Sampdoria, Giampaolo: “Audero, Murru e Andersen out; Defrel o Ramirez sulla trequarti”

Sampdoria, Giampaolo: “Audero, Murru e Andersen out; Defrel o Ramirez sulla trequarti”

Le dichiarazioni del mister della Samp alla vigilia di Chievo-Sampdoria.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Penultima giornata di campionato in arrivo per la Sampdoria, che è già sicura di terminare la stagione al nono posto. Domani i doriani (ore 12.30) saranno di scena al Bentegodi, contro il Chievo Verona, per una partita che assume contorni sereni, visto che entrambe le squadre hanno ben poco da chiedere alla classifica. Sentiamo le parole di Giampaolo, che ha annunciato alcune novità per la formazione che scenderà in campo domani.

LE DICHIARAZIONI DI GIAMPAOLO

Sugli indisponibili, su chi è rientrato da pochi giorni e sui possibili titolari: “Murru e Andersen non sono convocati, Audero ha qualche problema e quindi giocherà Rafael. Defrel si è aggregato ieri, sta meglio. Anche Ronaldo Vieira è rientrato solo questa mattina; avevo pensato di farlo giocare, ma non posso perché non l’ho avuto per tutta la settimana. Probabilmente Praet potrebbe giocare play, in quel caso Barreto va a fare la mezzala o viceversa. Sulla trequarti gioca Defrel o Ramirez. Tavares può giocare al 70% oppure Sala gioca a sinistra».

Su Quagliarella: “Quagliarella gioca per il suo obiettivo personale. Sta bene. In allenamento lo vedo motivato e ci tiene. È lì, farà di tutto per diventare capocannoniere. È alla portata come obiettivo, a meno di grandi stravolgimenti e sarà una piccola vittoria di squadra”. 

Sul futuro del tecnico blucerchiato: “Futuro? Non ci sono percentuali. Non ho elementi ulteriori dalle mie ultime dichiarazioni. Ci vedremo in settimana e capiremo cosa è la cosa migliore per tutti”.

Su Sau: “Sau per comportamento e qualità degli allenamenti è eccezionale. L’ho penalizzato perché Quagliarella ha sempre giocato e poi in rosa ho Defrel, Caprari, Gabbiadini. È stato lui a pagare il dazio. Non posso fare altro che parlarne bene e quando domenica è subentrato ha fatto il suo. Non partirà dall’inizio ma ci potrà essere qualche minuto anche per lui”.

Sulla sfida di domani:Giochiamo contro una squadra che non ha più motivazioni. Siamo nella condizione di poter prevalere dal punto di vista tecnico. Sfondare il muro dei cinquanta punti sarebbe quantomai opportuno. Non ci sono più obiettivi collettivi, ma individuali. Questa settimana li ho osservati, più che lavorato su qualcosa. Quelli che stanno meglio verranno schierati, scenderanno in campo quelli che potranno fare la migliore partita. Rispetto allo scorso anno siamo migliorati in trasferta. Soprattutto abbiamo dimostrato di poter stare in partita sia nella tenuta mentale, non è stato sufficiente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy