Sampdoria, Giampaolo: “Caprari ha bisogno di continuità”. E sulle scuse di Quagliarella…

Sampdoria, Giampaolo: “Caprari ha bisogno di continuità”. E sulle scuse di Quagliarella…

Il tecnico blucerchiato è intervenuto in sala stampa alla vigilia del big match casalingo contro l’Inter.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Giampaolo Sampdoria 2018

Giocare ogni tre giorni non capita spesso alla Sampdoria che, reduce dal recupero e dal pareggio infrasettimanale contro la Fiorentina, si appresta ad ospitare l’Inter. Pertanto, Marco Giampaolo ha definito il big match come il suo “appuntamento al buio”, per via degli inevitabili dubbi di formazione che lo attanagliano a causa dello spreco di energie dello scorso mercoledì.

LE PAROLE DI GIAMPAOLO

Sulla formazione: “Qualche dubbio ce l’ho, siamo in alto mare. Aspetto l’allenamento di oggi e anche quello di domani per capire chi giocherà. Praet sta bene ed è a disposizione. Caprari ha numeri, qualità, ma ha bisogno di continuità: spero di potergliela dare, ma solitamente i nostri attaccanti giocano tutti, le chance non mancheranno”.

Sulla partita: “Proveremo a recuperare le energie per provare a fare la partita perfetta. La gara la prepareremo solo in video, perché non abbiamo tempo per fare qualcosa sul campo. Noi, per fare bene, dobbiamo fare una gara di altissima intensità. Giocare contro un avversario forte come l’Inter è meglio da un punto di vista mentale, perché il livello di attenzione sale automaticamente. L’Inter ha numeri importanti ed è destinata a prendere la via giusta, il cammino giusto. Loro hanno avuto un giorno in più per recuperare dopo la Champions League, ma noi dovremo provare a fare una grande partita. Bisogna recuperare energie perché la gara di domani è molto impegnativa: tra virgolette, è un ‘appuntamento al buio’ e poi vedremo che succede accendendo la luce”.

Su Quagliarella e la rabbia per la sostituzione contro la Fiorentina: “Non si deve scusare, non è questione di scuse: l’importante è chiarirsi sempre, e questo è già stato fatto. Non alleno solo un calciatore, bensì venticinque. Lo dico spesso, la Sampdoria è al di sopra di tutto e di tutti, il gruppo viene sempre prima del singolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy