Milan, Gattuso: “Abbiamo problemi in attacco. Higuain ko e Cutrone…”

Gennaro Gattuso contro il Sassuolo ha problemi in attacco. Mistero sulla posizione di Suso.

di Massimo Angelucci
Gattuso Milan 2018

Il Milan dopo il brutto pareggio di Empoli va a Reggio Emilia contro il Sassuolo, che in questo momento si può definire come la sorpresa del campionato. Un esame insidiosissimo per i rossoneri di Gennaro Gattuso, e l’allenatore lo sa benissimo: “Il Sassuolo è una buonissima squadra, ha vinto a Ferrara e sappiamo quant’è difficile vincere lì. Secondo me in questa stagione li troveremo molto in alto nella classifica finale. Hanno un allenatore veramente grande come De Zerbi“.

LE DICHIARAZIONI DI GATTUSO

Sulla formazione anti-Sassuolo il tecnico rossonero dà spazio a Suso, mentre ci sarà ancora da aspettare per Higuain e Cutrone, fermati rispettivamente da un problema al flessore e da un problema alla caviglia: Suso deve continuare a giocare come sta facendo. Sta facendo delle grandissime cose, deve continuare così. Il goal prima o poi arriverà, speriamo arrivi domani. Higuain titolare o convocato? Gonzalo ha ancora qualche problema, inutile rischiare un giocatore che non è al 100% e magari perderlo per mesi, così come Cutrone. Lui è un esempio per noi, vuole sempre lottare, stringe i denti, vorrebbe sempre scendere in campo. Dobbiamo prendere esempio da lui. Mi aspetto sempre energia positiva da Patrick, ma dobbiamo valutarlo bene perché non sta al 100%, ha un problema alla caviglia. Borini ha un problema alla caviglia, qualcosa ci inventeremo, sicuramente scenderemo in campo in 11. Devo decidere su Suso-Bonaventura oppure Suso-Castillejo“.

Çalhanoglu molto probabilmente partirà dalla panchina, per poi entrare magari a partita in corso, mistero invece sulla posizione che avrà Suso in campo:Laxalt ad Empoli? Ha fatto una buona partita, ha giocato bene fino alla fine. Ha fatto la partita che mi aspettavo. Bakayoko o Castillejo? Vediamo domani. Çalhanoglu? Per noi è un giocatore importante, vuole sempre giocare bene e si sente responsabile quando la squadra perde. Ha bisogno di fiducia, deve trovare un po’ di tranquillità e precisione. Deve liberare la mente. Suso falso nueve? Domani vediamo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy