Juventus, Allegri: “Vi do la formazione: Cristiano Ronaldo non è convocato”

Juventus, Allegri: “Vi do la formazione: Cristiano Ronaldo non è convocato”

Ultima conferenza stampa con la Juventus per il tecnico bianconero.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Ora siamo giunti sul serio ai titoli di coda. Dopo la conferenza congiunta con il Presidente Agnelli e il tributo dell’Allianz Stadium, quest’oggi Massimiliano Allegri ha incontrato per l’ultima volta i giornalisti nella sala stampa della Continassa in qualità di tecnico della Juventus. Nell’occasione, Mister Max ha fornito l’intero undici titolare che domani pomeriggio affronterà la Sampdoria e si è congedato con la sua solita ironia.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Sulla formazione: “Non c’è da chiacchierare di niente, vi dico la formazione di domani: giocheranno in porta Pinsoglio, poi in difesa Caceres, Rugani, Chiellini, De Sciglio, a centrocampo Cuadrado, Emre Can, Bentancur, Pereira, davanti Dybala e Kean. Se domani ce la fa Spinazzola, non giocherà Pereira, ma i giocatori sono questi”.

Sugli assenti: “Szczesny ha avuto un problema al ginocchio e probabilmente nelle prossime settimane dovrà subire un’artroscopia. Cristiano Ronaldo non c’è, non viene: deve riposare perché ha la Nazionale. Assieme a lui restano a casa Matuidi e Bernardeschi squalificati, Cancelo perché gli hanno sbrindellato il naso, Mandzukic che si è fatto più bellino rifacendosi il naso, Alex Sandro che sta meglio ma il trauma che ha avuto gli ha procurato un’infrazione muscolare. Douglas Costa lo rivedrete il prossimo anno perché domani è l’ultima partita: se non gioca la partita del cuore, lo vedrete l’anno prossimo perché domani non c’è”.

Sulla partita e sul futuro: “Andiamo a fare una bella partita che bisogna finire in bellezza, contro una squadra che ha fatto un bellissimo campionato e va dato atto a Giampaolo per il lavoro fatto. Poi andiamo al mare e prendiamo un po’ di sole: mi hanno informato di mettere la crema protettiva che sennò prendo l’insolazione e mi rincoglionisco ancora di più di quello che sono. Quanto al resto, vi ringrazio tutti. Ora ci salutiamo di là, beviamo un goccetto, facciamo un brindisi di fine stagione e poi con qualcuno ci vediamo domani alla partita, altrimenti ci vediamo prossimamente su altri schermi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy