZIONI DI MEITE’: “Nemmeno lui si aspettava di partire così. Sto cercando di fargli capire che non deve accontentarsi visto che ha margini di miglioramento. E non deve pensare di essere già arrivato perchè il calcio ti smentisce il giorno dopo. Se ha delle convinzioni le deve portare con sè in campo domani. Deve fare bene sino a fine stagione e poi si tireranno le somme”.

SULLA PROSPETTIVA TURN OVER: “La mia esperienza dice che se giocano sempre gli stessi, si paga sulla terza partita, non sulla seconda. Comunque aspettiamo la fine della partita con il Napoli. Abbiamo avuto la settimana tipo per preparare questa gara. Dopodichè parleremo con preparatori e dottore e decideremo cosa sarà meglio fare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy