Parma, D’Aversa: “Gervinho è devastante anche da subentrato”

Il tecnico gialloblù è intervenuto in sala stampa alla vigilia della complicata trasferta a Napoli.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il Parma si gode i successi in questo avvio di Campionato e Roberto D’Aversa si affida ai suoi pupilli, tra cui spicca il nome di Gervinho, per tentare l’impresa contro il Napoli di Ancelotti.

LE PAROLE DI D’AVERSA

Sul turnover: “Dare continuità è sempre la cosa migliore, ma quando hai tre gare in una settimana pensi a fare dei cambi, magari qualcuno non ha recuperato al 100%. In difesa e in avanti ho tante alternative, le difficoltà sono a centrocampo avendo quattro giocatori per tre ruoli. Bisognerà considerare la condizione fisica, il non farsi male e il fatto che dopo giocheremo in casa con l’Empoli. Il pensiero mio è di mettere i migliori contro il Napoli”.

Su Gervinho: “Inserirlo nel finale può essere devastante per le difese avversarie, però bisogna avere motivazioni più che valide per privarsene dall’inizio. Se riesce a giocare con continuità, è preferibile metterlo in campo dal primo minuto: anche se si prende delle pause, nell’arco dei 90 minuti può avere delle situazioni o delle giocate che possono rivelarsi decisive. È un ragazzo molto intelligente, state pur certi che tutto quello che accade è condiviso con lui. Se volete sapere se gioca o non gioca non ve lo dico”.

Su Stulac: “Era andato in Nazionale, aveva avuto l’influenza, si era allenato poco con noi, era debilitato. Ha giocato un’ottima partita col Cagliari: è inevitabile che abbia partecipato di meno alla costruzione del gioco perché aveva una marcatura più stretta del solito, però un giocatore del genere può essere decisivo anche sulle palle inattive”.

Su Ciciretti: “Potrebbe anche partire dall’inizio, l’infortunio è stato messo da parte. Mi sarebbe piaciuto dargli più spazio in precedenza, adesso bisogna considerare che sarebbe la prima da titolare dopo tanto tempo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy