Sampdoria, Ranieri: “Quagliarella e Audero sono intoccabili”

Sampdoria, Ranieri: “Quagliarella e Audero sono intoccabili”

Il tecnico blucerchiato parla alla vigilia del match casalingo contro l’Udinese.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Dopo aver vinto sulla Spal e aver inchiodato sullo 0-0 l’Atalanta, la Sampdoria di Claudio Ranieri vuole proseguire sulla striscia dei risultati utili consecutivi, soprattutto se di fronte ha una diretta contendente alla salvezza come l’Udinese.

LE PAROLE DI RANIERI

Sul momento positivo: “La Sampdoria riparte da un momento positivo. La partita contro l’Atalanta ci ha detto che lottando e soffrendo possiamo fare buone cose e dobbiamo ripartire da quello, dallo spirito di sacrificio che mettono in campo i ragazzi per il bene della squadra”.

Sulla partita: “Mi aspetto un’Udinese in salute. Sarà la fotocopia dell’Atalanta. È una squadra che si compatta e che riparte velocemente. Non avrà il punto di riferimento davanti, ma ci saranno altri giocatori in gamba con le verticalizzazioni. Dovremo fare il nostro gioco. È una partita importante perché per il momento siamo retrocessi, non ci sono mezze misure. Dobbiamo essere attenti e andare a fare risultato. Ogni partita per noi è uno spartiacque: se la sbagli, puoi avere contraccolpi e noi non dobbiamo averne. Dobbiamo sapere che siamo in difficoltà e dobbiamo premunirci. Devi prepararti al peggio, in modo tale da affrontare tutto al meglio. Ho fatto vedere i filmati ai ragazzi e siamo pronti“.

Sulla formazione: “Vedremo domenica sera se la sosta ci ha fatto bene. Questi ragazzi sono meravigliosi: oltre a lavorare, hanno entusiasmo e questo è positivo. L’assenza di Bereszysnki? Aveva avuto un inizio in sordina con me, poi aveva avuto un miglioramento. Abbiamo Depaoli e altre soluzioni, ma non abbiamo paura. Rigoni al posto di Depaoli? In questi ultimi due allenamenti ha fatto cose egregie. Vorrei che fosse l’inizio di una continuità. È quello che gli chiedo. I titolari? Quagliarella è intoccabile in attacco, Audero è intoccabile in porta e mi fermo qui. Gabbiadini? È uguale a tutti gli altri e sta bene fisicamente

Su Quagliarella e l’attacco:Sono come San Tommaso: se non vedo e tocco, non credo. Fabio sta facendo buone cose ed è vicino a sbloccarsi. Nel reparto offensivo, i giocatori di qualità stanno entrando nelle mie idee, non siamo lontani. Se continuano a fare quello che chiedo loro, dovremmo esserci”.

Su Ekdal:Ha un ematoma importante, ma vedo che più corre più si scioglie. Lo stiamo monitorando e non dovrebbe avere problemi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy